DIRETTA/ Federica Pellegrini ISL Napoli video streaming tv: Toronto Titans al comando

- Mauro Mantegazza

Diretta Federica Pellegrini, ISL Napoli in streaming video e tv: da oggi l’ultimo show della Divina in questa curiosa competizione di nuoto per squadre di club (26 agosto).

federica pellegrini nuoto
Federica Pellegrini (Foto LaPresse)

DIRETTA ISL NAPOLI, FEDERICA PELLEGRINI: DI LIDDO SECONDA NEI 100 FARFALLA

Elena Di Liddo inaugura la ISL Napoli timbrando il secondo tempo nei farfalla: arrivano 6 punti guadagnati per i suoi Aqua Centurions, la squadra di Federica Pellegrini, che però sono tutti di Laura Taylor, grazie al distacco maturato dalla vincitrice Louise Hansson che fa subito volare in testa i Toronto Titans, al comando con 14 punti. Dal punto di vista del crono, la Di Liddo ha gareggiato in 56’’33 mentre per la Hansson la vittoria è maturata in 56’’02; abbiamo poi avuto i 100 farfalla maschili e qui poche sorprese, il grande favorito era Chad Le Clos che infatti si è imposto portando in dote 10 punti ai suoi Energy Standard. Dobbiamo ancora entrare del tutto nel meccanismo dei punteggi, ma intanto continuiamo a seguire le gare che si stanno svolgendo abbastanza rapidamente… aspettando ovviamente Federica Pellegrini e la sua competizione, che dovrebbe verosimilmente arrivare con le staffette in programma per questa sera. (agg. di Claudio Franceschini)

COME SEGUIRE FEDERICA PELLEGRINI, ISL NAPOLI IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV

La diretta tv della prima serata della ISL a Napoli con la presenza di Federica Pellegrini sarà garantita su Sky Sport Arena, canale numero 204 della piattaforma satellitare riservata agli abbonati, i quali avranno di conseguenza a disposizione anche una diretta streaming video tramite il servizio Sky Go.

ISL NAPOLI, FEDERICA PELLEGRINI: SI COMINCIA!

Sta per cominciare la prima serata della ISL a Napoli, con Federica Pellegrini come stella più attesa. Nel corso delle serate alla piscina Scandone ci saranno però davvero tante star del nuoto mondiale, a partire naturalmente dagli italiani, come Nicolò Martinenghi che nei 100 rana ritroverà Adam Peaty e Arno Kamminga, cioè l’intero podio olimpico di Tokyo. Benedetta Pilato andrà in cerca di riscatto, i protagonisti delle nostre due staffette da medaglia olimpica si metteranno ancora in luce in sfide stellari con rivali quali Caeleb Dressel oppure i russi Rylov e Kolensnikov. Parlando di Federica Pellegrini, poi, diventa doveroso citare una delle sue più grandi rivali, cioè la svedese Sarah Sjöström. Un programma di lusso, anche se la formula rischia di non essere di immediata comprensione per il grande pubblico. In ogni caso lo spettacolo è assicurato e il lungo addio di Federica Pellegrini ne sarà la ciliegina sulla torta. Parola dunque alla piscina e al cronometro: la serata comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ISL NAPOLI, FEDERICA PELLEGRINI PARLA DEL RITIRO

Oggi a Napoli dunque comincia la ISL che sarà l’ultimo atto della carriera di Federica Pellegrini. Il ritiro è dietro l’angolo, ad esempio non vedremo mai più in gara la Divina nelle grandi competizioni internazionali come Europei, Mondiali ed Olimpiadi, questa kermesse per squadre di club sarà per Federica Pellegrini l’occasione per salutare i suoi tifosi: “Sicuramente è una gara meno importante rispetto all’Olimpiade – ha spiegato Federica Pellegrini ai microfoni di Sky Sport -, ma questo format sta crescendo e sono contenta di aver preso l’impegno per qualche mese. Sapevo che avrei prolungato ancora. Finirò al termine dell’anno solare: non ero abituata perché la nostra stagione dura da settembre ad agosto”.

Questo le permetterà di vivere ancora qualche mese con la squadra e di mantenere “un contatto divertente con l’acqua”. Il ritiro tuttavia non è in discussione: “Dopo il lockdown e il Covid, ho accelerato questa mia consapevolezza. Ho 33 anni, un po’ di coincidenze messe insieme hanno fatto sì che arrivassi in pace alla decisione”. Un piccolo rimpianto è legato al rinvio delle Olimpiadi, perché nel 2020 Federica Pellegrini avrebbe avuto più speranze di lottare per il podio, ma “sono serena di ciò che ho fatto e arrivo tranquilla al termine della mia carriera”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ISL NAPOLI: ATTESA PER IL LUNGO ADDIO DI FEDERICA PELLEGRINI AL NUOTO

Federica Pellegrini è ormai agli sgoccioli della sua lunga e meravigliosa carriera, che terminerà definitivamente con la partecipazione alla ISL (International Swimming League) che oggi fa tappa a Napoli, presso la Piscina Scandone del capoluogo partenopeo. Le ultime emozioni della carriera di Federica Pellegrini saranno dunque il principale tema d’interesse di questa ISL, che possiamo definire come una competizione per squadre di club, il che è una grande anomalia nel mondo del nuoto, dove praticamente sempre si gareggia a titolo individuale o per la propria Nazionale.

Possiamo dire che la Divina del nuoto italiano, che alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ha preso parte per la quinta volta consecutiva a una finale olimpica dei 200 sl femminili, fa parte degli Aqua Centurions, che oggi saranno una delle quattro formazioni in gara al pari di Energy Standard, Toronto Titans e DC Trident per una bellissima serata di nuoto che ci terrà compagnia dalle ore 20.00 fino alle 22.00, con Federica Pellegrini naturalmente in primo piano ma anche tanti altri nuotatori di massimo livello a nobilitare questa ISL.

FEDERICA PELLEGRINI, ISL NAPOLI: IL CONTESTO

Da un certo punto di vista, potremmo dire che la carriera di Federica Pellegrini è finita a Tokyo, con il settimo posto nei 200 sl e l’elezione a membro Cio in quota atleti, tuttavia sarà naturalmente molto piacevole vedere ancora in acqua la Divina del nuoto italiano nella ISL che comincia oggi a Napoli. la stessa Federica Pellegrini ha parlato così di questa ultimissima esperienza in vasca della sua carriera: “Volevo chiudere con l’Olimpiade di Tokyo, ma c’è questa opportunità e mi piace l’idea di chiudere a Napoli, con la ISL che sarà una vetrina bellissima”, ha detto a Sky Sport 24. Pellegrini ha anche spiegato in breve in che cosa consiste la International Swimming League: “È un nuovo format, una lega parallela alle classiche gare in televisione. Noi facciamo parte dell’Aqua Centurions e portiamo punti alla nostra squadra che ritengo essere la più forte delle ultime tre stagioni. Puntiamo di passare tra le prime otto, per andare avanti ai playoff e rivederci a novembre”. Si gareggia dunque per portare in ogni singola gara il massimo numero possibile di punti per la propria squadra, gli Aqua Centurions sono una sorta di “Nazionale italiana bis”, dal momento che comprendono fra gli altri pure Arianna Castiglioni e Martina Carraro, Alessandro Miressi e Fabio Scozzoli, Nicolò Martinenghi e Thomas Ceccon e diversi altri azzurri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA