FEDERICO IELAPI/ Pinocchio un bambino prodigio: “Mi sono doppiato in inglese da solo”

- Emanuele Ambrosio

Federico Ielapi, Pinocchio nel nuovo film di Matteo Garrone, ospite a Che tempo che fa per presentarsi al grande pubblico.

Federico Ielapi

Federico Ielapi è un attore già navigato. Lo dimostra il suo cv, che illustra in breve a Che tempo che fa. “Tu sei uno tosto”, fa notare Fabio Fazio. E Luciana Littizzetto ne approfitta: “È di legno!”. Sì, perché nel nuovo Pinocchio di Matteo Garrone è lui il protagonista. “Penso che Garrone stia rivalutando il cinema italiano”, dice il piccolo Ielapi, facendo ridere tutti. Federico, infatti, è un vero bambino prodigio: “Mi sono doppiato in inglese da solo. Voglio andare a vivere a Hollywood e conoscere Leonardo DiCaprio. Ma mi sembra di sognare troppo in grande”. C’è però da dire che Federico è sulla buona strada per diventare una star del cinema: “Ho recitato in Quo Vado? con Checco Zalone e in Don Matteo con Terence Hill”. Ma torniamo a Pinocchio: “Geppetto è il mio personaggio preferito. Sono molto affezionato a lui e a Roberto Benigni. Sul set mi faceva sempre gli indovinelli”. (agg. di Rossella Pastore)

Federico Ielapi: è lui quello del “posto fisso”

Federico Ielapi è il giovanissimo attore che presta il volto al “Pinocchio” di Matteo Garrone, il film che riporta la bellissima fiaba del Collodi sul grande schermo. Per l’occasione Federico è ospite nella puntata di domenica 22 dicembre 2019 di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio dove si parlerà del film in cui ha lavorato a stretto contatto con uno dei registi più acclamati del cinema italiano, ma anche con un cast di attori di primissimo livello. Proprio così, il “Pinocchio” di Matteo Garrone è un concentrato di arte con la presenza del Premio Oscar Roberto Benigni e di un cast corale di primissimo livello: Gigi Proietti è Mangiafuoco, Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini sonoIl Gatto e la Volpe, Matilda De Angelis e Alida Baldari Calabria rispettivamente la fata da bambina e poi da adulta. Per Federico si tratta di un ritorno sul grande schermo dopo i grandissimi successi di “Quo Vado?”, il film campione di incassi al botteghino di Checco Zalone, dove interpretava Checco da giovane con la frase cult “Io voglio fare il posto fisso”.

Federico Ielapi: il bambino bionico di Pinocchio

Matteo Garrone non ha avuto alcun dubbio quando ha dovuto scegliere il bambino chiamato ad interpretare il suo “Pinocchio”. Il regista romano ha definito Federico Ielapi come un “bambino bionico”, l’unico in grado di dare voce e corpo all’idea del suo “Pinocchio”. “Ogni fotogramma mi appartiene” ha raccontato il regista che, parlando della sua ultima creatura, ha sottolineato: “ho cercato di fare un film popolare che possa arrivare a chiunque, indipendentemente da classi sociali ed età, che potesse far riscoprire quel grande classico che è così vivo nell’immaginario di tutti”. Sul set Federico ha trovato due papà: “Matteo è stato il papà che dirige, anche se poi mi chiedeva sempre spontaneità. Roberto Benigni, invece, è stato il papà affettivo”.

Federico Ielapi: “Pinocchio è ingenuo e puro”

Intervistato da Coming Soon, Federico Ielapi ha raccontato il suo “Pinocchio” e in particolare si è soffermato a sottolineare cosa ha in comune con il celebre burattino inventato dal Collodi: “beh io in comune con Pinocchio per forza un bambino al mondo avrà sempre qualcosa in comune con lui: o che dice bugie o che frequenta persone che gli dicono di essere ricco dalla mattina alla sera. Tutti i bambini hanno una cosa in comune con Pinocchio. Io una cosa in comune con Pinocchio l’ingenuità e la voglia di vivere”. “Matteo mi diceva sempre mettici il cuore, mi raccomando Pinocchio non è intelligente come un bambino, Pinocchio è ingenuo, è puro, non capisce tante cose”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA