Filippo Bisciglia/ “Temptation Island? E’ il posto più sicuro d’Italia!”

- Emanuele Ambrosio

Filippo Bisciglia è pronto a tornare con la nuova edizione di Tempation Island 2020 su Canale 5 e rivela: “c’è bisogno di essere più spensierati”

Filippo Bisciglia
Filippo Bisciglia a Temptation Island 2020

Filippo Bisciglia è prontissimo per la nuovissima edizione di “Temptation Island 2020“, il reality show dei sentimenti in partenza da giovedì 2 luglio 2020 in prima serata su Canale 5. La settimana edizione del reality show arriva in un momento storico davvero particolare per tutti noi reduce da mesi di lockdown e quarantena per via della pandemia da Coronavirus. Non solo, questa edizione, la settimana per precisione, si preannuncia un unicum visto che le coppie saranno composte sia da personaggi famosi che comuni. Un binomio che potrebbe rivelarsi vincente, ma che non preoccupa l’ex concorrente del GF che a Tv Sorrisi e Canzoni ha chiarito: “il mio approccio verso le coppie non cambia. Quando si par- la di sentimenti e amore non c’entra nulla se sei famoso oppure no. Siamo tutti uguali”. Non solo, Bisciglia si è poi soffermato sulle coppie famose, per intenderci quelle composte da Antonella Elia e il fidanzato Pietro dalle Piane e Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso. Proprio di Antonella Elia ha detto: “mi è sempre stata simpatica. È una persona vera”, mentre su Manila Nazzaro “è amica di Pamela, avendo partecipato entrambe a Miss Italia. Abbiamo amici in comune e anche con lei ci siamo visti a cena”.

Filippo Bisciglia: “Temptation Island? prese tutte le precauzioni di legge”

Filippo Bisciglia è carico per questa nuovissima edizione di Temptation Island 2020. “Sono talmente concentrato a parlare di emozioni e di quello che provano, che mi anniento: non sono più il Filippo di tutti i giorni, ma quello di “Temptation” che aiuta le coppie e cerca di capire i loro sentimenti” – ha dichiarato il conduttore dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni a cui ha rivelato anche qualche anticipazione sulle coppie di quest’anno. ‘’C’è quella simpatica, quella focosa, quella romantica, quella “friccicarella” – ha detto Bisciglia – “ci sono gli innamoratissimi e i furbi (uno dei due), ma devo ancora inquadrarle bene e studiarle”. Una cosa è certa: il programma andrà in onda rispettando tutte le regole e le norme di sicurezza: “sono state prese tutte le precauzioni di legge. Anzi, nei fatti anche molte di più: sia il cast che lo staff hanno effettuato ripetuti controlli sierologici e questo ben prima dell’inizio delle riprese. I partecipanti, coppie e single, hanno anche rispettato un periodo di isolamento domiciliare prima di entrare nei villaggi”. Non solo, Bisciglia ha anche raccontato come i concorrenti sono arrivati al resort in Sardegna: “i trasferimenti dalle loro residenze alla Sardegna, poi, sono avvenuti in modo protetto per evitare qualunque esposizione al virus. Lo staff coinvolto, tecnici, produzione e redazione, vive in isolamento all’interno del resort dove ci sono i villaggi dei partecipanti. Insomma penso che al momento questo sia il posto più sicuro d’Italia!”.

Filippo Bisciglia: “Temptation Island avrà più impatto sul pubblico”

Non cambia neppure la location. Temptation Island anche quest’anno si terrà presso Is Morus Relais vicino Cagliari, anche se Filippo Bisciglia precisa: “sì, ma a differenza delle scorse edizioni non sono mai uscito dal villaggio nemmeno per andare a mangiare una pizza. Nessuno può uscire. Il villaggio è solo nostro e non c’è nessun altro ospite”. Per il resto il programma non cambia minimamente; ci saranno le esterne anche se studiate nei minimi particolari per “preservare l’isolamento di tutti i partecipanti a “Temptation Island””. Impossibile non parlare di questo momento storico così difficile e complicato per tutti, anche se l’ex gieffino ha detto: “sono uno di quelli che ha vissuto la quarantena appieno. Sono stato chiuso in casa 57 giorni. I primi tempi andavo a fare la spesa alle 3 di notte, nei supermercati aperti 24 ore. All’inizio c’erano le canzoni dai balconi, l’inno nazionale, chi suonava. Ma poi, più passavano i giorni, più ti intristivi. È stato tosto. Io e Pamela non avevamo neanche le mascherine, perché abitavamo in una zona isolata di Roma, e ce le siamo fatte da soli. Ora abbiamo traslocato così durante la Fase 2 ne abbiamo approfittato per fare gli scatoloni”. Sul finale ha poi rivelato perchè questa edizione di Temptation sarà per forza di cosa diverse dalle altre: “avrà più impatto sul pubblico. C’è tanta voglia di leggerezza in questo momento. Abbiamo sentito parlare per troppo tempo di cose brutte in televisione. Grazie al cielo le cose stanno andando meglio. Ora c’è bisogno di essere più spensierati. E “Temptation” è il page17image41601280programma giusto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA