Fiorentina si qualifica se/ Viola, missione compiuta! (Conference League, 30 novembre 2023)

- Mauro Mantegazza

Fiorentina si qualifica in Conference League? Ecco quali saranno i risultati utili ai viola contro il Genk (oggi giovedì 30 novembre 2023)

Italiano Fiorentina Serie A Conference League Vincenzo Italiano, Fiorentina (Foto LaPresse)

FIORENTINA SI QUALIFICA SE: VIOLA, MISSIONE COMPIUTA!

Missione compiuta per la Fiorentina, che batte il Genk in rimonta al “Franchi” e chiude il doppio obiettivo nel girone di Conference League: qualificazione messa in cassaforte e primo posto ora da blindare, con due risultati su tre a disposizione nella trasferta di Budapest in casa del Ferencvaros. A fine primo tempo i belgi si erano portati in vantaggio con Kayembe ma in pieno recupero Martinez Quarta ha impedito ai Viola di andare in svantaggio all’intervallo. Quindi un rigore di Nico Gonzalez ha rimesso a posto le cose, Fiorentina a 11 punti e belgi a 6, con una minima speranza di qualificazione ai play off se i viola dovessero battere il Ferencvaros all’ultima giornata. (agg. di Fabio Belli)

FIORENTINA SI QUALIFICA SE: SI COMINCIA!

Tutto è pronto per il fischio d’inizio allo stadio Artemio Franchi, questa è la serata che potrebbe concludersi con la Fiorentina che si qualifica per i playoff o magari già per gli ottavi di finale di Conference League, anche se abbiamo avuto modo di spiegare che questo eventuale verdetto necessiterà di un risultato favorevole anche dall’incontro in Serbia tra le altre due formazioni del girone. Intanto però per la Fiorentina sarà fondamentale vincere in casa contro il Genk, altrimenti tutto si farebbe ben più complicato. Come precedente di buon auspicio, vogliamo ricordare cosa era successo un anno fa, quando poi la Fiorentina raggiunse la finale.

I viola avevano passato la fase a gironi da secondi e quindi costretti a disputare i playoff a febbraio. La Fiorentina infatti fu seconda a causa dello scontro diretto sfavorevole anche se a pari punti con i turchi dell’İstanbul Başakşehir, che vinsero così il girone. La Fiorentina nei playoff fu abbinata allo Sporting Braga, lo travolse 0-4 in Portogallo e con un complessivo 7-2 per i gigliati, così iniziò a febbraio la marcia che si sarebbe fermata solo con la sconfitta in finale contro il West Ham per la Fiorentina. Un bel ricordo, ma adesso è ora di scoprire cosa succederà oggi al Franchi! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FIORENTINA SI QUALIFICA SE, CONFERENCE LEAGUE

La Fiorentina si qualifica in Conference League? La risposta potrebbe essere affermativa già questa sera: alle ore 21.00 infatti si gioca Fiorentina Genk allo stadio Artemio Franchi di Firenze per la quinta e penultima giornata nel gruppo F, con un occhio che bisognerà tenere anche sul verdetto dell’altra partita Cukaricki Ferencvaros. La prima annotazione è relativa alla formula della Conference League: passano il girone le prime due, ma la prima conquista immediatamente un posto negli ottavi di finale, mentre la seconda dovrà passare prima dai playoff contro le terze dei gironi di Europa League.

Prima di capire esattamente come la Fiorentina si qualifica in Conference League e con quali possibilità per gli spareggi oppure gli ottavi già stasera, dobbiamo ricordare allora la situazione della classifica del gruppo, che vede proprio la Fiorentina al primo posto con 8 punti, seguita dalla coppia formata dal Genk e dal Ferencvaros a quota 6, mentre il Cukaricki è ormai di fatto fuori dai giochi, ultimo con tristemente zero punti al proprio attivo nelle precedenti quattro partite.

I RISULTATI UTILI PER LA FIORENTINA CONTRO IL GENK

Tutto questo premesso, ora vediamo caso per caso cosa deve succedere in termini di combinazioni di risultati per fare sì che la Fiorentina si qualifichi in Conference League. Intanto, i viola devono comunque vincere: anche pareggiando infatti non chiuderebbero i conti, perché resterebbero a +2 sul Genk che ovviamente non sarebbe sufficiente con una partita ancora da disputare e si esporrebbero al rischio di un aggancio al comando da parte del Ferencvaros, che oggi gioca contro l’anello debole Cukaricki. Diciamo che comunque il pareggio lascerebbe comunque davanti la Viola, invece con una sconfitta la Fiorentina correrebbe il serio rischio di ritrovarsi terza, anche se ancora pienamente in corsa.

Se la Fiorentina vincesse contro il Genk, in compenso, sarebbe qualificata matematicamente almeno per i playoff, perché a quel punto il secondo posto sarebbe certamente garantito. Per essere certi invece già stasera anche del primo posto, oltre alla vittoria della Fiorentina servirebbe un mancato successo da parte del Ferencvaros sul Cukaricki, altrimenti all’ultima giornata la sfida in terra d’Ungheria diventerebbe un vero e proprio spareggio per il primo posto, che metterebbe quindi in palio l’accesso immediato agli ottavi evitando i playoff.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Conference League

Ultime notizie