FLAVIO INSINNA/ “Mio padre pianse 2 giorni quando gli dissi…”

- Rossella Pastore

Flavio Insinna ospite a La musica che gira intorno: il conduttore ripercorre le tappe principali della sua vita a cominciare da un colloquio col padre…

Il conduttore Flavio Insinna
Il conduttore Flavio Insinna

C’è anche Flavio Insinna, tra gli ospiti della prima delle due puntate di La musica che gira intorno, il nuovo programma condotto da Fiorella Mannoia in onda oggi, 15 gennaio, in prima serata su Rai1. Attualmente, Insinna è al timone del game show L’eredità, in onda tutti i giorni nel preserale della stessa rete; una sorta di riscatto, per lui, (ex) ragazzo della borghesia romana su cui erano riposte grandi speranze. Speranze che, per certi versi, ha deluso, ma che per altri è stato in grado persino di superare. “Quando ho detto che avrei fatto l’attore e non l’avvocato, mio padre si è chiuso due giorni nel suo studio piangendo”, ha raccontato in un’intervista del 23 dicembre a Oggi è un altro giorno.

Il rapporto con Salvatore – questo il nome di Insinna senior – è sempre stato buono, ma in quel momento subì uno scossone. Adesso, comunque, Flavio si dice grato degli insegnamenti ricevuti. Per un motivo in particolare: “Quando volevo mollare, papà poteva rinfacciarmi di averlo sempre saputo. Invece mi ha detto: ‘Noi Insinna non molliamo mai, dopo tutti i sacrifici che hai fatto continua in quello che desideri’”.

Flavio Insinna omaggia il maestro Gigi Proietti

Un’altra figura importante nella vita personale e artistica di Flavio Insinna l’ha rappresentata Gigi Proietti, il maestro che lui può gloriarsi di chiamare ‘collega’. Prima di diventarlo, però, è stato a lungo alla sua scuola: “Un maestro deve essere di altissimo livello, ma anche generoso. E lui lo era, ci ha insegnato tutto. Aveva anche una grande onestà intellettuale. Ci aveva detto: ‘Io vi insegnerò tutto, ma potrebbe non bastare’. Perché questo mondo è difficile”.

Flavio Insinna: “Da studente ero sempre preparato”

Oltre a ricordare il periodo della sua formazione artistica, Flavio Insinna si è soffermato anche sul racconto della sua infanzia, caratterizzata da diversi aneddoti divertenti che ci permettono di conoscerlo meglio. “All’epoca mettevo la sveglia alle 3 di notte per studiare latino e greco, perché per me era impensabile andare a scuola impreparato”, fa sapere Flavio. Un bravo studente, insomma, il cui rendimento è stato scalfito solo in parte (e in seguito) dal suo interesse precoce per lo spettacolo.

Nel tempo libero, infatti, Insinna lavorava come deejay nei locali, esperienza che ancor oggi rievoca con un sorriso. Così come sorride quando parla della famiglia, da sempre e per sempre tra i suoi principali punti di riferimento, escludendo ovviamente la relazione con la fidanzata Adriana Riccio, conosciuta durante la sua permanenza in quel di Affari tuoi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA