Francesco Sarcina VS Clizia Incorvaia?/ “Non cedo ad attacchi puerili e diffamatori”

- Stella Dibenedetto

Francesco Sarcina si sfoga su Instagram e lancia una frecciatina all’ex moglie Clizia Incorvaia? “Non cedo ad attacchi puerili e diffamatori”.

francesco sarcina min
Francesco Sarcina - Foto Instagram
Pubblicità

Amaro sfogo di Francesco Sarcina su Instagram dove, dopo aver ringraziato i fans per il sostegno e l’affetto che gli dimostrano ogni giorno, svela di non voler cedere a quelli che definisce “attacchi puerili e diffamatori”. Parole dure che non hanno un destinatario diretto anche se i fans pensano che potrebbero riferirsi a Clizia Incorvaia che è tornata a parlare del loro matrimonio durante una puntata di Live – Non la D’Urso a cui ha partecipato per un confronto con la ragazza che si è presentata come la sua presunta amante. “E niente, volevo solo dirvi grazie bella gente. Barba o non barba vi leggo e siete stupendi, perché mi fate capire quanto sia importante il mio operato e mi date un sacco di forza per non cedere e non cadere ai continui attacchi puerili e diffamatori”, scrive il leader de Le Vibrazioni.

Pubblicità

FRANCECO SARCINA: “NON RISPONDO PUBBLICAMENTE AGLI ATTACCHI”

Francesco Sarcina non ha alcuna intenzione di rispondere pubblicamente agli attacchi che continua a ricevere. Il cantante de Le Vibrazioni, infatti, annuncia di volersi difendere in privato: “non lo faccio pubblicamente, me ne occupo seriamente in privato!”, ha fatto sapere Sarcina che sta trascorrendo la quarantena a Milano. Felice, tuttavia, del sostegno che ha sempre ricevuto dal suo pubblico, il leader de Le Vibrazioni ha inoltre svelato di voler organizzare una diretta Instagram per poter rispondere alle domande dei fans e soddisfare la loro curiosità. Le parole di Sarcina, dunque, si riferiranno proprio a Clizia Incorvaia? Quest’ultima, oltre ad averne parlato a Non è la D’Urso, in una recente intervista rilasciata a Novella 2000, ha dichiarato: “Non siamo ancora legalmente separati, l’udienza di separazione è fissata per il 23 aprile, vediamo come andrà. Ora i tribunali sono praticamente chiusi, speriamo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità