Giorgia Soleri, fidanzata Damiano dei Maneskin/ “Vulvodinia? Ricaduta, per 2 mesi…”

- Alessandro Nidi

Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano dei Maneskin, ha parlato della sua malattia (vulvodinia), dei recenti problemi avuti e della lotta della mamma contro il tumore

giorgia soleri 640x300
Giorgia Soleri (Storie Italiane, 2022)

Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano David, frontman dei Maneskin, è intervenuta ai microfoni di “Storie Italiane”, trasmissione di Rai Uno condotta da Eleonora Daniele e andata in onda nella mattinata di oggi, martedì 17 maggio 2022. Dopo un breve accenno al successo della band vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2021 (“I Maneskin hanno un talento incredibile. È come se si fossero allineati i pianeti, in qualche modo. Io ho sempre saputo dal giorno 1 che avrebbero avuto fortuna”), la giovane ha parlato della vulvodinia e della neuropatia del pudendo, ricordando di avere presentato una proposta di legge per riconoscere questa patologia cronica e invalidante.

Giorgia Soleri ha approfondito l’argomento: “Si tratta di una malattia che colpisce il nervo della zona genitale. Io avevo una sensazione di cistite, di dolore e di urgenza minzionale. In più, provavo dolore e bruciore nella zona vulvare. Le stime, al ribasso tra l’altro, ci dicono che la vulvodinia colpisce una donna su sette. Perché se ne parla così poco? C’è sicuramente una sorta di imbarazzo, ma nel mondo della medicina il corpo femminile fino a 50 anni fa era studiato solo per la sua funzione riproduttiva. Quando io rivelavo di provare dolore durante i rapporti, alcuni medici mi dicevano di cambiare partner o di bere un bicchiere di vino”.

GIORGIA SOLERI: “LA MALATTIA MI HA CAUSATO UNA COMPRESSIONE DEL NERVO SCIATICO”

Nel prosieguo del programma Rai “Storie Italiane”, Giorgia Soleri ha asserito di avere formato un comitato dedicato proprio a questa malattia e nel suo libro “La signorina Nessuno” ha sviscerato e sezionato tutto il dolore fisico e psichico vissuto, sino ad arrivare alla liberazione, che, tuttavia, “non è una liberazione individualista, bensì permeata anche da una forma di amore per gli altri”. Successivamente, la ragazza ha asserito di avere avuto una brutta ricaduta a febbraio: “Il dolore è stato talmente forte da causarmi la compressione del nervo sciatico. Sono stata due mesi sdraiata a letto, non riuscivo neppure a mettere i piedi per terra”. A proposito di Damiano David, Giorgia Soleri ha rivelato di conoscerlo da lungo tempo: “Io e lui siamo stati la cotta adolescenziale l’uno dell’altra, in realtà, ma non ci siamo uniti fino a quando non è stato il momento giusto”.

Spazio poi a una rivelazione sulla mamma, colpita tre volte da tumore: “Fare la chemioterapia, perdere i capelli è molto doloroso. Ho deciso di farle un regalo, un corso di self make-up, per Natale. Prima non si truccava mai, ora ha imparato a farlo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA