Giovanni Terzi “Simona Ventura è la persona giusta”/ “Io fortunato, persa la testa”

- Emanuele Ambrosio

Giovanni Terzi sul futuro matrimonio con Simona Ventura: “Abbiamo perso la testa a 55 anni”

Giovanni Terzi

Giovanni Terzi ha parlato del suo prossimo matrimonio con la nota conduttrice Simone Ventura. Ospite come da consuetudine presso il programma Storie Italiane, ha confessato: “Perdere la testa a 55 anni fa un po’ impressione, ma è quello che sta accadendo in questo periodo. Sono fortunato perché Simona è la persona giusta. Amico di Bettarini? Si si, è il papà dei figli di Simona, è una persona perbenissimo, lo stimo e gli voglio bene. E Simona vuole bene alla mia ex moglie, che sta aspettando un altro bambino. E’ tutto bellissimo, e in questo senso Simona è stata l’elemento che ha messo un po’ in ordine tutta la mia vita, è incredibile ed anche misterioso. E’ una cosa che mi fa stare molto bene”. Si torna quindi a parlare dell’aggressione al figlio di Simona, Niccolò: “Io sono arrivato qualche mese dopo, Niccolò è un ragazzo tostissimo, pazzesco, e in gamba. Dico che 9 anni per tentato omicidio è poco, lui poteva morire: voglio vedere adesso in appello il coraggio dei magistrati nel condannare queste persone”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIOVANNI TERZI “SIMONA VENTURA È LA PERSONA GIUSTA”

Giovanni Terzi si è sfogato su Instagram con un lunghissimo messaggio sulla vita. Il compagno di Simona Ventura ha fatto una giusta riflessione sulla vita e sugli anni che passano scrivendo: “ho contato i miei anni e ho scoperto che ho meno tempo per vivere da qui in poi rispetto a quello che ho vissuto fino ad ora”. Paragonandosi ad un bambino ha scritto: “mi sento come quel bambino che ha vinto un pacchetto di dolci: i primi li ha mangiati con piacere, ma quando ha compreso che ne erano rimasti pochi ha cominciato a gustarli intensamente”. Terzi è arrivato alla conclusione di non avere più tempo per  “riunioni interminabili dove vengono discussi statuti, regole, procedure e regolamenti interni, sapendo che nulla sarà raggiunto”, ma neppure il tempo per “sostenere le persone assurde che, nonostante la loro età cronologica, non sono cresciute”. Gli anni passano e il giornalista si è reso conto di una cosa: ” il mio tempo è troppo breve: voglio l’essenza, la mia anima ha fretta. Non ho più molti dolci nel pacchetto”.

Giovanni Terzi: “Voglio circondarmi da persone che sanno come toccare i cuori”

L’obiettivo di Giovanni Terzi è chiaro: “voglio vivere accanto a persone umane, molto umane, che sappiano ridere dei propri errori e che non siano gonfiate dai propri trionfi e che si assumano le proprie responsabilità. Così si difende la dignità umana e si va verso della verità e onestà. È l’essenziale che fa valer la pena di vivere. Voglio circondarmi da persone che sanno come toccare i cuori, di persone a cui i duri colpi della vita hanno insegnato a crescere con tocchi soavi dell’anima”. Una fretta di vivere che nasce dalla maturità come sottolinea lo stesso compagno di Simona Ventura: “sì, sono di fretta, ho fretta di vivere con l’intensità che solo la maturità sa dare. Non intendo sprecare nessuno dei dolci rimasti. Sono sicuro che saranno squisiti, molto più di quelli mangiati finora”. L’obiettivo di Giovanni Terzi è chiaro: “voglio raggiungere la fine soddisfatto e in pace con i miei cari e la mia coscienza. Abbiamo due vite e la seconda inizia quando ti rendi conto che ne hai solo una”.

Simona Ventura: Giovanni Terzi è un amore bello e inaspettato”

Parole intense ed importanti quelle condivide da Giovanni Terzi sul suo profilo Instagram che hanno trovato l’approvazione della stessa Simona Ventura che ha commentato con un emoticon a forma di cuore. Proprio Super Simo, con cui è legato da diversi mesi, in questi giorni dalle pagine del Corriere ha parlato del compagno con parole di grande affetto: “Giovanni è stato il motore del cambiamento. Dopo l’incidente di Niccolò sono tornata a essere una persona positiva. Certi eventi arrivano per farti capire tante cose, i traumi sono segnali. E Giovanni è stato un dono del cielo. È un amore bello e inaspettato. È un uomo colto e profondo. E soprattutto non ci giudichiamo, ci accettiamo così come siamo. Insomma, è un grande amore e il matrimonio è nei nostri piani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA