GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1/ Hamilton in pole position a Gedda, Verstappen 3°!

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1, Gp Arabia Saudita 2021: Lewis Hamilton in pole position davanti a Bottas, Verstappen e Leclerc (oggi sabato 4 dicembre).

Formula 1
Formula 1 (Foto LaPresse)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: LEWIS HAMILTON IN POLE POSITION

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position e di conseguenza partirà davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 del Gran Premio d’Arabia Saudita 2021, un evento inedito sul veloce circuito cittadino di Gedda che vedrà il dominio Mercedes in prima fila, perché alle spalle di Hamilton si è piazzato il suo compagno di squadra Valtteri Bottas. Ci ha provato Max Verstappen, che ha osato tutto nell’ultimo tentativo: stava per strappare la pole position a Hamilton, ma ha toccato il muro con la ruota posteriore destra e dunque sarà terzo, con al suo fianco un ottimo Charles Leclerc, quarto con la Ferrari sulla griglia di partenza Formula 1. Seguono in terza fila Sergio Perez e Pierre Gasly; settima piazza per Lando Norris davanti a Yuki Tsunoda ed Esteban Ocon, infine è decimo Antonio Giovinazzi, comunque bravissimo a raggiungere il Q3.

Eliminato già nel corso del Q2 con un deludente quindicesimo posto Carlos Sainz con la seconda Ferrari, il pilota spagnolo si è classificato alle spalle anche di Daniel Ricciardo, Kimi Raikkonen, Fernando Alonso e George Russell, gli altri quattro eliminati al termine del Q2. Infine, sono stati eliminati già nel corso del Q1 e di conseguenza troveremo nelle ultime posizioni della griglia di partenza Formula 1 Nicholas Latifi, Sebastian Vettel, Lance Stroll (molto male quindi l’Aston Martin), Mick Schumacher e Nikita Mazepin. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Tutto è pronto per dare il via alle qualifiche che naturalmente determineranno la composizione della griglia di partenza Formula 1 per il primo Gran Premio d’Arabia Saudita della storia. Naturalmente non ci sono precedenti a Gedda, continuiamo allora a parlare di chi si è messo particolarmente in luce al sabato e dopo Valtteri Bottas citiamo Charles Leclerc, che ha portato per ben due volte la Ferrari in pole position, sia a Montecarlo sia a Baku. Sono ricordi però ormai di sei mesi fa, nel frattempo Mercedes e Red Bull hanno preso definitivamente il largo e comunque non vanno dimenticati quei due guizzi, che ci ricordano come la Ferrari abbia intrapreso il giusto cammino di rinascita dopo il disastro totale del 2020.

Nel 2022 naturalmente ci sarà la missione più difficile, cioè provare a colmare la distanza dai due top team in modo simile a quanto è riuscito quest’anno alla Red Bull, che nel 2020 era già la seconda forza ma staccatissima dalla Mercedes. Adesso comunque non è più tempo di parole: il cronometro comanda, stiamo per scoprire come sarà la griglia di partenza! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’UOMO DEL SABATO

Presentando la griglia di partenza Formula 1 abbiamo già accennato agli ottimi numeri di Valtteri Bottas al sabato, infatti il pilota finlandese della Mercedes ha ottenuto finora quattro pole position, che sono esattamente lo stesso numero di partenze davanti a tutti del suo compagno di squadra in Mercedes, un certo Lewis Hamilton. Almeno nelle qualifiche, insomma, Bottas regge benissimo il confronto con Hamilton ed è un dato da sottolineare, perché in casa Red Bull invece abbiamo nove pole position per Max Verstappen e zero per il suo scudiero Sergio Perez.

Vero che a Istanbul il finlandese aveva beneficiato della penalizzazione proprio di Hamilton per partire davanti a tutti (e poi vincere la gara), ma è altrettanto vero che a Monza era stato Valtteri Bottas ad essere beffato, perché vinse sia le qualifiche del venerdì sia la Sprint Race del sabato ma causa del cambio della power unit fu Max Verstappen a prendersi la pole position. Insomma, Bottas può essere chiamato l’uomo del sabato: la differenza con i due fenomeni si vede alla domenica… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PENULTIMO APPUNTAMENTO

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Arabia Saudita 2021 dal circuito di Gedda, il ventunesimo e penultimo appuntamento della stagione che si disputa su un tracciato inedito, a rendere ancora più incerto un weekend che potrebbe avere un peso determinante nella lotta per i due titoli Mondiali dei Piloti e dei Costruttori. La pista di Gedda si annuncia molto veloce, per cui in gara potremmo vedere sorpassi, ma naturalmente partire davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 è sempre importante.

Finora, dobbiamo però dire che solamente otto volte (più due casi anomali) nel Mondiale 2021 di Formula 1 ha vinto chi è partito in pole position, cioè Lewis Hamilton al Montmelò a maggio e poi due settimane fa in Qatar, Valtteri Bottas ad ottobre in Turchia e Max Verstappen a Le Castellet, in entrambe le gare disputate in Austria, in Olanda e ad Austin. Inoltre lo stesso olandese della Red Bull si era imposto a Montecarlo, quando di fatto Verstappen era scattato davanti a tutti a causa dell’assenza sulla griglia di partenza di Charles Leclerc, che aveva conquistato la pole position, mentre a Spa sappiamo che di fatto la gara non c’è stata e la pole dello stesso Verstappen fu determinante per l’ordine d’arrivo. Il duello per la conquista del titolo iridato è vibrante quest’anno, vedremo che effetti avrà sulla griglia di partenza di Formula 1 per questa gara di Gedda.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI RECENTI

Negli ultimi anni la griglia di partenza Formula 1 è stata quasi sempre un monologo della Mercedes, che l’anno scorso ha accarezzato a lungo il record di conquistare tutte le pole position di una stagione, possibilità sfumata solo nel finale. Il 2021 ha segnato invece un netto cambio dei valori anche sul giro secco, anche se nel finale di stagione la Mercedes sta di nuovo facendo bene. Resta il fatto che Max Verstappen ha conquistato più pole position e che Hamilton (come abbiamo già visto) ha vinto solo due volte partendo dalla pole position. Al sabato talora si è messa in luce anche la Ferrari, ben due volte capace di conquistare la pole position con Charles Leclerc sui circuiti cittadini di Montecarlo e Baku, ma purtroppo sono ricordi datati ormai di qualche mese.

Verstappen si è preso finora ben nove pole position contro le quattro di Hamilton, un numero decisamente basso per il sette volte campione del Mondo, anche se nelle qualifiche vere e proprie siamo 7-6, considerando che a Silverstone il miglior tempo nelle qualifiche lo aveva fatto l’inglese, ma poi la pole fu di Verstappen grazie alla Sprint Race, a Monza fu beffato Bottas, primo sia al venerdì sia al sabato, ma arretrato a causa di una penalizzazione che favorì Max, infine a Interlagos è stato penalizzato Hamilton per l’ala irregolare. Applausi in ogni caso alla enorme crescita della Red Bull, però nelle ultime sei gare Verstappen ha conquistato una sola pole position e la Mercedes ben quattro, anche se tre con Valtteri Bottas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA