GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1 GP UNGHERIA/ Hamilton in pole, veterani in 5° fila

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1, Lewis Hamilton in pole position al Gp Ungheria 2021 a Budapest davanti a Bottas e Verstappen, con Leclerc settimo

Leclerc Formula 1
Formula 1 - Charles Leclerc (Foto LaPresse)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I DUE VETERANI

Nella griglia di partenza di Formula 1 per il Gp Ungheria 2021 abbiamo una quinta fila d’eccezione. Fernando Alonso occupa la nona posizione e al suo fianco scatterà Sebastian Vettel: 6 titoli mondiali racchiusi in una fila, due grandi veterani che stanno provando a cercare il loro spazio all’interno di questo campionato. Un po’ meglio Alonso, che dopo un inizio non esattamente semplice sembra aver trovato la quadra alla guida della Alpine; invece Vettel in generale non sta facendo benissimo, ma ha avuto i suoi guizzi con una Aston Martin sulla quale anche Lance Stroll non è certamente un fulmine. Ricordiamo che Vettel aveva preso il posto di Vettel alla guida della Ferrari, e che negli anni della rossa lo spagnolo era riuscito a impensierire il tedesco comunque dominante alla guida della Red Bull; sarebbe bello se almeno uno dei due oggi potesse salire sul podio in ricordo dei vecchi tempi, anche perché le capacità sono sempre le stesse pur non supportate da monoposto che possano gareggiare per vincere. Vedremo, sulla griglia di partenza di Formula 1 per il Gp Ungheria 2021 entrambi partono indietro ma non si sa mai come possono andare le gare, per cui staremo a vedere quello che succederà tra poco… (agg. di Claudio Franceschini)

LE FERRARI SONO INDIETRO

Leggendo la griglia di partenza di Formula 1 per il Gp Ungheria 2021, spicca sicuramente il cattivo risultato della Ferrari. Stavolta la rossa parte indietro: Charles Leclerc è settimo, Carlos Sainz addirittura quindicesimo dopo essere finito a muro. A Budapest quattro anni fa Sebastian Vettel aveva festeggiato una straordinaria vittoria che lo aveva confermato in testa al Mondiale – davanti a Lewis Hamilton – con Kimi Raikkonen che in seconda posizione gli aveva fatto da fidato scudiero; poi sappiamo bene che in Gran Bretagna Leclerc è stato in testa praticamente per tutta la gara, salvo essere superato da Hamilton a due giri dal termine e con Sainz che, non fosse stato per quel problema al box, avrebbe potuto lottare per il podio. Una Ferrari brillante dunque, che però sulla griglia di partenza di Formula 1 per il Gp Ungheria 2021 si è leggermente nascosta: la speranza è che con la gara di oggi le cose possano cambiare, servirà però un bello scatto già dal via perché il piloti che sono davanti non avranno certo intenzione di cedere posizioni tanto facilmente. (agg. di Claudio Franceschini)

LEWIS HAMILTON IN POLE POSITION

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position e di conseguenza scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 domani pomeriggio a Budapest, in occasione del Gp Ungheria 2021. Un netto dominio da parte della Mercedes sul circuito dell’Hungaroring, dove infatti Hamilton si è preso la pole position davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas, per una prima fila della griglia di partenza Formula 1 monopolizzata dalla scuderia di Stoccarda. Max Verstappen, leader della classifica iridata, si prende il terzo posto affiancato dal suo compagno di squadra in Red Bull, Sergio Perez. Seguono in terza fila l’ottimo Pierre Gasly con l’Alpha Tauri e Lando Norris con la McLaren, che precede la Ferrari di Charles Leclerc in settima posizione. Ottavo Esteban Ocon davanti al suo compagno di squadra Fernando Alonso, infine Ecco Sebastian Vettel per chiudere la top 10. Fuori in Q2 Daniel Ricciardo, Lance Stroll, Kimi Raikkonen, Carlos Sainz e Antonio Giovinazzi, che si sono classificati nell’ordine dall’undicesimo al quindicesimo posto, per lo spagnolo della Ferrari a causa di un incidente che ha causato anche uno stop con bandiera rossa. Infine occupano le ultime posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 a Budapest Yuki Tsunoda, George Russell, Nicholas Latifi, Nikita Mazepin e Mick Schumacher. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: COMINCIANO LE QUALIFICHE

Tutto è pronto adesso per le qualifiche che disegneranno il volto della griglia di partenza Formula 1 per il Gp Ungheria 2021 a Budapest, andiamo allora a dire qualcosa in più su Max Verstappen, che arriva alla gara da leader della classifica iridata, ma anche reduce dal pauroso incidente di Silverstone, che tante discussioni ha generato. Verstappen può essere definito un pilota “della domenica”, dal momento che i suoi numeri in carriera ci parlano di quindici vittorie e otto pole position, tuttavia bisogna anche considerare che per molti anni la Red Bull ha sofferto la Mercedes (e pure la Ferrari) più sul giro secco che in gara. Basterebbe ricordare che la prima vittoria di Max Verstappen risale alla Spagna 2016, mentre la prima pole position è arrivata in Ungheria 2019. Quest’anno invece Verstappen ha raccolto cinque vittorie e altrettante pole position, dunque questo sembra essere l’anno giusto per provare a rovesciare la Mercedes e Lewis Hamilton dal trono della Formula 1, anche se a Silverstone la Dea bendata ha aiutato l’inglese. Oggi che cosa succederà? Parola naturalmente alla pista dell’Hungaroring di Budapest e al cronometro per scoprirlo, siamo pronti al via delle qualifiche per determinare la griglia di partenza Formula 1! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: L’ANNO SCORSO

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Ungheria 2021, possiamo fare un tuffo ad un anno fa, quando la pista di Budapest ospitò il terzo evento di un Mondiale che era stato pesantemente rivoluzionato. Lewis Hamilton aveva conquistato la pole position di quella gara che poi il giorno successivo l’inglese della Mercedes avrebbe anche vinto: con una prestazione sontuosa nel Q3 con il tempo di 1’13”447, il campione del Mondo si era preso la prima posizione precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas, a sua volta molto veloce e staccato di circa un decimo da Hamilton. Era stato poi un sabato eccezionale per l’allora Racing Point, che infatti aveva piazzato al terzo posto Lance Stroll e quarto Sergio Perez, monopolizzando così la seconda fila della griglia di partenza Formula 1, mentre in terza fila avevamo avuto le due Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, rispettivamente quinto e sesto. Solo settimo Max Verstappen, che però poi in gara seppe risalire con la sua Red Bull fino a un fantastico secondo posto, inserendosi fra le due Mercedes di Hamilton e Bottas. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: L’IMPORTANZA DELLA POLE POSITION IN UNGHERIA!

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Ungheria 2021, l’undicesimo appuntamento della stagione che ci sta tenendo compagnia dal circuito dell’Hungaroring nei pressi di Budapest. Oggi la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 sarà bellissima sul nastro d’asfalto magiaro, con l’avvincente lotta per raggiungere la pole position che a Budapest potrebbe essere ancora più importante che altrove, perché in genere sorpassare è difficile, di conseguenza scattare davanti a tutti potrebbe essere fondamentale. Dopo la storica novità della Sprint Race di Silverstone, si tornerà alla normalità delle qualifiche “tradizionali” per determinare la griglia di partenza Formula 1 dell’ultimo Gran Premio prima della pausa estiva. Finora, potremmo dire che quattro volte e mezza nel Mondiale 2021 di Formula 1 ha vinto chi è partito in pole position, cioè Lewis Hamilton al Montmelò a maggio e Max Verstappen a Le Castellet e poi in entrambe le gare disputate circa un mese fa in Austria; inoltre lo stesso olandese della Red Bull si era imposto a Montecarlo, quando di fatto Verstappen era scattato davanti a tutti a causa dell’assenza sulla griglia di partenza di Charles Leclerc, che aveva conquistato la pole position. Il duello per la conquista del titolo iridato è vibrante quest’anno, vedremo che effetti avrà sulla griglia di partenza di Formula 1 per questa gara di Budapest, ogni punto infatti può essere prezioso.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI RECENTI

Negli ultimi anni la griglia di partenza Formula 1 è stata quasi sempre un monologo della Mercedes, che l’anno scorso ha accarezzato a lungo un record clamoroso: conquistare tutte le pole position di una stagione, possibilità sfumata solo nel finale. Il 2021 tuttavia sta raccontando una storia differente, perché i numeri sono molto equilibrati. A dire il vero al sabato potremmo parlare di una lotta a tre che comprende anche la Ferrari, ben due volte capace di conquistare la pole position con Charles Leclerc sui cittadini di Montecarlo e Baku e chissà che questo possa essere di buon auspicio per la Rossa, dato che l’Hungaroring ha caratteristiche tecniche simili; sappiamo però che alla domenica la musica è molto diversa e lascia spazio al duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, con l’olandese in vantaggio anche nelle qualifiche. Verstappen infatti si è preso finora ben cinque pole position contro le due di Hamilton, anche se nelle qualifiche siamo 4-3, considerando che a Silverstone il miglior tempo nelle qualifiche lo aveva fatto l’inglese, ma poi la pole fu di Verstappen grazie alla Sprint Race. Una volta a testa alla fine è stato il grande rivale a vincere – scambio di posizioni a vantaggio di Hamilton in Bahrain e di Verstappen a Imola. Per quanto riguarda invece le scuderie, la Mercedes è partita tre volte davanti a tutti nel 2021 sulla griglia di partenza Formula 1, perché c’è stata la pole position di Valtteri Bottas a Portimao mentre Sergio Perez non ci è ancora riuscito. La Red Bull però vola e vorrà confermarsi davanti a tutti già sulla griglia di partenza Formula 1…

© RIPRODUZIONE RISERVATA