Incidenti stradali: morta giornalista 33enne/ Salerno: fatale la caduta in scooter

- Davide Giancristofaro Alberti

Incidenti stradali: morta giornalista 33enne. La collega Marta Naddei è spirata nelle scorse ore dopo una caduta con il suo scooter

Turista investita e uccisa
Ambulanza (LaPresse, 2019)

La collega giornalista Marta Naddei, di anni 33, è deceduta nelle scorse ore a seguito di un incidente stradale. A Salerno, lungo via Marconi, la giovane ha perso il controllo dello scooter su cui viaggiava, finendo rovinosamente prima contro il marciapiede e poi sull’asfalto. Una caduta fatale, che non ha lasciato pressochè scampo alla collega. Soccorsa in condizioni disperate (erano le 3:30 circa della notte fra venerdì 27 e sabato 28 dicembre), la ragazza è morta poche ore dopo il ricovero presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. La notizia del suo decesso è giunta soltanto pochi minuti fa, dopo di che il web e i social sono stati invasi da numerosi messaggi di cordoglio, come ad esempio quello dell’Alma Salerno Calcio a 5, squadra per cui in passato la Naddei fu addetta stampa: “Il Presidente, i soci, le atlete e lo staff dell’ASD Salernitana Femminile Calcio a 5 esprimono il proprio dolore per la scomparsa della giornalista Marta Naddei. Alla famiglia, alla redazione di Cronache e alla società Alma Salerno Calcio a 5, nella quale ricopriva il ruolo di addetto stampa, vanno le più sentite condoglianze”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INCIDENTI STRADALI: MORTO A PACHINO IL 19ENNE NINO MALANDRINO

Incidente mortale avvenuto nella notte appena passata in provincia di Palermo, Pachino: a perdere la vita, un ragazzo di soli 19 anni. Si tratta di Nino Malandrino, portiere del Rosolini calcio, che si trovava a bordo di una Fiat 500 in compagnia di altri due calciatori di 20 e 23 anni. Per cause ancora in corso di accertamento, il mezzo su cui viaggiavano i tre è finito fuori strada, terminando la sua corsa contro un muretto di cemento. L’impatto violentissimo non ha lasciato scampo a Nino, mentre gli altri due sono stati ricoverati in condizioni gravi, e attualmente si trovano in prognosi riservata presso l’ospedale Di Maria di Avola. L’incidente è avvenuto attorno alle ore 3:00 della notte fra venerdì 27 e sabato 28 dicembre, dopo che il trio stava rientrando da una serata passata a Rosolini. Il 19enne portiere è morto sul colpo, mentre gli altri due sono stati soccorsi e medicati sul posto, prima del ricovero in codice rosso. Gli inquirenti eseguiranno nelle prossime ore accertamenti sul tasso alcolemico del conducente, un neo patentato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INCIDENTI STRADALI: DUE FRATELLINI GRAVI A BERGAMO

Una serie di gravi incidenti stradali si è verificata nelle scorse ore, fortunatamente senza conseguenze mortali. Quello senza dubbio più significativo è avvenuto nella provincia di Bergamo nel pomeriggio di ieri. Stando a quanto riportato dai colleghi dell’Eco, due bambini di 5 e 7 anni, sono rimasti feriti in maniera grave a seguito di un incidente verificatosi sulla strada provinciale 35 della Valle Seriana, nei pressi del comune di Villa di Serio, attorno alle ore 16:00 di ieri pomeriggio, venerdì 27 dicembre. L’auto su cui viaggiavano i due bambini assieme alla propria famiglia, è finita contro un camion di pecore, e nello scontro è rimasta coinvolta anche un’altra automobile, una Hyundai su cui viaggiava solo il guidatore. Oltre ai due bambini, ferite altre quattro persone, e sul posto si sono fiondate immediatamente quattro ambulanze, nonché l’elisoccorso partito da Brescia. Ancora da ricostruire la dinamica esatta di quanto accaduto, e la strada è rimasta bloccata per ore.

INCIDENTI STRADALI ANCHE NEL MILANESE

Incidente grave avvenuto anche a Sedriano, in provincia di Milano. Un motociclista di 24 anni ha perso il controllo del mezzo su cui viaggiava, finendo rovinosamente a terra. L’impatto è avvenuto in via Cristoforo Colombo, poco prima delle ore 17:00 di ieri, a pochi centinaia di metri dall’abitazione dello stesso centauro. Il giovane è stato soccorso dall’ambulanza e poi trasferito su un elisoccorso vista la gravità delle sue condizioni fisiche. Al momento si trova ricoverato presso l’ospedale Niguarda di Milano: non sembrerebbe essere in pericolo di vita ma resta comunque gravissimo. Sul posto si sono fiondati anche le autorità per effettuare i vari rilievi e cercare di capire con esattezza cosa sia accaduto. Sembra che il 24enne abbia fatto tutto da solo, ma non si sa se per un guasto tecnico, una buca nel terreno, una distrazione o la velocità. Segnaliamo infine un incidente sempre nel milanese, questa volta a Cormano: due giovani motociclisti sono stati coinvolti in un grave incidente, e una ragazza di 24 anni è stata ricoverata in prognosi riservata presso l’ospedale San Gerardo di Monza

© RIPRODUZIONE RISERVATA