Theo Hernandez infortunio: distorsione, no lesioni/ Milan, il terzino impressiona

- Davide Giancristofaro Alberti

Infortunio Theo Hernandez meno grave del previsto: distorsione alla caviglia destra per il giovane terzino rossonero dopo contrasto in Bayern-Milan. Giampaolo “è molto forte”

Theo Hernandez (AcMilan)
Theo Hernandez (AcMilan.com)

La brutta notizia relativa all’infortunio di Theo Hernandez? Il nuovo terzino del Milan non potrà esercitarsi come Giampaolo avrebbe voluto negli appuntamenti del pre-campionato. Il bicchiere mezzo pieno? Dal momento che non sono state riscontrate fratture, quello contro il Bayern rappresenterà esclusivamente un piccolo incidente di percorso, nulla in grado di pregiudicare un cammino che per quanto visto finora (gol in amichevole contro il Novara e sgroppate entusiasmanti nei primi minuti contro i bavaresi) sembra destinato alle migliori fortune. Chi sembra aver dato atto dell’ottima prova messa in campo contro il Bayern è stato lo stesso pubblico americano di Kansas City: quando Hernandez è uscito trasportato dai sanitari nei suoi confronti c’è stata una standing ovation da “intenditori”. Un applauso più caloroso del normale per un giocatore che esce del campo: sì di solidarietà, ma anche di apprezzamento per come Theo Hernandez aveva fino a quel momento “arato” la fascia sinistra. (agg. di Dario D’Angelo)

THEO HERNANDEZ, LE PAROLE DI GIAMPAOLO

«Theo Hernandez mi è piaciuto molto, ha grande qualità e forza. Peccato si sia fatto male. Gabbia? Il ruolo del difensore centrale è complicato, io ho delle richieste ben precise per quel ruolo. Quando trovo giocatori così disponibili ed intelligenti diventa tutto più facile, Gabbia ha giocato con grande attenzione. Ora sta a lui impegnarsi per provare a crearsi più spazio», così ha spiegato Mister Giampaolo al termine della sfida persa di ICC negli States. Le condizioni del terzino sinistro preoccupano non tanto in ottica tempi di recupero – perché non vi sono lesioni e solo una distorsione – ma per lo spiacevole inconveniente dello stop a cui sarà costretto a subire Hernandez finora di certo il più positivo e già pronto alla nuova stagione tra gli effettivi del Milan. Corsa, dinamismo, forza e grande tecnica, oltre ad un’ottima velocità: andando molto calmi con i paragoni, i tempi di Serginho e Cafu potrebbero non essere così lontano con il terzino venuto da Madrid. Le impressioni sono davvero ottime pur essendo solo amichevoli estive: si spera a questo punto che le settimane di stop siano poche così Giampaolo potrà proseguire nella sua idea di gioco che, lo abbiamo capito un po’ tutti, non può prescindere dalla spinta delle ali-difensori che accompagnano il rombo di centrocampo altrimenti troppo “statico” centralmente per poter attaccare bene tutti gli spazi avversari. (agg. di Niccolò Magnani)

SI VALUTANO LESIONI AI LEGAMENTI

Altre nuove ci giungono da Kansas City sull’entità dell’infortunio occorso a Theo Hernandez, il terzino volto nuovo del Milan di Marco Giampaolo. Come già segnalato questa mattina sono state subito escluse fatture per il colpo di calciomercato estivo del club milanese, anche se certo la dinamica dello scontro subito nel corso del match amichevole contro il Bayern monaco e le prime immagini ci avevano fatto temere il peggio. Ora però si devono valutare i possibili danni ai legamenti: per ora per Theo Hernandez si parla di un generico trauma distorsivo alla caviglia, i cui tempi di recupero non sono ancora noti. Di fatto però vi sono ottime chance che il giocatore recuperi dall’infortunio in tempo per la prima del campionato di Serie A: sarà da valutare però allora quale sarà lo stato di preparazione dello stesso Hernandez. (agg Michela Colombo)

ESCLUSE FRATTURE PER IL TERZINO

Che tegola per il Milan di Giampaolo! Alla prima uscita estiva di prestigio infatti è occorso un brutto infortunio per Theo Hernardez, uno dei primi colpi di calciomercato estivo in casa rossonera. L’incidente occorso durante il test match contro il Bayern Monaco poi aveva subito fatto temere il peggio, ma i primi accertamenti effettuati dal terzino con lo staff medico del Milan concedono qualche speranza ai tifosi. Pare infatti che in seguito ai primi esami radiologici, si possa escludere per Theo Hernadez fratture e lesioni gravi alla caviglia destra. E’ però ancora troppo presto per dare una diagnosi precisa e fissare di conseguenza i tempi di recupero, che non si esclude possano essere un poco lunghi. (Agg Michela Colombo)

LA DINAMICA DELL’INFORTUNIO DI THEO HERNANDEZ

Infortunio per il terzino sinistro di casa Milan, Theo Hernandez. Il giovane calciatore spagnolo, alla sua seconda apparizione ufficiale con la casacca dei rossoneri, si è bloccato durante la sfida di ieri contro il Bayern Monaco, match valevole per l’International Champions Cup. L’infortunio dell’ex Real Sociedad è avvenuto precisamente al 43esimo minuto di gioco: mentre il giocatore stava scalando la fascia sinistra, ha trascinato male la caviglia dopo un contrasto di gioco con un avversario, e di conseguenza è stato sostituito da coach Giampaolo (al suo posto, dentro Conti). Dalle prime indiscrezioni emerse non sarebbe nulla di grave, molto probabilmente una distorsione, anche se rivedendo le immagini al rallentatore, si vede chiaramente la caviglia destra dello spagnolo girarsi in maniera innaturale.

INFORTUNIO THEO HERNANDEZ

Subito dopo la sostituzione, lo staff medico del Milan ha preferito portare il ragazzo in ospedale per ulteriori accertamenti, e nella giornata di oggi è atteso un comunicato ufficiale da parte della società rossonera per capire l’esito degli ultimi controlli clinici. Un vero peccato per il Diavolo visto che il talento spagnolo stava disputando un ottimo match contro i bavaresi. E’ stato infatti il suo il primo squillo della gara, precisamente al terzo minuto di gioco, dopo una cavalcata sulla sinistra e un tiro al limite dell’area, un sinistro forte ma comunque centrale, respinto senza troppi problemi dal portiere del Bayern, Neuer. Per la cronaca, la partita fra i tedeschi e il Milan si è chiusa sul risultato di una rete a zero in favore dei primi, con gol al 48esimo minuto di gioco del primo tempo di Goretzka. Un buon Milan che ha mostrato tanta solidità soprattutto nella fase difensiva, ma una fase offensiva ancora da rodare. Al di là del risultato e dell’infortunio di Hernandez, le note sono senza dubbio liete per il Diavolo e per mister Giampaolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA