Kostic alla Juventus?/ Calciomercato, Rombola: “Pericolo West Ham” (esclusiva)

- int. Antonio Rombola

Kostic alla Juventus? Calciomercato, intervista con Antonio Rombola che fa il punto sul giocatore serbo, ambito anche dall’Inter (esclusiva).

Kostic Juventus Inter
Calciomercato Juventus, Filip Kostic in azione in Eintracht-Betis (Foto LaPresse)

KOSTIC ALLA JUVENTUS? CALCIOMERCATO, IL PUNTO DI ANTONIO ROMBOLA

Filip Kostic nel mirino di Juventus e Inter infiamma il calciomercato, le due big del calcio italiano infatti stanno cercando il centrocampista serbo. L’Inter e la Juventus devono tuttavia vincere la concorrenza del West Ham, una rivale pericolosa a causa della grande disponibilità economica del club inglese e potrebbe così prendere Filip Kostic dall’Entracht Francoforte, il club con il quale il serbo nella passata stagione ha vinto l’Europa League.

Per parlare di Kostic e di questa trattativa di mercato intrigante, come sempre quando ci sono di mezzo Inter e Juventus sullo stesso obiettivo, abbiamo sentito Antonio Rombola in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Kostic è un possibile arrivo all’Inter? Secondo me no, non credo che Kostic possa arrivare all’Inter e vestire la maglia nerazzurra.

La spunterà il West Ham alla fine? È molto probabile, visto il budget che ha la società inglese, che vanta anche una tradizione sportiva molto importante.

Non ci potrebbe essere un inserimento della Juventus? La Juventus era stata dietro al giocatore fino a un po’ di tempo fa, ora dopo gli ultimi infortuni ci potrebbe essere in effetti un nuovo inserimento della società bianconera.

Dove potrebbe finire quindi Kostic? In una di queste tre squadre, non ne vedo altre, anche se il West Ham resta la favorita per la maggior disponibilità economica.

Come giudica Kostic? Un ottimo giocatore, un ottimo centrocampista che ha giocato in un campionato molto impegnativo come quello tedesco. Potrebbe giocare quindi anche nel campionato italiano anche se dovrebbe adattarsi alla nostra serie A. (Franco Vittadini)







© RIPRODUZIONE RISERVATA