FRANCESCA CIPRIANI IN MINIGONNA/ Barbara d’Urso: “Con quelle tette…” (Pomeriggio 5)

- Silvana Palazzo

Mamme in minigonna, critiche della preside di Ostia. E Francesca Cipriani va da lei in calze a rete per Pomeriggio 5. “Ma con quelle tette…”, attacca Barbara d’Urso

francesca cipriani calze pomeriggio5
Francesca Cipriani a Pomeriggio 5

Intervista surreale di Francesca Cipriani fuori dalla scuola dell’ex preside che ha scritto una lettera choc contro le mamme in minigonna e calze a rete. “La donna ha valori se ha la gonna più lunga? Diffidate da quelle tutte coperte. La donna deve essere libera”, ha detto una signora. E Francesca Cipriani in diretta a Pomeriggio 5 ha esultato soddisfatta, cantando “Viva la libertà” come aveva fatto Fabrizio Corona nel celebre video in sella ad una bicicletta (da cui poi cadeva rovinosamente a terra). Invece ha attaccato un ragazzo che sosteneva che le donne adulte non possano indossare la gonna corta. “La gonna è legata ad un’età? Ma non è vero, ma cosa dici? La gonna non ha età”. Ma Barbara d’Urso l’ha ripresa: “Senti con quelle tette, che se andassi a portare tuo figlio o tua figlia a scuola con quelle tette c’avrebbe ragione la preside. Sono per le vie di mezzo”. Clicca qui per il video di questo siparietto trash. (agg. di Silvana Palazzo)

MAMME IN MINIGONNA, CRITICHE DELLA PRESIDE. E FRANCESCA CIPRIANI…

Sta facendo discutere la lettera dell’ex preside dell’Istituto Comprensivo Tullia Zevi di Casal Palocco, quartiere residenziale alla periferia di Ostia. Qui vanno bambini della scuola materna e delle medie. Nella sua lettera di addio la professoressa Eugenia Rigano attacca i genitori, in particolare le mamme degli alunni. Le accusa di indossare un abbigliamento troppo disinibito negli ambienti scolastici. «Le signore agée che esordiscono cercando visibilità negli organi collegiali in minigonna e calze a rete perché si lamentano poi se le figlie, non proprio silfidi, vengono sbeffeggiate dai compagni di classe?». Del caso si occupa oggi Pomeriggio 5. Lo ha anticipato Barbara d’Urso, che ha deciso di mandare sul posto un personaggio tutt’altro che sobrio. Ci riferiamo a Francesca Cipriani, che recentemente era stata mandata a Massa, dove il sindaco aveva introdotto delle multe contro le persone che indossano vestiti succinti.

FRANCESCA CIPRIANI INVIATA PER POMERIGGIO 5

Quel che non è chiaro è cosa abbia a che fare l’abbigliamento delle madri degli alunni con il bullismo. “perché si lamentano poi se le figlie, non proprio silfidi, vengono sbeffeggiate dai compagni di classe?”, scrive poi in polemica con le bambine sovrappeso di vestirsi in modo inadeguato. «Noi abbiamo mandato un personaggio sobrio vestito in minigonna e calze a rete. Ci sembra un po’ troppo discriminante questa cosa che ha detto la preside», ha dichiarato Barbara d’Urso. Del resto la preside aveva scritto che la scuola “come ci insegnano anche eminenti psicologi, è un dispositivo, come la caserma, il convento, o il carcere, che trae la propria efficacia da un sistema di regole”. «Chi potevamo mandare fuori dalla scuola? Sarà un bel momento», ha scherzato la conduttrice mentre in video veniva trasmessa l’immagine del collegamento con Francesca Cipriani. E siamo certi che il trash non mancherà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA