Manuel Bortuzzo può tornare a camminare?/ “Potrò recuperare ciò che si è salvato ma…”

- Emanuela Longo

Manuel Bortuzzo potrà tornare a camminare con le sue gambe? Il nuotatore svela cosa potrebbe fare e quali sono le speranze

Manuel Bortuzzo Gf vip 6 640x300
Manuel Bortuzzo (Foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy)

Manuel Bortuzzo, uno dei concorrenti più amati dell’edizione in corso del Grande Fratello Vip, ha conquistato l’affetto del pubblico anche per via della sua importante storia personale. Nel 2019, il giovane talento del nuoto rimase coinvolto in una drammatica sparatoria a Roma in seguito alla quale fu costretto su una sedia a rotelle. Da allora però, Manuel non ha mai smesso di credere di poter un giorno tornare a camminare con le sue gambe.

Proprio nel pomeriggio di ieri, Bortuzzo è tornato a parlare di questa sua grande speranza con Davide Silvestri e si è lasciato andare ad una serie di confessioni sul suo futuro e sui suoi desideri. In particolare ha svelato se potrà un giorno sperare davvero di poter tornare a camminare. “Qualcosa si può riprendere”, ha ammesso, come riporta Biccy.it. “Essendo il midollo una cosa molto complessa, non è facile. Tu devi immaginarti una roba con miliardi di filamenti e connessioni, io molti li ho tranciati, ma alcuni sono ancora collegati. Molti sono ancora integri quindi”, e proprio su questi si concentrano le speranze del gieffino.

Manuel Bortuzzo e la speranza di poter tornare a camminare

Ovviamente le cure per ciascuno dei “collegamenti” di cui parla Manuel Bortuzzo sono impensabili da attuare. Per spiegare a Davide cosa accade nel corpo, Manuel ha asserito: “Tu per potermi curare dovresti prendere tra i miliardi di filamenti quelli giusti e collegarli. Filamento A e filamento A e unirli e così con tutti gli altri. Dovrebbe tutto essere collegato in modo perfetto”. Insomma, il ragazzo ha sottolineato come si tratterebbe di un lavoro impossibile da compiere ma nonostante questo, ha aggiunto, il corpo umano è portato a recuperare e non a morire.

Ma cosa serve, dunque, per farlo tornare a camminare? Secondo Manuel Bortuzzo qualcosa è fattibile: “servono soltanto alcune cose basilari. Il collegamento per dare il grado giusto di flessione del ginocchio per far reggere le gambe. Poi serve un po’ di movimento alla coscia e al quadricipite. Potrò recuperare quello che si è salvato”, ha aggiunto. Ovviamente per ulteriori aspetti sarà necessario procedere con la chirurgia. Nonostante il lungo lavoro che lo attende, Manuel si è mostrato più che speranzoso e soprattutto ha riposto tutta la sua fiducia nei medici i quali sarebbero stati molto chiari con lui su cosa avrebbe potuto o non potuto recuperare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA