MARCO MENGONI/ Fan in delirio, canta su piattaforma galleggiante a Battiti Live 2021

- Rossella Pastore

Marco Mengoni è uno dei protagonisti di Battiti Live Compilation. In arrivo nel 2022 il suo primissimo tour negli stadi.

Marco Marco
Marco Mengoni (Web, 2021)

L’estate di Marco Mengoni è un’estate di successi e grandi soddisfazioni musicali. Come quelli ottenuti grazie al brano Stasera, una canzone a cui i fan si sono subito molto affezionati e che ascoltano molto volentieri in radio. L’artista ha partecipato ad una puntata di Battiti Live 2021 nelle scorse settimane, con una performance straordinaria su una piattaforma galleggiante.

Originale e creativo, Marco Mengoni sa come impreziosire le sue ospitate. E gli applausi di Battiti Live sono l’emblema di una carriera che sta prendendo sempre più la strada che aveva sognato e desiderato. “Buona estate”, dice brevemente nel saluto al pubblico che lo segue nella sua ospitata da Alan Palmieri e Elisabetta Gregoraci. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Marco Mengoni sul palco di Battiti Live

Torna sul palco del Battiti Live Marco Mengoni, protagonista in radio da alcuni mesi a partire dall’uscita di Ma stasera, il suo nuovo singolo prodotto in coppia con Tino Piontek (in arte Purple Disco Machine). L’inizio del suo tour è previsto per giugno 2022, il 19 a San Siro e il 22 all’Olimpico. Sarà la sua prima volta negli stadi, dopo il lungo stop che ha dovuto subire (lui insieme a tutti i suoi colleghi) a causa della pandemia. Con l’uscita di Ma stasera, Mengoni è tornato anche a rilasciare interviste. L’ultima risale al 6 giugno scorso: “Sono un po’ agitato, è passato un po’ di tempo dall’ultima intervista che ho fatto, adesso dobbiamo cercare di lasciarci alle spalle questo anno che abbiamo vissuto…”, sottolinea il cantante ai microfoni di Rtl 102.5.

E prosegue: “Con il tempo cresci, capisci che anche le esperienze negative hanno un lato positivo, di crescita personale, torni con più consapevolezza, con tutte le lacrime che hai versato che sono servite e pensi ‘la vita è bella’, se passi poi un anno come questo, capsici come è importante condividere e godersi tutto”.

Marco Mengoni si prepara al tour negli stadi

Anche solo progettare un tour, in questo periodo, è molto difficile: gli stadi, fa notare, “sono spazi molto grandi”, l’ideale per i concerti ai tempi del Covid. “In questo momento sto buttando giù delle idee su cui confrontarmi con i miei collaboratori. Bisognerà solo capire come realizzarle (ride)”.

In 11 anni di carriera, Marco Mengoni non ha mai cantato a San Siro e all’Olimpico. Ciò rappresenta un motivo in più per curare l’organizzazione, trattandosi di un evento a cui Mengoni tiene particolarmente. Spazio nell’intervista anche a un ricordo di Raffaella Carrà, volto storico della televisione e dello spettacolo italiani: “Raffaella Carrà fa parte del tessuto culturale e della tradizione, siamo tutti cresciuti a pane e Raffaella Carrà”, sostiene Mengoni. “È un po’ come Bowie – prosegue –, una di quelle figure che rimarranno sempre eterne perché quello che hanno fatto non si dimenticherà mai più”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA