Maria e Luigi, genitori Milly Carlucci/ “Forse non riuscirò mai a elaborare il lutto”

- Rossella Pastore

Maria e Luigi sono i genitori di Milly Carlucci. I due sono morti nel 2015 e nel 2018, lasciando un vuoto incolmabile nella vita della conduttrice.

Milly Carlucci in compagnia di papà Luigi
Milly Carlucci in compagnia di papà Luigi

Milly Carlucci è nata a Sulmona, in provincia dell’Aquila, il 1° ottobre 1954. Tutti conoscono sua sorella Gabriella, anche lei nota conduttrice televisiva, e alcuni devono aver sentito parlare di Anna, la più piccola della famiglia. Le tre, infatti, sono nate rispettivamente nel 1954, nel 1959 e nel 1961 da Maria Caracciolo e Luigi Carlucci, una coppia apparentemente molto dinamica che le ha educate fin da giovani ad ampliare i loro orizzonti. Da Sulmona, dove Milly è nata, la famiglia si è trasferita prima a Udine e poi a Roma, mentre Gabriella è nata ad Alghero, durante una loro breve trasferta in Sardegna.

Il motivo degli spostamenti è presto detto: Luigi era un generale dell’Esercito Italiano, e non c’è da stupirsi che viaggiasse così tanto. Milly era molto legata a entrambi i suoi genitori, anche se ha potuto godersi un po’ più a lungo papà Luigi (mamma Maria, infatti, è scomparsa nel 2015, tre anni prima rispetto al marito).

Il dolore di Milly Carlucci per la scomparsa dei genitori

In occasione della morte del padre, nel 2018, Milly Carlucci affidò a Twitter un breve sfogo che riportiamo di seguito: “Questa separazione è come una ferita fisica che dà un dolore lancinante. La razionalità della mente adulta cerca di dare consolazione ma il cuore, in questo momento, soffre troppo”. Inutile menzionare la carrellata di risposte da parte di fan e amici intimi che subito vollero manifestarle affetto e vicinanza.

Milly Carlucci era già reduce dalla scomparsa della madre Maria: “Dopo un anno non ho ancora elaborato il lutto per la morte di mamma e forse non ci riuscirò mai”, si legge in una sua intervista a Vanity Fair datata 21 aprile 2016. “Il nostro legame – prosegue – era così forte che penso convivrò per sempre con il senso di vuoto e l’improvvisa nostalgia che mi assale ogni tanto. Non è un periodo facile sotto il profilo personale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA