Maria Teresa Ruta/ “Volevo fare la cantante come Mina o l’attrice come Monica Vitti…”

- Emanuela Longo

Maria Teresa Ruta a Uno Weekend: la sua lunga carriera poliedrica, i suoi sogni da ragazza e la sorpresa della figlia Guenda Goria: “Oggi sono la sua fan”

Maria Teresa Ruta
Maria Teresa Ruta, Uno Weekend

Maria Teresa Ruta è stata tra gli ospiti dell’ultima puntata di Uno Weekend, la trasmissione di Rai1 condotta da Anna Falchi e Beppe Convertini. Anche l’ex gieffina ha presentato di recente il suo singolo estivo dal titolo “Mi sveglio ballando”. Il riferimento non è a Ballando con le Stelle anche se, come ammesso dalla stessa Ruta, “mi hanno chiesto se mi piacerebbe, ma a chi non piacerebbe?”, lasciando così la porta aperta ad una sua eventuale partecipazione. Ma dove trova tutta questa energia? “Nella Rutafilosofia”, ha svelato ironica, “che prende spunto dal fatto che ogni mattina, quando mi sveglio penso già che non ho mal di denti, quindi cerco di essere già di buonumore perché la vita è complicata”.

La carriera di Maria Teresa è lunghissima: dai concorsi di bellezza ed il lavoro di modella al teatro, passando per il cinema, fino al debutto con Carmen Russo e il successo in tv con La domenica sportiva nei panni di giornalista insieme a Sandro Ciotti che la conduttrice ha ricordato con grande affetto.

MARIA TERESA RUTA E LA SUA NATURA POLIEDRICA

Proprio in Tv, Sandro Ciotti definiva Maria Teresa Ruta come “il sorriso che non conosce confini”. Parlando di quei tempi la Ruta non può che avere ricordi “straordinari”: “Sono diventata credo una brava giornalista e conduttrice, poi ho iniziato a scrivere anche libri di favole, ho espresso anche la mia anima più poliedrica”. Da ragazza il suo sogno era quello di fare “la cantante come Mina o l’attrice come Monica Vitti”, alla fine ha fatto la conduttrice “e sono stati anni straordinari”, sebbene forse in quel momento non era pienamente consapevole di ciò che stava facendo in quel momento. A ricordarglielo ancora oggi è però il pubblico che la incontra per strada, acclamandola. L’11 luglio del 1982, la Ruta era nel pieno della sua carriera e l’Italia vinceva i Mondiali. “Ero lì con il mio papà perché io ho imparato a fare le telecronache dal balcone, dalla finestra di casa mia e lui mi ha insegnato a farle perché di fronte c’è un campo di calcio e mi diceva di chiamarlo quando segnavano”. Poco alla volta ha raggiunto i suoi traguardi fino all’accesso a La domenica sportiva, un sogno che credeva di non poter raggiungere poiché a quei tempi nessuna donna era mai riuscita a farlo.

LA SORPRESA DELLA FIGLIA GUENDA GORIA

In occasione degli ultimi Europei di calcio, Maria Teresa Ruta non ha smesso di sorprendere indossando sui social una mise provocante, un costume tricolore: “E’ lo stesso della copertina di 39 anni fa”. Per mantenersi così in forma, ha ammesso, il segreto sta nel movimento: “Ballo e cammino tanto, una quarantina di chilometri”. A fare una bella sorpresa a mamma Maria Teresa Ruta è stata la figlia Guenda Goria, che in collegamento con la trasmissione di Rai1 ha dichiarato: “Ho imparato ad amarla col tempo perché all’inizio mi creava un po’ di imbarazzo, soprattutto quando ero più piccola mi sentivo un po’ schiacciata da questa presenza, poi ho imparato a capire che fa parte della sua natura e mi son fatta travolgere dalla sua gioia e dalla sua allegria. Adesso sono diventata una sua fan ma c’è voluto del tempo”. La figlia ha proseguito: “Non cambierei nulla di lei, è straordinaria e tra l’altro più passa il tempo e più vorrei assomigliarle perché sa prendere la vita dal punto di vista migliore, ha un grande cuore e grande generosità. Ha sempre una bella energia e io sono orgogliosa di essere sua figlia”. In passato ha ammesso che la Ruta non sempre ha accettato le sue scelte sentimentali ma oggi, in coppia con Mirko Gancitano, si è detta felice ed innamorata, ma soprattutto insieme ad un suo coetaneo.







© RIPRODUZIONE RISERVATA