Marotta: “Cassano poche qualità umane”/ Video: “Ma lui di calcio non capisce nulla…”

- Andrea Murgia

Antonio Cassano ha risposto in un video a Beppe Marotta, dopo la frase del dirigente su talento e qualità umane del barese: “Merito mio se è andato alla Juve. L’ho fatto cacciare dalla Samp”

cassano bobo tv 640x300
Antonio Cassano alla Bobo Tv su Twitch

Antonio Cassano ha risposto a Beppe Marotta, dopo la frase del dirigente interista (“Barella è uno dei casi della differenza fra talento e campione. Cassano, per esempio, da talento non è mai diventato un campione. Non ha mai accompagnato le qualità tecniche a quelle umane). Nel video l’intervento alla Bobo tv, appuntamento ormai fisso insieme ad Adani, Ventola e Vieri, dove il barese ha detto: “Marotta lo conosco molto bene e posso dirvi che è merito mio se è riuscito ad approdare alla Juventus. Mi dovrebbe dire grazie. Alla Sampdoria, infatti, ha fatto solo disastri, ma è semplicemente riuscito a far dire ai giornalisti che è bravo. 

Cassano ha aggiunto che Marotta “si faceva chiamare ‘amministratore delegato’ ma la verità è che in ambito calcistico è un incompetente e addirittura chiedeva a me chi fossero i giocatori che lo salutavano, perché lui non li conosceva. Barella ovviamente non c’entra niente. Io a livello umano non devo imparare niente da Marotta. Io non mi sono mai venduto e non ho mai chiamato i giornalisti per favori. Lui è un politico del calcio, che non ha nulla a che vedere con il gioco. Forse è ancora avvelenato perché Garrone, quando Marotta voleva vendermi alla Fiorentina senza dire nulla, mi ha chiamato e gli ho detto: presidente, se vuole che rimango alla Sampdoria mi deve fare un favore, deve cacciare Marotta. Poi siamo arrivati quarti e lo ha mandato via. Forse ce l’ha con me per questo”.

VIDEO ANTONIO CASSANO CONTRO MAROTTA: “MI FERMO, SE DICO ALTRO…”

Per rispondere alla frase di Marotta, l’ex calciatore Antonio Cassano ha detto in un video alla Bobo tv: “Io sono stato un fenomeno nel calcio e lui invece non ne ha mai capito niente e si vendeva con i giornalisti. Ci siamo abbracciati e salutati recentemente ma poteva dirmi tutto questo in faccia. Io, Antonio Cassano, non devo imparare nulla da lui a livello umano. Galliani, uno dei più grandi dirigenti di sempre, alla festa di Ibrahimovic mi ha detto che sono un bravo ragazzo e anche un campione. Mi possono dire che sono troppo sincero o un pazzo scatenato, ma a livello umano non ho fatto mai m…..e a nessuno. Comunque, mi fermo, che se dico altro…“.

Sempre alla Bobo tv, recentemente Cassano aveva parlato del suo arrivo al Real Madrid: “La pelliccia portata alla presentazione me l’hanno rubata. Poi fuori trasmissione ti racconterò com’è andata quella storia là”. Lo stesso ex calciatore barese è consapevole di aver fatto una brutta figura in Spagna: “Faceva cagare, e lo dico io…”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA