ZARACHO AL MILAN?/ ‘Trattore’ argentino per la trequarti: Suso il sacrificato?

- Davide Giancristofaro Alberti

Matias Zaracho è l’ultima idea di casa Milan: il “trattore” del Racing per la trequarti. Confermato Paquetà e Calhanoglu, sacrificato Suso?

Zaracho (Ig)
Zaracho (Instagram)

«È un piccolo portento, un trattore che non smette mai di correre e attacca l’area avversaria come pochi», spiega così il tecnico del Racing le caratteristiche tecniche del giovane Zaracho, accostato nelle ultime ore ancora al nome del Milan laddove non si riesca a trovare un accordo migliore per il reparto offensivo (Modric e Dybala i sogni, Praet, Bennacer gli elementi più prossimi). Piccolino ma veloce nello stretto e “trottolino” tipicamente argentino in grado di fare la differenza nella fase d’attacco in supporto a Piatek e André Silva, o in alternativa Cutrone. Secondo il collega di RaiSport esperto di calciomercato, Ciro Venerato, in una intervista a Radio Sportiva l’affare per il Milan potrebbe non essere così complicato «Modric al Milan è un’idea, ma ritengo difficile per i costi del cartellino e di ingaggio che il club rossonero possa fare una cosa del genere. Mi sembra meno improbabile virare su Zaracho, ma su di lui ci sono anche club spagnoli e della Premier». Serve però un tesoretto, a prescindere dall’acquisto, per finanziare il prossimo calciomercato e per questo motivo le sirene vedono su tutti il numero 8 Suso quello più vicino ad essere “sacrificato” in onore del nuovo Milan targato Giampaolo da rilanciare. Senza più il 4-3-3 è chiaro che la posizione in campo per lo spagnolo potrebbe essere sempre più un problema: finora il tecnico scelto da Maldini e Boban ha garantito una centralità a Suso in quel ruolo tra le linee, che però andrà del tutto “imparata” e vissuta sul campo dato che l’amata zolla sulla fascia destra è sempre stata terra di conquista per Suso. Non solo, con il rientro a pieno organico di Bonaventura, Calhanoglu che sembrerebbe rimanere e soprattutto Paquetà titolare di quella zona lo spazio per lo spagnolo sarebbe più precluso del dovuto: non solo, se poi dovesse arrivare Zaracho allora sì che per Suso l’addio potrebbe davvero essere più vicino di quanto si possa immaginare.. (agg. di Niccolò Magnani)

LA TREQUARTI ARGENTINA PER GIAMPAOLO

C’è una nuova idea di calciomercato in casa Milan e si chiama Matias Zaracho. Si tratta di un centrocampista offensivo argentino che gioca in patria, fra le fila del Racing di Avellaneda. Classe 1998, la sua società lo valuta una ventina di milioni di euro e stando a quanto riferito stamane dai colleghi de La Gazzetta dello Sport pare che ci sia stato già un primo contatto fra l’entourage del calciatore e i vertici di via Aldo Rossi capitanati da Paolo Maldini e Zvonimir Boban. Il Milan dovrà però fare in fretta se vorrà chiudere l’operazione visto che sulle tracce di Zaracho vi sono anche altri top club del Vecchio Continente, a cominciare da Atletico Madrid e Porto, entrambe in pressing. Il club rossonero ne ha parlato anche con il direttore sportivo del Racing, il Principe Milito, ex attaccante di Genoa e Inter, che avrebbe dato il suo consenso.

MATIAS ZARACHO AL MILAN?

Discreta la stagione disputata da Zaracho, con 24 partite disputate, di cui 23 di campionato e una di Copa Sudamericana, tre reti messe a segno e tre assist distribuiti. Zaracho è inoltre entrato a far parte del giro della nazionale argentina a partire dallo scorso marzo, quando ha esordito in maglia albiceleste, anche se per la recente Copa America non è stato convocato dal commissario tecnico Scaloni. Milan che guarda in Argentina ma che non perde di vista gli obiettivi in Serie A. Secondo La Gazzetta dello Sport, infatti, si continua a seguire l’ottimo centrocampista offensivo Dennis Praet, che Giampaolo conosce molto bene vista la sua militanza presso la Sampdoria. Il ragazzo piace molto anche agli inglesi del Leicester e agli spagnoli del Valencia, ma il tecnico nato in Svizzera potrebbe convincere il belga al trasferimento a Milanello. Infine attenzione all’ultima idea per la difesa, Demiral, che la Juventus ha appena acquistato dal Sassuolo, e che potrebbe essere ceduto in prestito al Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA