Mbappè, addio al PSG più vicino/ Leonardo: “Non è un leader, deve andare via”

- Davide Giancristofaro Alberti

Mbappè è sempre più vicino all'addio al PSG: l'attaccante della nazionale francese è stato scaricato anche dall'ex ds Leonardo: “Deve andare via”

Francia Mbappé risultati Kylian Mbappé, Francia (Foto LaPresse)

Sembra sempre più vicino l’addio di Kylian Mbappè al PSG. Dopo che l’attaccante ha deciso di non esercitare l’opzione di rinnovo del proprio contratto, il bomber transalpino è ad un passo dall’addio e la sensazione circolante è che lo stesso possa sbarcare dopo anni di indiscrezioni al Real Madrid. Le Merengues hanno di recente salutato Karim Benzema, sbarcato in Arabia Saudita, di conseguenza si è aperto un vuoto in attacco che potrebbe essere colmato proprio dalla star d’oltralpe.

A spingere verso l’addio di Mbappè al Paris Saint Germain è anche l’ex direttore sportivo Leonardo, che parlando del giocatore lo ha attaccato senza mezzi termini: “Non è un leader, per il bene del Psg deve andare via. Non importa come, ma deve andare via”. Quindi l’ex giocatore del Milan ed ex tecnico, ha proseguito, parlando a L’Equipe: “Con il comportamento negli ultimi due anni ha dimostrato di essere un grande giocatore, ma non un leader. Difficilmente si può costruire una squadra attorno a lui”. Poi ha ribadito il concetto: “Per il bene del Psg penso che sia giunto il momento che Mbappé se ne vada, non importa come. Il club esisteva prima di lui e continuerà a esistere dopo”.

MBAPPE’, ADDIO AL PSG: LE SUE RECENTI DICHIARAZIONI

A complicare ulteriormente la situazione del centravanti francese sono state le recenti dichiarazioni dello stesso, che parlando del club parigino ha spiegato: “Giocare con il Psg non aiuta molto, è una squadra che divide, un club che divide… Questo attira i pettegolezzi ma non mi importa perché so quel che faccio”.

“Ragioni per credere che sia la mia ultima stagione in Ligue 1? È molto semplice: sono competitivo. Quando gioco è per vincere. È lo stesso per chi stia giocando, con quale maglietta, dove e in quale anno”. Tali parole avrebbero creato una vera e propria frattura all’interno dello spogliatoio che in vista dell’inizio della prossima stagione, appare davvero insanabile.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Ligue 1

Ultime notizie