Mbappé: “Volevo lasciare il Psg”/ “Sarei andato al Real, ma mi hanno fatto restare”

- Claudio Franceschini

Kylian Mbappé ha ammesso di aver voluto lasciare il Psg, e di essere rimasto sorpreso quando Nasser Al-Khelaifi non ha accettato di venderlo al Real Madrid. “Qui però sono felice” ha detto.

Mbappe Psg Rennes tiro lapresse 2021 640x300
Kylian Mbappé, attaccante del Psg (Foto LaPresse)

MBAPPE E IL REAL MADRID: PARLA L’ATTACCANTE

In un’intervista rilasciata a L’Equipe, finalmente Kylian Mbappé ha dato la sua versione dei fatti circa il desiderio di lasciare il Psg: nel mezzo anche l’ammissione di aver rivolto qualche parola poco gentile a Neymar (“clochard”, nella versione del francese) per quel passaggio mancato che invece è arrivato puntuale a Idrissa Gueye, nella partita contro il Montpellier. Mbappé ha rivelato di aver davvero voluto andarsene, tanto da rimanere sorpreso quando Nasser Al-Khelaifi gli ha detto che sarebbe rimasto: “Quando la tua ambizione è partire e devi restare non sei felice” ha detto, dicendo però di aver cambiato idea in fretta perchè, del resto, Parigi è un posto nel quale è stato ed è tuttora felice.

Tuttavia, “volevo scoprire qualcos’altro e partire è stato il passo logico successivo della mia carriera”: Mbappé ha poi rivelato che se avesse lasciato il Psg in estate sarebbe solo per andare al Real Madrid; queste le parole, nei fatti ci sono prestazioni comunque da grande professionista (5 gol in Ligue 1), dichiarazioni anche divertite (“accetto di correre quando Messi corre”) e la rivelazione che mai si sarebbe aspettato di giocare insieme a Leo, perchè mai avrebbe pensato che l’argentino lasciasse il Barcellona. Adesso però bisogna interrogarsi sul futuro: cosa succederà, è ancora un mistero.

IL FUTURO DI MBAPPE

Diciamo subito che tante cose potrebbero cambiare. L’esempio è proprio quello di Leo Messi, che dopo aver concretamente ventilato l’ipotesi di addio a Barcellona, ed essere rimasto solo perchè andarsene sarebbe pesantemente costato al club, la Pulce aveva deciso di rinnovare il contratto finchè ha scoperto che proprio per questioni economiche gli sarebbe stato impossibile (al netto di chi dice che avrebbe potuto giocare gratis: le cose non stanno esattamente così). Per Mbappé le cose al Psg potrebbero andare allo stesso modo: il fatto che voglia cambiare aria non significa che lo farà nel 2022.

Bisogna però guardare il quadro d’insieme: è sicuramente vero che l’atmosfera nello spogliatoio parigino non sia del tutto serena, e magari non riuscire a vincere la Champions League potrebbe essere il fatto scatenante per una sorta di rivoluzione. Resta poi quella frase di Mbappé: “Se fossi andato in estate sarei andato solo a Madrid”, e tra le righe si legge che invece tra qualche mese anche la destinazione, eventualmente, potrebbe cambiare. Si vedrà: per ora Kylian Mbappé gioca e segna per il Psg, intanto giovedì lo vedremo a Torino per la semifinale di Nations League. Già, Torino: la Juventus potrebbe anche essere una delle candidate ad acquistarlo, al momento appare fantacalcio ma lo era anche con un certo Cristiano Ronaldo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA