Michela Ansoldi, figlia di Iva Zanicchi/ Lei “Per i miei 80 anni mi ha chiesto di…”

- Rossella Pastore

Michela Ansoldi è la figlia che Iva Zanicchi ha avuto con il marito Antonio Ansoldi. A Verissimo la cantante rivela un retroscena sul suo compleanno…

Iva Zanicchi e Michela Ansoldi
Iva Zanicchi con la piccola Michela Ansoldi

Iva Zanicchi parla anche della figlia, Michela Ansoldi, a “Verissimo”. Lo ha fatto quando Silvia Toffanin dopo il suo ingresso in studio le ha chiesto come vuole festeggiare i suoi 80 anni. Proprio oggi è il suo compleanno. E allora la cantante e conduttrice ha raccontato: «Mia figlia mi ha chiesto di fare una bella festa». Iva Zanicchi ha quindi deciso di accontentarla. Prima andrà in onda l’intervista nello studio di Silvia Toffanin per Verissimo, poi ci sarà la festa vera e propria con le persone a lei più care, tra cui appunto sua figlia Michela Ansoldi. «Ho deciso di festeggiare con te, poi a casa mia balliamo», ha assicurato Iva Zanicchi prima di assistere all’ingresso dell’amico e collega Cristiano Malgioglio. Si tratta del resto di un traguardo importante Iva Zanicchi che la figlia Michela Ansoldi vuole celebrare con la mamma insieme al resto della famiglia. (agg. di Silvana Palazzo)

Michela Ansoldi, chi è la figlia di Iva Zanicchi

Michela Ansoldi è la figlia frutto del matrimonio tra Iva Zanicchi e Antonio Ansoldi, convolati a nozze nel 1967 e separatisi nel 1976. Oggi, Michela fa la psicologa e ha due figli, Luca, nato nel 1998, e Virginia, nato nel 2003. Non si hanno notizie, invece, su suo marito. Ospiti insieme nel salotto di Domenica Live, le due hanno ammesso di non vedersi spesso, ma di sfruttare ogni momento libero per confidarsi le loro preoccupazioni e aiutarsi a vicenda. “Quando ho bisogno di lei, c’è sempre”, ha dichiarato Iva. Se c’è una cosa che la Zanicchi si rimprovera, questa è di non aver passato più tempo con sua figlia quando lei ne aveva più bisogno, ovvero quand’era piccola. La cantante, all’epoca, era nel pieno della sua carriera. I contratti già firmati la vincolavano a stare a lungo lontano da casa, e oggi, ripensando a quelle scelte, Iva non ne va affatto fiera. In compenso, però, è riuscita a tenere Michela al riparo dalle luci della ribalta. Raramente, anche adesso che è grande, la donna si presta alle interviste.

Michela Ansoldi cresciuta lontano da Iva Zanicchi

L’unica eccezione è stata quella di Domenica Live: su invito di Barbara D’Urso, le due – anzi, le tre (compresa la nipote Virginia) – si sono prestate a un confronto tra generazioni piuttosto interessante. In quest’occasione, Michela ha dichiarato di aver molto sofferto la lontananza forzata dalla propria madre. Già dopo il parto, infatti, Iva fu subito ricatapultata nel mondo dello spettacolo per partecipare al Festival di Sanremo. Una partecipazione che, in fin dei conti, si rivelò un flop sotto diversi punti di vista: non solo, infatti, il brano Per vivere arrivò a fine classifica, ma non ebbe successo nemmeno commercialmente.

Iva Zanicchi: “Mia figlia Michela Ansoldi? L’ho lasciata troppo sola”

“Mia figlia è una donna fuori dalla norma, eccezionale. Una mamma e una figlia meravigliosa. Non mi frequenta molto, ma ogni volta che ho bisogno lei c’è”. Queste le parole di Iva Zanicchi su sua figlia Michela Ansoldi, di cui ha parlato a più riprese nel corso di diverse interviste. “Quando è nata ero nel pieno della carriera, vincolata a contratti che dovevo rispettare e per questo l’ho lasciata troppo sola”, ha ammesso a Dilei. Da qui derivano i suoi sensi di colpa: “Tutti gli anni andavo via un mese, io non l’ho mai vista piangere. A 18 anni compiuti, però, mi svelò che aveva sofferto tantissimo la mia assenza. Ho sbagliato a non portarla con me nei miei viaggi di lavoro perché volevo proteggerla, ora cambierei tutto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA