Napoli, nuovo infortunio Milik/ Ancora guai per Ancelotti: ecco i tempi di recupero

- Davide Giancristofaro Alberti

Napoli, infortunio di Milik. Secondo quanto riferito dal portavoce della Polonia, Jakub Kwiatkowski, la situazione non sembrerebbe essere così grave

Milik Napoli
Video Napoli Verona (Foto LaPresse)

Piove sul bagnato per Carlo Ancelotti che, oltre alla crisi del suo Napoli e uno spogliatoio in fibrillazione, deve affrontare la nuova grana legata ad Arkadiusz Milik: il centravanti polacco degli azzurri infatti si è fermato ancora e, se le notizie che giungono dalla Polonia tenderebbero ad escludere che la punta possa andare incontro a un lungo stop, dall’altra c’è apprensione per una eventuale ricaduta e in relazione a quali potrebbero essere i tempi di recupero. Milik soffrirebbe infatti di una tendinite al pube ma il portavoce della Nazionale della Polonia ha smentito che possa trattarsi di pubalgia, dichiarando che in pochi giorni l’ex Ajax non solo dovrebbe tornare in campo ma che potrebbe essere tranquillamente arruolabile per la sfida col Milan dopo la sosta per le gare di qualificazioni agli Europei. Infatti il problema al pube per Milik non è una novità e tormenta l’attaccante sin dalla scorsa tournée estiva tanto che Ancelotti era stato costretto a fare a meno di lui nelle prime uscite in campionato: il forfeit prima dell’ultimo impegno col Genoa aveva però riacceso i riflettori sul problema e al momento l’unica cosa certa che non prenderà parte alle due gare che vedranno impegnata la selezione biancorossa nei prossimi giorni. (agg. di R. G. Flore)

DALLA POLONIA SMINUISCONO, “2-3 GIORNI E TORNA IN CAMPO”

Sull’infortunio dell’attaccante della nazionale polacca, Milik, bomber di proprietà del Napoli, è intervenuto il portavoce della stessa selezione dell’est Europa, Jakub Kwiatkowski. Parlando in esclusiva ai microfoni di Calcionapoli24.it, ha aggiornato lo stato di salute del giocatore, spiegando: “E’ un problema al pube ma non è pubalgia (un inizio senza dubbio rassicurante ndr), ha avuto lo stesso problema nelle passate settimane. Lo tratteranno al meglio e faranno di tutto per mandarlo in campo sabato”. Kwiatkowski ha poi aggiunto che dovrebbero bastare altri due/tre giorni di terapie affinchè il giocatore possa tornare al meglio: “C’è la speranza che non si ripeta e che dopo questi giorni possa essere completamente recuperato”. Il portavoce della Polonia ha accennato anche al silenzio stampa a cui sarebbero sottoposti i giocatori del Napoli dopo le ultime vicende sportive riguardanti la società partenopea: “Per noi non c’è silenzio stampa – dice ancora Kwiatkowski – non abbiamo avuto comunicazioni al riguardo dal Napoli”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NAPOLI, INFORTUNIO MILIK: LUNGO STOP?

In casa Napoli piove sul bagnato, visto che il club partenopeo ha registrato l’infortunio del suo bomber Arkadiusz Milik. Come riportato dal Corriere della Sport, il centravanti della nazionale polacca è stato costretto a fermarsi a causa di una tendine al pube. Di conseguenza, spiega Fox Sports, il calciatore ha dovuto iniziare un ciclo di cure dopo di che si capirà se lo stesso avrà superato o meno il problema. Difficile comunque capire quanto Milik dovrà stare fermo, e di conseguenza, non è ben chiaro se il giocatore sarà in campo per la delicata partita in programma sabato 23 novembre alle ore 18:00 a San Siro, il match fra i padroni di casa del Milan e gli ospiti del Napoli. Una partita che vedrà in campo due fra le squadre meno in forma in questa fase stagionale, visto che il Diavolo non è ancora riuscito a rialzare la testa, nonostante l’arrivo di Pioli sulla panchina, mentre i partenopei sono usciti per la prima volta dopo anni dalla zona Europa e vengono da un negativo pareggio interno contro il Milan.

NAPOLI, INFORTUNIO MILIK: GIA’ AD AGOSTO DIVERSI PROBLEMI

Il problema riscontrato a Milik non è comunque una cosa “nuova”, visto che, in base a quanto emerso, lo stesso centravanti se lo trascinerebbe ormai da mesi, precisamente dallo scorso mese di agosto, da quando il Napoli era in tournée oltre oceano. Al momento il calciatore del Napoli si trova con i compagni della nazionale polacca presso il ritiro, e a breve si sottoporrà ad ulteriori accertamenti da cui si capirà la gravità del problema. Non è da escludere che in caso di esito negativo il ragazzo possa rientrare immediatamente a Castelvolturno per nuovi controlli. Milik, attaccante classe 1994, ha realizzato in questa stagione cinque gol in otto diverse presenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA