Barella all’Inter, c’è la firma/ Visita a Lugano per conoscere Conte e nuovi compagni

- Carmine Massimo Balsamo

Barella all’Inter, ormai ci siamo: manca solo l’annuncio ufficiale, atteso a momenti

nicolò barella inter
Nicolò Barella (Foto LaPresse)

Nicolò Barella ha firmato con l’Inter: manca solo l’ufficialità. Il centrocampista ha raggiunto la sede nerazzurra dopo aver svolto le visite mediche ed ha messo nero su bianco il contratto che lo legherà al Biscione fino al 30 giugno 2025. Ora il 22enne è in viaggio per raggiungere Lugano e conoscere i nuovi compagni ed il tecnico Antonio Conte. Ricordiamo che il centrocampista non si fermerà in Svizzera: già per domani è previsto il rientro a Cagliari, con Barella che si aggregherà al gruppo nella giornata di martedì. Intervenuto ai microfoni di TMW, Massimo Orlando ha parlato così del nuovo affare dei nerazzurri: «Elemento giusto per l’Inter e per Conte: aggressivo, uno dei giovani più forti in Italia. Sensi invece è il classico regista che serve a Conte, bravo anche come incontrista». Grande entusiasmo sui social network tra i tifosi interisti, che attendevano da tempo l’arrivo del talento della Nazionale di Mancini. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

BARELLA-INTER, FIRMA IN ARRIVO

Manca solo la firma sul contratto e l’ufficialità, ma Nicolò Barella è virtualmente un nuovo calciatore dell’Inter. Il centrocampista 22enne ha terminato le visite mediche all’Humanitas di Rozzano ed è pronto a mettere nero su bianco l’accordo che lo legherà ai nerazzurri fino al 2025: un investimento importante per il Biscione, che ha soddisfatto la richiesta di Antonio Conte per il centrocampo. Dopo Stefano Sensi, ecco un altro tassello per la mediana: loro due con Brozovic comporranno il trio del 3-5-2 del tecnico salentino, grinta e qualità per tentare di colmare il gap con la Juventus. Ma anche corsa: Barella e Brozovic infatti sono tra i centrocampisti che macinano più chilometri nel corso della partita, una statistiche non sarà certamente passata inosservata al nuovo mister interista. Reduce dall’Europeo Under 21, l’ex Como farà qualche altro giorno di vacanza prima di unirsi al resto dei compagni nel ritiro di Lugano. Ecco il quarto colpo estivo di un Biscione scatenato sul mercato… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

BARELLA-INTER, FINITE LE VISITE MEDICHE

E’ iniziata presto la mattina di Nicolò Barella, ormai ad un passo dall’essere un nuovo calciatore dell’Inter. Il centrocampista ex Cagliari si è recato prima alla clinica Humanitas di Rozzano per le rituali visite mediche, dopo di che si è spostato presso il Coni per ottenere l’idoneità sportiva. Qui è stato accolto da un gruppetto di tifosi che hanno provato a scattare qualche selfie, mentre lo stesso centrocampista, giunto davanti alle porte dell’edificio milanese sede del Comitato olimpico nazionale, si è fermato per le foto di rito. A questo punto manca solamente la firma sul contratto che lo legherà per i prossimi cinque anni all’Inter, dopo di che arriverà l’annuncio ufficiale sul sito web della stessa compagine nerazzurra. Una volta concluse le pratiche è molto probabile che Barella raggiunga i suoi nuovi compagni nerazzurri a Lugano, dove si trovano per il ritiro, anche se lo stesso ha ancora qualche giorno di ferie arretrate. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BARELLA ALL’INTER: IL COMMENTO DI TARDELLI

Nicolò Barella potrebbe essere l’acquisto più costoso della storia dell’Inter: il centrocampista in arrivo dal Cagliari, in caso di attivazione dei bonus, potrebbe infatti raggiungere la valutazione di 49 milioni di euro. Superate, dunque, le cifre spese in passato per altri campioni: da Ronaldo a Bobo Vieri, passando per Ibrahimovic. Decisiva la volontà del calciatore, che ha rispedito al mittente tutte le altre proposte per abbracciare il progetto di Antonio Conte: il 22enne sarà al centro degli schemi dell’ex commissario tecnico della Nazionale italiana, pronto a trascinare il Biscione sia in campionato che in Champions League. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Marco Tardelli ha tessuto le lodi della mezzala cagliaritana: «Barella è un astro nascente del nostro campionato, uno dei giovani più forti a livello europeo. È cresciuto molto nelle ultime stagioni, dimostrando di essere pronto per il salto in una big». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

BARELLA-INTER, PRONTA LA MAGLIA NUMERO 18

Qualche dettaglio in più in merito all’operazione dell’Inter per Nicolò Barella. Il Corriere dello Sport racconta di come il centrocampista proveniente dal Cagliari dovrebbe andare a vivere in uno degli appartamenti di lusso siti in zona City Life, quartiere dove abitano già Fedez e Chiara Ferragni ma anche altri calciatori dell’Inter come Candreva, D’Ambrosio e l’ex Keita. Per quanto riguarda il numero di maglia, sceglierà invece la sua 18, già indossata in rossoblu, anche se al momento è di proprietà dell’ex Juventus Asamoah. Bisognerà capire se il nazionale ghanese cederà la sua numerazione al talentuoso nuovo arrivato o meno. Ricordiamo che Barella si sottoporrà stamane alle rituali visite mediche presso la clinica Humanitas di Rozzano, provincia di Milano, dopo di che firmerà il contratto. Per quanto riguarda i dettagli dell’accordo con il Cagliari, alla fine la società nerazzurra è riuscita a strappare una buona intesa, visto che verserà 12 milioni di euro nelle casse della società rossoblu come oneri per il prestito, più altri 25 al termine della stagione come obbligo per il riscatto. Andranno poi aggiunti altri 8 milioni a seguito di bonus facilmente raggiungibili, più 5 in caso di altri traguardi più complicati. Un trasferimento che costerà quindi da un minimo di 37 fino ad un massimo di 50 milioni. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NICOLÒ BARELLA ALL’INTER: SUBITO IN RITIRO A LUGANO?

E’ tutto fatto per Nicolò Barella all’Inter. Si è infatti chiusa nelle scorse ore una della grandi telenovele di questo calciomercato estivo, dopo che i nerazzurri e il Cagliari hanno raggiunto l’intesa: alla società sarda andranno 45 milioni di euro fra prestito iniziale di 12 milioni di euro, e obbligo di riscatto a 25, con l’aggiunta di una serie di bonus che il giovane rossoblu non dovrebbe avere tanti problemi a raggiungere. Nel caso in cui alla fine venissero centrati altri bonus più complicati (molto probabilmente legati alla vittoria dello scudetto se non addirittura della Champions League), a quel punto il prezzo lieviterebbe fino a 50 milioni. Il giocatore è già atterrato a Milano nella serata di ieri e ai cronisti che c’erano ad attenderlo all’aeroporto ha detto “Sono contento”. Oggi svolgerà le rituali visite mediche dopo di che firmerà il contratto che lo legherà per i prossimi cinque anni ai colori meneghini, con ingaggio da 2.5 milioni di euro netti annui. Non è da escludere che il ragazzo possa già raggiungere il resto dei compagni presso il ritiro di Lugano in Svizzera, rinunciando così a parte di ferie che ancora gli spettano a seguito dell’Europeo Under-21, particolare che fa capire la grande voglia che ha Barella di indossare il nerazzurro e che ovviamente non può che fare piacere ad Antonio Conte. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NICOLÒ BARELLA E’ UN CALCIATORE DELL’INTER

Nicolò Barella all’Inter, ci siamo: dopo una trattativa andata avanti per settimane, i nerazzurri hanno chiuso l’affare con il Cagliari. Pallino di Antonio Conte, il classe 1997 domani svolgerà le visite mediche di rito: il centrocampista metterà nero su bianco un contratto di cinque anni e sarà uno dei perni del progetto del tecnico di Lecce. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’operazione prevede un prestito oneroso di 12 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Ricchi bonus previsti per i rossoblu: circa 8 milioni di euro, ai quali bisogna aggiungere 4 milioni di bonus legati ai risultati. Barella, considerato uno dei talenti più interessanti del panorama internazionale, fa il salto di qualità dopo una stagione da protagonista con la casacca rossoblu: un gol e quattro assist in 35 presenze, prestazioni di altissimo livello che hanno stregato la dirigenza meneghina…

NICOLO’ BARELLA ALL’INTER, CI SIAMO!

«Aspettate Barella dai. Un commento sull’acquisto? Ah è stato acquistato? Neanche lo sapevo», il commento ironico di Piero Ausilio a Linate, con il direttore sportivo rientrato in Italia dopo il viaggio a Londra per parlare di Romelu Lukaku con il Manchester United. Un talento di grande qualità per la mediana nerazzurra, che nonostante la giovane età ha già all’attivo 100 presenze nella massima serie. Mezzala all’occorrenza trequartista, il cagliaritano è diventato un perno della Nazionale di Roberto Mancini ed ora avrà la possibilità di misurarsi con la Champions League. Accolto da un gruppetto di tifosi in aeroporto con tanto di cori e selfie, Barella non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai microfoni dei cronisti: probabilmente una scelta scaramantica, o di protocollo, in attesa dell’ufficialità che arriverà nel corso delle prossime ore…

© RIPRODUZIONE RISERVATA