BARELLA ALL’INTER?/ I dettagli: Dimarco e Bastoni verso Cagliari, ma no a Zaniolo-bis

- Carmine Massimo Balsamo

Nicolò Barella-Inter, nuovi aggiornamenti sulla trattativa con il Cagliari: nuova offerta, i rossoblu hanno individuato il sostituto.

nicolò barella inter
Nicolò Barella (Foto LaPresse)

No a un caso Zaniolo-bis e non svenarsi a tutti i costi: paiono questi due gli unici paletti che la nuova Inter di Conte e Marotta si è posta nella trattativa continua (remake di quella andata in scena la scorsa estate…) per portare a Milano Nicolò Barella, il promettente centrocampista del Cagliari. Pur non volendo rompere con Giulini che è storicamente in buoni rapporti col club nerazzurro, gli uomini di Suning non intendono pagare cash i 50 milioni richiesti dal patron degli isolani né tantomeno partecipare ad aste al rialzo come sperano i rossoblu. Radiomercato fa pensare che, complice il placet dello stesso Barella che gradirebbe non solo approdare in un club che parteciperà alla Champions League ma pure essere allenato dall’ex Ct della Nazionale italiana, l’affare alla fine si farà ma è pur vero che l’Inter non vuole inserire nell’affare dei giovani della cui cessione si potrebbe pentire: motivo per cui, se proprio si vuole alzare l’offerta, ai 30 e pass milioni cash si aggiungerà il cartellino del terzino Dimarco, mentre l’altro collega nella sua recente avventura a Parma, Alessandro Bastoni, verrebbe ceduto solamente in prestito secco per permettergli di crescere e aiutare il Cagliari a rinforzarsi, ma tornando ad Appiano Gentile per la stagione 2020-2021, magari chissà per fare il titolare… (agg. di R. G. Flore)

IL CENTROCAMPISTA SI E’ GIA’ PROMESSO A CONTE MA…

Nicolò Barella, autore di una buona prestazione ieri sera contro la Spagna nell’esordio degli azzurri nel torneo continentale riservato alle Under 21, continua a rimanere l’oggetto dei desideri della nuova Inter di Antonio Conte e, anche se l’impressione generale è che l’affare avrà una fumata bianca, al momento resta ancora una certa distanza tra l’offerta del club milanese e le richieste del Cagliari, giudicate invero esose e che comunque potrebbero essere limate verso il basso: pare infatti difficile, almeno al momento, che qualcuno si presenti con i 50 milioni cash chiesti a suo tempo da Giulini, patron rossoblu, per questo la dirigenza nerazzurra ha provato a fare una offerta creativa tra parte fissa, bonus e l’inserimento di almeno due baby, quel Federico Dimarco che approderebbe sull’isola a titolo definitivo e Alessandro Bastoni, reduce da una ottima stagione a Parma, in prestito secco per poter continuare il proprio processo di crescita ma sul quale, a sorpresa, dopo il ritiro potrebbe pure decidere di puntare Conte. Ecco anche perché è difficile che la proposta dell’Inter venga ulteriormente arricchita e che suoni un po’ come una sorta di “ultima offerta” al Cagliari, nonostante il giocatore si sia già promesso al nuovo tecnico e pare difficile immaginare uno strappo clamoroso in questa fase della trattativa. Ma le vie del mercato sono infinite, per cui… (agg. di R. G. Flore)

LA MAXI-OFFERTA DEL CLUB NERAZZURRO

26 milioni cash, 4 di bonus facilmente raggiungibili, 10 di bonus più complicati da raggiungere, Federico Dimarco in prestito con diritto di riscatto e Alessandro Bastoni in prestito secco: questa l’offerta dell’Inter per Barella, con il Cagliari che sta valutando in queste ore se accettare la proposta o chiedere un nuovo incontro alla dirigenza nerazzurra per limare la distanza. Ore decisive per il futuro del classe 1997, al momento impegnato con la Nazionale Under 21 azzurra, con i rossoblu che non vogliono farsi cogliere impreparati: Tommaso Giulini ha infatti già individuato il sostituto dell’ex Como. Secondo quanto riporta Sky Sport, il Cagliari ha deciso di puntare su Hamed Junior Traorè, classe 2000 che la Juventus ha prelevato dall’Empoli per 15 milioni di euro: il giovane centrocampista verrà girato a titolo temporaneo, avendo così la possibilità di crescere da protagonista in Provincia prima del grande salto in un top club del calibro della Vecchia Signora. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

INTER IN PRESSING SU BARELLA

Nicolò Barella-Inter, trattativa ad oltranza con il Cagliari per il centrocampista classe 1997. Reduce da un’ottima stagione con la casacca rossoblu, il cagliaritano è considerato l’elemento ideale per rinforzare la mediana di Antonio Conte e il duo Marotta-Ausilio è pronto a chiudere l’affare: il vantaggio sui club concorrenti, in particolare il Milan, è netto, ma resta da trovare l’intesa con la società sarda. La Gazzetta dello Sport spiega che, dopo il vertice di dieci giorni fa tra i direttori sportivi Ausilio e Carli, nei prossimi giorni è in programma un summit che vedrà protagonisti anche l’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta ed il presidente del Cagliari Tommaso Giulini. Da limare la distanza tra domanda ed offerta, con il Biscione pronto a mettere sul piatto contropartite tecniche che soddisfino il Casteddu…

BARELLA-INTER, L’OFFERTA DEI NERAZZURRI

La Gazzetta dello Sport riporta che la richiesta del Cagliari per il cartellino di Nicolò Barella è di 50 milioni di euro e non ha intenzione di scendere sotto quella cifra. L’Inter è al lavoro sulle contropartite ed è già stata raggiunta l’intesa su Federico Dimarco, reduce dall’esperienza in prestito al Parma e che potrebbe sbarcare in Sardegna in prestito con diritto di riscatto o in cessione secca. Un secondo nome potrebbe aggiungersi pescando tra i protagonisti della formazione Primavera allenata da Madonna. Nerazzurri al lavoro per aggiustare il capitolo bonus, sia legati agli obiettivi della squadra che al rendimento del calciatore. E La Nuova Sardegna riporta un particolare molto importante: la parola fine alla trattativa potrebbe essere scritta con un’offerta che prevede 35 milioni cash, il cartellino di Dimarco, il prestito di Bastoni e un giovane della Primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA