PROBABILI FORMAZIONI BELGIO FRANCIA/ Quote, Aurélien Tchouaméni osservato speciale

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Belgio Francia: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la seconda semifinale di Nations League 2020-2021, si gioca all’Allianz Stadium di Torino.

Belgio gol esultanza Bielorussia lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Belgio Francia, semifinale Nations League (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI BELGIO FRANCIA: IL PROTAGONISTA

Come protagonista nelle probabili formazioni di Belgio Francia vogliamo indicare Aurélien Tchouaméni. Classe 2000, ha già tre apparizioni nella nazionale maggiore dei Bleus: l’esordio è avvenuto alla prima convocazione con un tempo giocato contro la Bosnia nelle qualificazioni Mondiali, poi è stato titolare nel pareggio in Ucraina (disputando 83 minuti) e infine ha avuto qualche secondo nel 2-0 alla Finlandia, giusto per perdere un po’ di tempo. Di Tchouaméni si parla benissimo: centrocampista centrale che può agire davanti alla difesa o da mezzala, origini camerunensi e fisico statuario (è alto 187 centimetri), è cresciuto nel Bordeaux che però nel gennaio 2020 lo ha venduto al Monaco.

Della squadra del Principato è già diventato una colonna: sta giocando anche l’Europa League (sempre titolare, mai sostituito) e dunque maturando una buona esperienza internazionale. Sulle sue tracce la Juventus, ma non solo: Tchouaméni è un centrocampista che fa gola a parecchie squadre, ma bisognerà affrettarsi nel presentare l’offerta giusta perchè Didier Deschamps ha tutte le intenzioni di fare parecchio affidamento su di lui, dunque nel giro di poco tempo il prezzo del cartellino potrebbe impennarsi, soprattutto nel caso di una vittoria della Nations League da protagonista… (agg. di Claudio Franceschini)

BELGIO FRANCIA: IL DUELLO

Quale duello potrebbe animare la semifinale di Nations League? Pescando dalle probabili formazioni di Belgio Francia, lo individuiamo chiaramente in quello tra Romelu Lukaku e Raphael Varane. Entrambi hanno cambiato maglia e si sono ritrovati in Premier League lo scorso agosto: l’attaccante, dopo aver contribuito in maniera determinante allo scudetto dell’Inter, per il ridimensionamento dei nerazzurri è stato ceduto al Chelsea ritrovando la società che lo aveva lanciato, poi non gli aveva mai dato spazio ma ora ne ha fatto il principale terminale offensivo, con ottimo risultati visto lo score con cui ha aperto la stagione.

Varane invece ha lasciato il Real Madrid a parametro zero dopo 10 anni, 360 partite e 18 trofei tra cui quattro Champions League: a fiondarsi su di lui è stato il Manchester United che lo stesso difensore centrale aveva messo come prima preferenza, e dove ora forma una granitica coppia centrale con Harry Maguire. Dunque, Lukaku e Varane sono avversari in Premier League, in una rivalità che torna a essere spettacolare tra Manchester United e Chelsea e che, naturalmente Liverpool e Manchester City permettendo, potrebbe anche valere il titolo; questa sera dovremmo avere un assaggio di questa grande sfida nella semifinale di Nations League… (agg. di Claudio Franceschini)

BELGIO FRANCIA: L’ASSENTE

C’è un giocatore che spicca come assente nelle probabili formazioni di Belgio Francia: naturalmente si tratta di N’Golo Kanté, grande anima del centrocampo dei Bleus. Kanté è fermo per Coronavirus: lo aveva annunciato Thomas Tuchel appena prima della partita di Champions League che il Chelsea ha poi perso sul campo della Juventus, e naturalmente anche Didier Deschamps ha dovuto rinunciare a convocarlo. Una tegola non indifferente, ben conoscendo ciò di cui Kanté è capace: a farlo diventare un giocatore devastante è stato soprattutto Claudio Ranieri, che nel miracolo Leicester che ha vinto la Premier League aveva in lui e Danny Drinkwater una meravigliosa mediana.

Anche l’inglese è poi passato al Chelsea, ma tra un infortunio e l’altro è stato fuori a lungo e non si è più ripetuto; Kanté invece ha vinto Europa League e Champions League da grande protagonista, e nel frattempo ovviamente era già stato uno dei grandi eroi del Mondiale messo in bacheca dalla Francia. Ora non potrà aiutare la sua nazionale a vincere la Nations League: al suo posto Deschamps dovrebbe puntare su Adrien Rabiot, ma vedremo tra poche ore se sarà effettivamente così. (agg. di Claudio Franceschini)

CHI GIOCA IN NATIONS LEAGUE?

Le probabili formazioni di Belgio Francia ci consentono di approfondire il tema delle scelte da parte dei due CT per la semifinale di Nations League 2020-2021: all’Allianz Stadium di Torino si gioca giovedì 7 ottobre alle ore 20:45, una partita che manca da tre anni ma che per tanti anni ha rappresentato una straordinaria classica. La Nations League non sarà magari il teatro più importante del calcio mondiale, ma per entrambe le nazionali l’occasione è ghiotta: mettersi alle spalle la delusione europea e ritrovare slancio per le qualificazioni ai Mondiali, mettendo un trofeo in bacheca che certamente fa sempre comodo.

Adesso però noi ci dobbiamo concentrare sul pre-partita: certamente sarà complicato azzeccare qualunque scelta di Roberto Martinez e Didier Deschamps perchè entrambi potrebbero fare un po’ di turnover, ma comunque proviamoci andando ad analizzare in maniera più dettagliata dubbi e certezze di entrambi i Commissari Tecnici per questa semifinale di Nations League, leggendo insieme quelle che sono le probabili formazioni di Belgio Francia.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Belgio Francia: la previsione di questo bookmaker ci dice che il segno 1 per la vittoria dei Diavoli Rossi vi farebbe guadagnare 3,10 volte l’importo investito, l’eventualità del pareggio – regolata dal segno X – porta in dote una vincita corrispondente a 3,15 volte la puntata mentre con il segno 2, su cui puntare per il successo dei Bleus che sono favoriti, andreste a intascare una somma equivalente a 2,40 volte quanto messo sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI BELGIO FRANCIA

LE SCELTE DI MARTINEZ

Roberto Martinez gioca con il 3-4-3, e in Belgio Francia non dovrebbe modificare il modulo: spicca il fatto che il CT dei Diavoli Rossi abbia convocato solo tre centrali, di conseguenza a meno di difesa a 4 (appunto) non ci sono dubbi sulla titolarità di Alderweireld, Boyata e Vertonghen con Courtois tra i pali. I due esterni dovrebbero essere Meunier e Ferreira Carrasco, ma anche qui le cose possono cambiare: a destra scalpita l’ex Atalanta Castagne, sull’altro versante invece ricordiamo che agli Europei avevano ad un certo punto agito Thorgan Hazard sulla linea dei centrocampisti e il fratello Eden nel tridente offensivo, una situazione che si potrebbe ora ripetere per la Nations League. In mezzo al campo le scelte sembrano fatte con Witsel e Tielemans che hanno ben pochi rivali, a meno che non se ne voglia preservare uno pensando di arrivare in finale; poi Romelu Lukaku sarà chiaramente la prima punta, a destra dovrebbe agire De Bruyne e dunque a sinistra ci sarà il ballottaggio tra i due fratelli Hazard.

I DUBBI DI DESCHAMPS

Per Belgio Francia ha più dubbi Deschamps: anche lui adotta ormai la difesa a 3, a protezione di Lloris i favoriti sono Upamecano, Varane e Kimpembe. Sulle corsie, ci sono due testa a testa: da una parte quello tra Pavard e Dubois con il primo favorito, a sinistra anche qui un ballottaggio tra fratelli con Lucas e Theo Hernandez a giocarsi la maglia. Il laterale del Milan potrebbe avere la meglio, perchè il rendimento dell’ultimo periodo parla chiaro; su questa corsia però attenzione a Digne, che spesso e volentieri ha fatto il titolare nella nazionale francese anche perchè Lucas Hernandez oggi appare più un centrale, per quanto tattico possa essere. Pogba e Rabiot dovrebbero avere in mano la linea mediana; manca Kanté, e questo aumenta le possibilità di una maglia per il giovane Tchouaméni, ultimamente entrato nelle mire della Juventus (tra le altre). Griezmann dovrebbe invece muoversi in qualità di trequartista, perchè i due posti nel tandem offensivo sono di Benzema e Mbappé; qui, Ben Yedder e Martial possono essere delle validissime alternative.

IL TABELLINO

BELGIO (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, Tielemans, Ferreira Carrasco; De Bruyne, R. Lukaku, T. Hazard. Allenatore: Roberto Martinez

FRANCIA (3-4-1-2): Lloris; Kimpembe, Varane, Upamecano; Pavard, Pogba, Rabiot, T. Hernandez; Griezmann; Benzema, Mbappé. Allenatore: Didier Deschamps





© RIPRODUZIONE RISERVATA