PROBABILI FORMAZIONI INTER UDINESE/ Sensi-Mandragora, bel duello in mediana

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Inter Udinese: quote e ultime notizie circa assenze, moduli e titolari a San Siro, a centrocampo un bel duello tutto italiano.

Inter Udinese Lautaro Musso
Probabili formazioni Inter Udinese (Foto LaPresse)

Duello italiano a centrocampo nelle probabili formazioni di Inter Udinese, mettiamo infatti in primo piano il confronto fra Stefano Sensi, la nota più lieta delle prime due giornate di una Inter capolista a punteggio pieno anche grazie alla qualità e alle giocate del centrocampista ex Sassuolo, e il friulano Rolando Mandragora. Sensi si è presentato a San Siro nella prima giornata con un gol meraviglioso nella vittoria contro il Lecce, poi è stato decisivo anche a Cagliari procurandosi il rigore decisivo, ma oltre gli episodi ha fornito due prestazioni molto convincenti che lo portano ad essere ora un sicuro titolare nella nuova Inter di Antonio Conte. Anche in Nazionale ha fatto bene, pur con la macchia del rigore stavolta causato contro la Finlandia, ora di fronte avrà Mandragora, titolare dello scorso ciclo della Under 21 che adesso cercherà spazio anche nell’Italia dei grandi. Per farlo, Mandragora dovrà ben esibirsi con la maglia dell’Udinese, nello scorso campionato ha avuto al proprio attivo 35 presenze e tre gol e la seconda stagione friulana deve portare un ulteriore salto di qualità. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA

Il protagonista più atteso nelle probabili formazioni di Inter Udinese è inevitabilmente Alexis Sanchez. Sappiamo bene infatti che proprio l’Udinese è stata la squadra che ha lanciato il Niño Maravilla nel grande calcio. L’Udinese acquistò già nel 2006 Alexis Sanchez, che aveva soli 20 anni, lasciandolo però in prestito in Sudamerica per due anni per completare la maturazione prima di portarlo in Italia nel 2008. Sanchez ha vissuto poi tre stagioni all’Udinese fino al 2011, con 95 presenze e 20 gol in campionato formando una coppia fenomenale con Antonio Di Natale. Dal Friuli Sanchez ha spiccato il volo verso il Barcellona, in seguito il cileno ha giocato con notevole successo per l’Arsenal, poi con il Manchester United dove però ha fatto più fatica, tanto da scegliere di tornare in Italia per vestire la maglia dell’Inter. Un giro d’Europa davvero lussuoso per il cileno, che però oggi affronterà la squadra che forse più di tutte gli è rimasta nel cuore.(Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ASSENTI

Ben poco c’è da dire sulle probabili formazioni di Inter Udinese dal punto di vista delle assenze, che dovrebbero dunque condizionare davvero poco le scelte dei due allenatori Antonio Conte e Igor Tudor. I nerazzurri avevano avuto qualche problema in difesa ad agosto a causa degli infortuni che avevano coinvolto sia Godin sia De Vrij, ovvero due terzi della difesa titolare insieme allo slovacco Skriniar. Adesso l’allarme è cessato e di conseguenza l’Inter può prepararsi nel migliore dei modi a 22 giorni molto intensi che porteranno ben sette partite, tra cui il derby, la Lazio, la sfida con il Barcellona in Champions League e infine il derby d’Italia con la Juventus. D’altro canto anche l’Udinese è sostanzialmente al completo per l’affascinante trasferta di oggi a San Siro, dal momento che i bianconeri friulani sono alle prese solamente con un fastidio al ginocchio che blocca Ter Avest. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Inter Udinese alle ore 20.45 chiamerà le due formazioni in campo a San Siro per dare vita all’anticipo di prima serata per la terza giornata di Serie A. Si riparte dopo la sosta e l’Inter è attesa a dare conferme del proprio valore: la squadra di Antonio Conte è a punteggio pieno, finora il successo più importante è stato quello a Cagliari ma ora si comincia a giocare ogni tre giorni e il gioco si fa più tosto. Trasferta naturalmente difficilissima per l’Udinese, che proverà a bissare lo scherzetto già inflitto al Milan, ma i friulani al Meazza dovrebbero compiere una vera impresa per tornare a casa con i tre punti. Diamo dunque adesso spazio senza altro indugio alle ultime notizie circa le probabili formazioni di Inter Udinese.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico di Inter Udinese appare molto chiaro secondo le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai. Il segno 1 infatti è quotato a 1,33, si sale poi a quota 5,25 per il pareggio e dunque per il segno X, infine un colpaccio dell’Udinese (naturalmente segno 2) varrebbe 9,25 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI INTER UDINESE

LE SCELTE DI CONTE

Nelle probabili formazioni di Inter Udinese, Antonio Conte dovrà tenere conto sia degli impegni con le Nazionali appena conclusi sia della imminente Champions League. Lautaro Martinez scatenato con l’Argentina ma reduce da un rientro intercontinentale potrebbe ad esempio essere preservato per la Champions League, anche perché per affiancare Lukaku scalpita Sanchez, per il quale la partita contro l’Udinese non potrà mai essere una sfida come le altre. Anche Vecino è di ritorno da oltre Oceano e questo potrebbe dare un’occasione a Barella in mediana al fianco di Brozovic e Sensi, che rispetto all’altro azzurro si è inserito fin qui meglio nella nuova Inter. Nel 3-5-2 ci saranno poi Asamoah sicuro a sinistra e uno tra Candreva e il volto nuovo Lazaro a destra, mentre in difesa Godin potrebbe riuscire a prendere una maglia da titolare (in alternativa c’è D’Ambrosio), dunque è possibile il varo del terzetto con Skriniar e De Vrij davanti a un altro grande ex, naturalmente Handanovic.

LE MOSSE DI TUDOR

Sulla sponda friulana, le probabili formazioni di Inter Udinese ci parlano di un 3-5-1-1 in cui Igor Tudor deve fare i conti con l’assenza di Ter Avest. La rosa è comunque quasi al completo e nella retroguardia a tre avremo titolari Rodrigo Becao, Troost-Ekong e uno tra Samir (che appare favorito) e Nuytinck davanti al portiere Musso, mentre l’altro possibile ballottaggio è quello in attacco fra Lasagna e Nestorovski. L’azzurro è favorito per essere il centravanti titolare dell’Udinese a San Siro, ma in attacco c’è ancora tutto da stabilire, visto che come trequartista bussetto insidia la maglia di De Paul. Mister Tudor sembra in compenso avere idee molto chiare per quanto riguarda il centrocampo, dove dovrebbero agire Stryger Larsen a destra, il nuovo arrivato Sema sulla corsia mancina e in mezzo il terzetto composto da Mandragora, Jajalo in posizione centrale e Fofana.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Sanchez, Lukaku. All. Conte.

A disposizione: Padelli, D’Ambrosio, Bastoni, Ranocchia, Biraghi, Lazaro, Vecino, Gagliardini, Borja Valero, Politano, Lautaro Martinez, Esposito.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Rodrigo Becao, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Mandragora, Jajalo, Fofana, Sema; De Paul; Lasagna. All. Tudor.

A disposizione: Nicolas, Perisan, De Maio, Nuytinck, Opoku, Sierralta, Barak, Walace, Pussetto, Teodorczyk, Nestorovski, Okaka.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ter Avest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA