PROBABILI FORMAZIONI LAZIO ZENIT/ Quote: Pepe Reina, un veterano tra i pali

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Lazio Zenit: quote e ultime notizie su moduli e titolari per la partita di Champions League che si gioca stasera allo stadio Olimpico.

Inzaghi Lazio
Simone Inzaghi, Lazio (LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO ZENIT: IL VETERANO

Approfondendo ancora la nostra analisi delle probabili formazioni di Lazio Zenit, ecco che come estremo difensore titolare i biancocelesti schiereranno stasera all’Olimpico un veterano come Pepe Reina, dal momento che Strakosha è ancora indisponibile. Per il titolare, tra un infortunio e la positività al Covid non è di certo un inizio di stagione facile. Allora ecco Reina titolare già in numerose partite sia in campionato e anche in Champions League. Per il portoere spagnolo classe 1982 la Lazio è l’ennesima tappa di una carriera lunga e gloriosa, nella quale Reina ha indossato le maglie di tanti club di grande prestigio: nel suo curriculum abbiamo infatti Barcellona, Villarreal, Liverpool, Napoli, Bayern Monaco, Milan, Aston Villa e adesso la Lazio, senza dimenticare che con la Nazionale spagnola ha fatto parte delle spedizioni vincenti ai Mondiali 2010 e agli Europei per ben due volte, nel 2008 e nel 2012. Per la Lazio un portiere di riserva di lusso, una ottima notizia per Simone Inzaghi perché di certo Reina non tremerà davanti a una notte di Champions League… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LAZIO ZENIT: IL PROTAGONISTA

Abbiamo già detto che Jean Daniel Akpa Akpro potrebbe essere una delle sorprese nelle probabili formazioni di Lazio Zenit: il centrocampista franco-ivoriano classe 1992 è entrato dopo l’intervallo a Crotone facendo molto bene, così crescono le sue speranze per una maglia da titolare questa sera in Champions League, dove il mese scorso ha vissuto un esordio da favola. La sua è una carriera che possiamo definire umile, vissuta in gran parte nel Tolosa prima di passare al calcio italiano grazie alla Salernitana, con la quale Akpa Akpro ha vissuto ben due stagioni e mezza in Serie B prima di essere “promosso” alla Lazio, con cui i campani condividono il proprietario Claudio Lotito. Ecco così nel volgere di pochi giorni il debutto prima in Serie A e poi anche in Champions League, avvenuto alla prima giornata della fase a gironi, nella partita contro il Borussia Dortmund. Questo debutto ha davvero i contorni della favola sportiva, perché Akpa Akpro era entrato in campo al 22′ del secondo tempo al posto di Milinkovic Savic e dopo soli nove minuti ha segnato il gol del definitivo 3-1 che ha sigillato la vittoria della Lazio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LAZIO ZENIT: LA SFIDA DEI BOMBER

Nelle probabili formazioni di Lazio Zenit scegliamo di mettere in evidenza il duello tra i due centravanti Immobile e Dzyuba. Ciro Immobile naturalmente resta fondamentale per le sorti della Lazio, come è normale che sia trattandosi della Scarpa d’Oro della scorsa stagione europea; sappiamo che purtroppo nelle scorse settimane Immobile si è ritrovato nel mezzo del caso tamponi, ovviamente senza alcuna responsabilità personale. Questo ne ha limitato le possibilità di scendere in campo, ma in campionato sono arrivati già quattro gol, l’ultimo sabato a Crotone con un pezzo di grande bravura di testa su un campo ai limiti dell’impossibile. In Champions League ecco invece il gol contro il Borussia Dortmund, dal sapore ancora più speciale per un ex come Immobile. Il suo collega di reparto e avversario è Artem Dzyuba, attaccante russo classe 1988 che sta segnando a raffica (7 gol) nella prima parte del nuovo campionato nazionale, ma in questa edizione della Champions League non ha ancora trovato la via della rete. Forse anche per questo lo Zenit è ad un passo dall’eliminazione, allo stadio Olimpico la squadra di San Pietroburgo avrebbe estremo bisogno di un gol del suo bomber… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LAZIO ZENIT: CHI SCENDE IN CAMPO?

Parlare delle probabili formazioni di Lazio Zenit ci fa approfondire la partita che si gioca alle ore 21:00 di stasera per la quarta giornata del gruppo F di Champions League 2020-2021. Rilanciatasi con il 2-0 di Crotone, la Lazio ora ha una grande occasione anche in Coppa: ancora imbattuta, la formazione di Simone Inzaghi vincendo la partita metterebbe una seria ipoteca su una prestigiosa qualificazione agli ottavi di finale. Dopo due pareggi consecutivi, compreso quello di San Pietroburgo ripreso nel finale, un esame di maturità importante e che potrebbe dirci molto sul destino europeo della Lazio. Aspettando dunque questa attesissima partita, esaminiamo le mosse da parte dei due allenatori per le probabili formazioni di Lazio Zenit.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo anche uno sguardo al pronostico su Lazio Zenit in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Biancocelesti nettamente favoriti: il segno 1 è quotato a 1,70, mentre poi si sale a quota 4,00 in caso di pareggio (segno X) e fino a 4,75 volte la posta in palio in caso di successo dello Zenit, per chi avrà creduto nel segno 2.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO ZENIT

LE SCELTE DI INZAGHI

Per le probabili formazioni di Lazio Zenit, mister Simone Inzaghi studia una formazione piuttosto simile a quella che ha giocato allo Scida sabato, anche perché c’è da fare i conti con alcune assenze. In porta andrà Pepe Reina; davanti a lui difesa a tre con Acerbi tra Patric e Radu, a centrocampo invece sarà ancora assente Milinkovic-Savic, risultato positivo al Coronavirus, di conseguenza a giocarsi il posto come mezzala saranno Parolo e Cataldi ma con il possibile inserimento di Akpa Akpro, che ha dimostrato di poter fare bene e potrebbe essere il titolare a sorpresa. Leiva in cabina di regia davanti alla difesa, confermato naturalmente anche Luis Alberto; a destra Lazzari resta favorito su Marusic, a sinistra Fares è ormai diventato la prima scelta del tecnico biancoceleste; Correa, reduce dal primo gol in campionato, dovrebbe nuovamente affiancare Immobile nel reparto offensivo, con Caicedo naturalmente prima alternativa.

I DUBBI DI SEMAK

Sergey Semak affronta le probabili formazioni di Lazio Zenit con un 4-1-4-1: davanti al portiere Kerzhakov non cambia l’assetto difensivo nel quale Lovren guida il reparto con la collaborazione dell’ucraino Rakitskiy, come terzini dovremmo invece vedere la conferma di Karavaev e Douglas Santos. Poco più avanti alla difesa, ecco Barrios a fare da filtro e punto di riferimento; poi avremo una linea di trequartisti con Erokhin e Ozdoev nelle posizioni centrali, sulla sinistra si dovrebbe nuovamente allargare Zhirkov con Kuzyaev che invece sarà l’esterno sull’altro versante. Come prima punta, ecco il gigante Dzyuba: il veterano dello Zenit ha avuto un grande avvio di campionato segnando 7 gol, ma in Champions League non si è ancora sbloccato e dunque affronterà questa partita nel tentativo di trovare finalmente la via della rete.

IL TABELLINO

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Akpa Akpro, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

ZENIT (4-1-4-1): Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Barrios; Kuzyaev, Ozdoev, Erokin, Zhirkov; Dzyuba. All. Semak.

© RIPRODUZIONE RISERVATA