PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LAZIO/ Quote: Ospina sorpassa Meret per la porta

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Lazio: le quote del match e le scelte dei due allenatori per la partita dello stadio San Paolo, che si gioca per i quarti di finale della Coppa Italia.

Lozano Lulic Napoli Lazio lapresse 2020
Probabili formazioni Napoli Lazio, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Napoli Lazio, spicca il nome di David Ospina: il portiere colombiano sembra aver scalzato Alex Meret dalle gerarchie di Gennaro Gattuso. L’infortunio occorso ad Alex Meret all’inizio di gennaio solo uno dei motivi per il quale il nuovo allenatore ha cambiato: nel gioco propositivo del Napoli Ospina rappresenta la prima fonte di impostazione e dunque, avendo una maggiore propensione a giocare la palla con i piedi, potrebbe essere lui il titolare da qui al termine della stagione. E’ curioso che nella partita che ha sancito il ribaltone, quella contro la Lazio prima della quale Meret ha avuto il problema fisico che lo ha tenuto fuori, il colombiano abbia commesso un grave errore proprio con i piedi, spalancando alla Lazio la vittoria: questa sera Ospina avrà dunque l’occasione di riscattarsi, sempre che Gattuso decida alla fine di puntare su di lui. Per Meret a questo punto si fa dura: intoccabile per Carlo Ancelotti, che gli aveva concesso cinque gare di riposo in Serie A ma per naturale turnover, l’ex di Udinese e Spal rischia ora di vedere poco il campo e di avere un futuro incerto, bisognerà valutare quello che succederà nelle prossime settimane e se la scelta di Gattuso in questo senso sarà definitiva. (agg. di Claudio Franceschini)

ULTIMA CHANCE PER LOZANO?

Nel presentare le probabili formazioni di Napoli Lazio, abbiamo detto che a essere titolare nell’attacco partenopeo dovrebbe essere Hirving Lozano: il messicano si gioca una delle ultime opportunità per guadagnare minuti nelle partite che verranno. Acquisto più costoso dell’era De Laurentiis (considerato tutto il pacchetto), Lozano era arrivato dal Psv Eindhoven con la nomea del grande colpo, un giocatore in grado di portare freschezza e qualità nel reparto avanzato del Napoli: nelle idee di Carlo Ancelotti avrebbe dovuto giocare come seconda punta sfruttando le capacità di tracciare la profondità, ma le cifre stagionali dicono ben altro. Lozano ha giocato fino a questo momento 22 partite con la maglia azzurra: di queste, 14 sono state da titolare ma i gol sono appena 3. L’esordio contro la Juventus aveva fatto ben sperare, ma poi il messicano è rimasto a digiuno di reti per quasi tre mesi e non segna dal 23 novembre (contro il Milan), e ha fornito appena un assist. Da quando l’allenatore è Gennaro Gattuso, Lozano ha giocato titolare in Coppa Italia ma in Serie A ha sommato appena 47 minuti in cinque partite: questa sera potrebbe avere un bel trampolino di lancio, ma sarà in grado di sfruttarlo? (agg. di Claudio Franceschini)

BALLOTTAGGI AL CENTRO PER INZAGHI

Nelle probabili formazioni di Napoli Lazio, i ballottaggi aperti più interessanti e in dubbio sono quelli che riguardano la mediana biancoceleste. Simone Inzaghi ha a disposizione due ottime alternative come Marco Parolo, uno dei titolarissimi ancora in epoca recente, e Danilo Cataldi che, cresciuto nel vivaio, è cresciuto esponenzialmente nelle sue esperienze in prestito e ora rappresenta il playmaker di riserva utile per far rifiatare Lucas Leiva. Il problema è che ci si gioca l’accesso a una semifinale di Coppa Italia, e che l’avversario per quanto in crisi rimane di livello e va affrontato in trasferta: per questo motivo il tecnico della Lazio può comunque decidere per la conferma del suo assetto titolare, o comunque far rifiatare soltanto uno dei suoi tre tenori in mediana. Anche per ragioni di età e dispendio di energie in un ruolo cruciale, la scelta può cadere sul citato Leiva: con il brasiliano in panchina sarebbe dunque Cataldi a giocare titolare, e a quel punto sia Luis Alberto che Sergej Milinkovic-Savic farebbero regolarmente parte dell’undici di partenza della Lazio. Staremo a vedere in che modo Inzaghi deciderà di operare il suo turnover. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Presentando le probabili formazioni di Napoli Lazio, parliamo della partita che si gioca per i quarti di finale di Coppa Italia 2019-2020: alle ore 20:45 di martedì 21 gennaio è gara secca allo stadio San Paolo, con la vincente che incrocerà Inter o Fiorentina. I partenopei sono in crisi: la sconfitta interna contro la Fiorentina è stata la quarta in cinque partite della gestione Gattuso, la terza in casa, e adesso la classifica comincia a farsi pesante anche guardandosi alle spalle. Vola invece la Lazio, che non accenna a fermarsi e, grazie alla manita rifilata alla Sampdoria, si è portata potenzialmente al secondo posto in classifica (a -3 dalla Juventus) dovendo ancora recuperare la partita di Verona. Per il Napoli la Coppa Italia sarebbe anche un’occasione per entrare in Europa League, ma i biancocelesti puntano al bis; vedremo allora come andranno le cose, ma aspettando il calcio d’inizio possiamo valutare le scelte da parte dei due allenatori e andare a leggere nel dettaglio le probabili formazioni di Napoli Lazio.

QUOTE E PRONOSTICO

Equilibrio totale nelle quote per Napoli Lazio, almeno secondo quanto stabilito dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker infatti il vostro guadagno sarebbe identico qualora scommettiate sulla vittoria dell’una o dell’altra squadra, perchè il segno 1 (successo partenopeo) e il segno 2 (affermazione biancoceleste) portano comunque in dote 2,60 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto. Il pareggio, eventualità regolata dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 3,35 volte la vostra puntata.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LAZIO

LE SCELTE DI GATTUSO

Per quanto riguarda le scelte di Gennaro Gattuso per Napoli Lazio, la formazione partenopea potrebbe essere molto simile a quella vista sabato: a sinistra però torna Mario Rui e allora al centro della difesa è ballottaggio tra Di Lorenzo, ormai quasi stabilmente impiegato nel nuovo ruolo, e Luperto per affiancare Manolas, mentre a destra dovrebbe a questo punto giocare Hysaj (o lo stesso Di Lorenzo) con Ospina sempre favorito per la porta. A centrocampo potrebbe esserci ancora la vecchia guardia, ma Demme insidia il posto di Fabian Ruiz: lo spagnolo entra in competizione con Allan e Zielinski per una maglia come mezzala, Lobotka invece pare destinato a partire dalla panchina. Nel tridente offensivo, il grande dubbio riguarda soprattutto Milik: il polacco potrebbe rifiatare concedendo un’occasione a Fernando Llorente, quasi certo l’utilizzo di Lozano (al posto di uno spento Callejon) mentre dall’altra parte ci sono poche alternative a Lorenzo Insigne, che Gattuso vuole ritrovare e dunque schiererà regolarmente sulla corsia mancina.

GLI 11 DI INZAGHI

Anche Simone Inzaghi dovrebbe operare poco turnover, almeno secondo i piani: possibile che a centrocampo ci sia riposo iniziale per uno tra Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic, si candida dunque Parolo ma va valutato anche Lucas Leiva, difficile che restino fuori entrambi e dunque Cataldi rischia di dover restare ancora in panchina. In difesa, Stefan Radu è acciaccato e dunque sarà sostituito da Bastos, che completerà la linea difensiva con Patric e Acerbi davanti a Strakosha; sulle corsie laterali scalpita Jony, ma la soluzione più probabile è quella di vedere Lulic a sinistra e Manuel Lazzari a destra, di conseguenza una conferma della trazione esterna che è uno dei punti di forza di questa squadra. Davanti, Joaquin Correa è ancora acciaccato: difficile che Inzaghi lo rischi, anche perchè sabato ha avuto conferme da Caicedo (che ha sbloccato la partita contro la Sampdoria) e ovviamente Ciro Immobile non può essere tolto dal campo in questo momento, non quando la Lazio si gioca l’accesso a una semifinale di Coppa Italia.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Demme, Zielinski; Lozano, Milik, L. Insigne
A disposizione: Meret, Karnezis, Hysaj, Lobotka, Fabian Ruiz, Elmas, Callejon, F. Llorente, Younes
Allenatore: Carlo Ancelotti
Squalificati:
Indisponibili: Malcuit, Koulibaly, Ni. Maksimovic, Mertens

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; M. Lazzari, Luis Alberto, Cataldi, S. Milinkovic-Savic, Lulic; Immobile, Caicedo
A disposizione: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Vavro, D. Anderson, A. Anderson, Va. Berisha, Parolo, Minala, Jony, J. Correa
Allenatore: Simone Inzaghi
Squalificati:
Indisponibili: S. Radu, J. Lukaku

© RIPRODUZIONE RISERVATA