Random, video Siamo di un altro pianeta/ “Un nuovo inizio, voglio ripartire da zero”

- Lucia Filardi

“Siamo di un altro pianeta” è il nuovo singolo di Random, uno dei pezzi di cui va più fiero, scritto con l’urgenza di chi sente che ha qualcosa da dire

random 1 640x300
Random (copertina singolo)

E’ uscito da poco “Siamo di un altro pianeta“, il nuovo singolo di Random con cui torna alle sue vere origini dopo l’esperienza al Festival di Sanremo 2021 e la pubblicazione dell’album “Nuvole”. Scritta con Raige e prodotta da Zenit e Mario Fanizzi, è un’insolita canzone d’amore che trasporta i protagonisti in un mondo tutto loro, stravagante e romantico, il mondo in cui Random stesso si riconosce da sempre.

Intervistato da All Music Italia in video call direttamente dalla sua cameretta, il giovane artista ha raccontato, tra le tante cose, della genesi di “Siamo di un altro pianeta” spiegando che è uno di quei pochi pezzi che non sono nati fra quelle quattro mura dove è partito tutto. Questo brano è arrivato soltanto qualche giorno prima della pubblicazione, composto con l’urgenza di chi sente che ha qualcosa da dire e non vede l’ora di fermare l’attimo: “Ero con la Nazionale Cantanti. Mi sono alzato dalla cena un po’ prima perché avevo il bisogno di scrivere, ho inventato una scusa per andarmene”.

Random: “E’ un pezzo speciale”

Le sonorità del nuovo singolo di Random riportano automaticamente alla memoria le sue prime canzoni che hanno permesso al cantante di ricevere i primi riconoscimenti per ascolti e vendite, come “Chiasso” e “Rossetto” del 2019 o “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” del 2020. Durante la chiacchierata con All Music Italia ha detto infatti di essere “a casa mia, nei miei panni” con questo pezzo. Poi il messaggio rimane sempre quello di incoraggiamento, di speranza e di positività.

“E’ un pezzo speciale perché tutti noi a volte sentiamo di non valere abbastanza, ma in fondo il nostro valore lo conosciamo bene e non dobbiamo dimenticarlo mai”, con queste poche parole Random ha descritto il brano nato per esprimere la sua idea del “ripartire da zero“. E’ il modo migliore per arrivare e per risolvere i problemi, ha detto, lui si è ritrovato a farlo parecchie volte e ha spiegato che serve per capire, per ambientarsi. Una delle ultime volte in cui ha dovuto azzerare tutto per ripartire è stato proprio dopo Sanremo: “Vorrei che questo fosse un nuovo inizio, ho avuto bisogno di dare quello che io sono capace di dare”.

Il nuovo singolo di Random

Quando Random ha scritto “Siamo di un altro pianeta” era in un universo parallelo, e lo ha raffigurato nella copertina del singolo molto evocativa. Ad All Music Italia ha detto infatti che rappresenta il suo piccolo mondo, la sua testa che appartiene sempre ad un altro posto. Ma con l’arrivo dell’estate, e tralasciando quest’ultimo singolo, qual è la canzone del suo repertorio che secondo lui rappresenta meglio la stagione? Random, senza pensarci troppo, ha risposto “Cielo nero” con Carl Brave e Samurai Jay che parla del volere una cosa e poi non volerla più “come le classiche cotte estive”.

Tutt’altro che tormentone dunque, “Siamo di un altro pianeta” è un pezzo che sì mette gioia ma allo stesso tempo manda un messaggio importante come quello del darsi un valore e soprattutto riconoscerlo. E’ uno dei brani di cui va più fiero Emanuele (vero nome di Random), parla anche un po’ di se stesso perché alla fine “tutti sentiamo di non valere abbastanza” e quindi si rivolge ad ognuno di noi mettendo in musica un incoraggiamento a non dimenticare chi siamo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA