RedBird acquista il Milan?/ Accordo vicino con Elliott dopo lo stop di Investcorp

- Silvana Palazzo

RedBird acquista il Milan? Saltata la trattativa tra Elliott e Investcorp: accordo vicino con il fondo Usa che possiede quote di Liverpool, Tolosa e Malaga

Milan
Tifosi rossoneri a Casa Milan (Foto: 2021, LaPresse)

Investcorp rinuncia al Milan: è saltata la trattativa con Elliott per l’acquisto del club rossonero. Ma questo non vuol dire che il club rossonero non verrà comunque ceduto. Infatti, potrebbe diventare di RedBird Capital Partners, una società americana esperta di investimenti nel mondo dello sport. Quindi, si passa da un fondo americano ad un altro. La trattativa prevede la permanenza dell’attuale proprietà come socio di minoranza, anche per garantire continuità dirigenziale, mentre da un punto di vista prettamente economico, l’affare dovrebbe essere da 1,3 miliardi di euro.

Sono settimane decisive, dunque, per il Milan, non solo il campo. Mentre la squadra di Stefano Pioli si concentra sulla partita scudetto di domenica, la società lavora per garantire un futuro ancora più importante. La trattativa non è recente, ma sarebbe cominciata nelle ultime settimane. Infatti, RedBird avrebbe superato la concorrenza di InvestCorp, fondo del Bahrain che era dato per favorito fino a poco tempo fa e che ora è quasi tagliato fuori, come anticipato dall’agenzia Reuters.

DAL LIVERPOOL AL MILAN: IL “VIAGGIO” DI REDBIRD

Restando come socio di minoranza, Elliott lavorerebbe ad una transizione morbida. Quindi, l’amministratore delegato Ivan Gazidis e i responsabili dell’area tecnica Paolo Maldini e Frederic Massara verrebbero confermati, anche alla luce dell’ottimo lavoro svolto, oltre che per garantire una continuità progettuale. La cessione, comunque, potrebbe diventare definitiva al termine del campionato. Anche se Elliott non conferma le voci riguardo il futuro del Milan, la trattativa procede spedita.

Il possibile nuovo acquirente è già esperto di calcio: ha una quota di minoranza del Liverpool, è azionista di maggioranza del Tolosa, appena risalito nella Ligue 1 francese, e di minoranza del Malaga, tutto sotto la guida di Gerry Cardinale, che maneggia attualmente capitali per 4,6 miliardi di dollari. Ha lavorato per oltre vent’anni in Goldman Sachs, gestendo oltre 100 miliardi di dollari di capitale privato e contribuendo alla creazione di piattaforme multimiliardarie di successo. Ora le strade di Gerry Cardinale e del Milan potrebbero incrociarsi.







© RIPRODUZIONE RISERVATA