Renato De Angelis e Caterina, ex compagno e figlia Margherita Buy/ “Grazie a lei…”

- Emanuele Ambrosio

Renato De Angelis e Caterina sono l’ex compagno e figlia Margherita Buy, l’attrice italiana che ha rivelato: “grazie a lei mi rispetto di più e mi curo”

Margherita Buy michel piccoli
Margherita Buy

Renato De Angelis e Caterina sono l’ex compagno e figlia Margherita Buy, tra le attrici più brave del cinema italiano. L’attrice è stata legata per tanti anni a  Renato De Angelis, il suo secondo più grande amore. La coppia si è incontrata nel 1996: un incontro che ha cambiato le loro vite. 16 anni d’amore terminato nel 2012, ma segnato dalla nascita di una bellissima figlia di nome Caterina. Nel 2001, infatti, dal loro amore è nata Caterina. Oggi l’attrice è single e in una intervista ha rivelato di non essere in grado più di farsi amare.

Ma chi è Renato De Angelis, secondo grande amore della Buy? Classe 1952, Renato è nato il 7 marzo a Salerno ed è un affermato oncologo, primario dell’azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia Università degli studi di Roma “La Sapienza” con il massimo dei voti, si è specializzato in Chirurgia dell’Apparato Digerente, Urologia e Chirurgia Generale.

Margherita Buy e Renato De Angelis: 16 anni d’amore e una figlia di nome Caterina

Un curriculum prestigioso ed importante per Renato De Angelis, l’oncologo che ha conquistato il cuore della bravissima attrice italiana Margherita Buy. Dopo 16 anni d’amore e la nascita di una figlia, Renato e Margherita nonostante oggi non siano più insieme sono rimasti in ottimi rapporti. Una scelta sicuramente dovuta alla loro maturità, ma anche alla volontà di non far gravare la fine del loro amore alla loro figlia Carolina. Parlando proprio di lei, l’attrice ha dichiarato: “ho sempre voluto essere molto presente e, se ho fatto rinunce professionali per stare di più con lei, non le ho vissute come tali”.

Come madre, la Buy ha rivelato di essere una mamma presente, ma troppo troppo buona: “ho provato a dare le regole, ma poi non riesco tanto a tenere il punto, sono troppo buona…Ci sono ragazze brave a farsi amare. Capaci di rendersi desiderabili e di lasciarsi desiderare. È un talento e io non ce l’ho”. Infine proprio la presenza della figlia le ha permesso di migliorarsi come ha raccontato a Io Donna: “sicuramente grazie a lei mi rispetto di più e mi curo.  Devo esserle d’esempio. Voglio che pensi a me come a una madre attiva, che si tiene in forma. Sentirmi utile è una bella sensazione, ringiovanisce”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA