Riccardo, Edoardo, Alessandro figli Alberto Angela/ Uno di loro ‘vittima’ dei social

- Rossella Pastore

Riccardo, Edoardo e Alessandro sono i tre figli che Alberto Angela ha avuto con sua moglie Monica tra il 1998 e il 2004. Che cosa è successo al secondo?

Riccardo, Edoardo e Alessandro
I tre figli di Alberto Angela Riccardo, Edoardo e Alessandro

Si chiamano Riccardo, Edoardo e Alessandro i tre figli nati dal matrimonio di Alberto Angela con Monica, studentessa conosciuta all’epoca dei suoi esordi come divulgatore storico e scientifico in televisione. I tre sono arrivati alcuni anni dopo le nozze, che vennero celebrate esattamente nel ’93. L’anno di nascita del primo, infatti, è il 1998, mentre Edoardo e Alessandro sono nati rispettivamente nel ’99 e nel 2004.

Edoardo Angela è il più famoso dei tre: poco tempo fa, infatti, è finito al centro delle cronache per via della sua straordinaria bellezza con cui ha conquistato decine di fan. Una fama non richiesta, dal momento che Edo è un tipo piuttosto riservato. Anche suo padre Alberto e suo nonno Piero si sono detti ‘preoccupati’ per tutto questo interesse mediatico: nessuno di loro si aspettava una tale attenzione per il povero Edoardo, che è un ragazzo con la testa sulle spalle, per nulla interessato alla popolarità a buon mercato.

La fama social di Edoardo: una “tragedia” per nonno Piero

Edoardo Angela, infatti, è un tipo molto studioso. Si dice si sia specializzato ad Harvard in paleoantropologia, mentre dei suoi due fratelli si conosce relativamente di meno. L’unico che non è riuscito a salvaguardare la sua vita privata (per quanto ci abbia provato) è proprio Edoardo. Sulla questione è intervenuto persino Piero Angela, suo nonno, che in un’intervista del 2019 al settimanale Chi ha dichiarato: “Mio nipote famoso sui social? Per me è una tragedia. Edoardo è un bravo ragazzo, con la testa sulle spalle. Dopo quel polverone mediatico ha dovuto togliere tutte le sue immagini, rendendo privato quello che, fino a poco prima, era pubblico. La tecnologia è importante e straordinaria per quello che riguarda lo studio e l’informazione, ma negativa per la privacy. I social rischiano di diventare uno strumento di distruzione di massa”.

Pare che l’anonimato di Edoardo sia stato violato da un’amica. Anche papà Alberto, in quell’occasione, ha espresso la sua contrarietà nei confronti della sovraesposizione del figlio: “Mi dispiace perché lui non è qualcuno che vuole esporsi, è una persona normale”, ha evidenziato. “Lì è il mondo che bussa alla porta, è un effetto collaterale dell’epoca in cui viviamo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA