Rino Gattuso, morta la sorella Francesca/ Aveva una forma aggressiva di diabete

- Davide Giancristofaro Alberti

Rino Gattuso ha appreso stamane la notizia della morte della sorella Francesca, 37 anni, che si era sentita male ad inizio febbraio e soffriva di diabete. Il cordoglio di Napoli e Milan

Gattuso Napoli
Gennaro Gattuso, Napoli (Foto: LaPresse)

Come riporta “Il Corriere della Sera”, Francesca, la sorella di Rino Gattuso deceduta nelle scorse ore dopo un malore che l’aveva colpita a febbraio e costretta al ricovero in ospedale, soffriva da tempo di una grave forma di diabete, definita dal quotidiano “molto aggressiva”. Iniziano ad emergere alcuni dettagli sulla sua vita privata, che non fanno altro che conferire ulteriore tristezza a una vicenda segnata dalla sua prematura dipartita: la donna, 37 anni, era mamma di un bambino di tre anni. Nella vita di tutti i giorni, inoltre, gestiva alcune attività a Gallarate, in provincia di Varese, dove da anni risiedeva con la sua famiglia. In passato aveva anche lavorato presso la segreteria medica di Milanello, il centro d’allenamento dei calciatori del Milan, ed era una figura molto nota per tutti i componenti della società e degli staff tecnici che negli anni si sono succeduti. Ha combattuto strenuamente in questi mesi per sopravvivere e tornare a casa, ma purtroppo il destino ha deciso diversamente per lei. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

RINO GATTUSO, MORTA LA SORELLA FRANCESCA: I MESSAGGI DI CORDOGLIO

La famiglia Gattuso in lutto: è morta la sorella 37enne dell’allenatore del Napoli. Era ricoverata all’ospedale di Busto Arsizio, dove era ricoverata da febbraio. Francesca abitava a Gallarate, in provincia di Varese, dove risiede da anni la famiglia dell’ex milanista sia lo stesso “Ringhio”, che nella zona ha anche un’attività commerciale. Tanti i messaggi di cordoglio, tra cui quello dell’Inter (oltre al Milan e al Napoli). «Il Club e i tifosi nerazzurri abbracciano con grande affetto Gennaro Gattuso nel giorno della scomparsa della sorella Francesca», ha scritto sui social. Ma anche il mondo televisivo ha espresso il suo affetto. «Un abbraccio fortissimo a Gennaro Gattuso per la perdita improvvisa della giovanissima sorella, Francesca, 37 anni. Un dolore immenso, Rino», ha scritto ad esempio su Instagram Gianluigi Nuzzi, giornalista e conduttore di Quarto Grado. (agg. di Silvana Palazzo)

GATTUSO IN LUTTO, IL CORDOGLIO DI NAPOLI E MILAN

La notizia della scomparsa di Francesca, sorella dell’allenatore del Napoli Rino Gattuso, ha scosso l’intero ambiente calcistico italiano e migliaia di tifosi di tutte le squadre stanno esternando in queste ore la propria vicinanza al tecnico della formazione campana e alla sua famiglia per questo grave e doloroso lutto. Ai messaggi di cordoglio si è aggiunto quello della società partenopea, che ha twittato: “Aurelio De Laurentiis con la moglie Jacqueline e i figli Luigi, Edoardo e Valentina, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra, tutta la Ssc Napoli e la Filmauro, abbracciano forte Rino Gattuso e partecipano al suo immenso dolore per la scomparsa della sorella Francesca”. Parole di solidarietà e vicinanza sono giunte anche dal Milan, sempre attraverso gli spazi virtuali di Twitter: “Francesca Gattuso ha affrontato la malattia con la stessa carica e la stessa solarità con cui ha vissuto Milanello e il Milan ogni giorno. Rino, il tuo immenso dolore e quello della tua famiglia è anche il nostro. Riposa in pace, cara Francesca”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

RINO GATTUSO, MORTA LA SORELLA: AVEVA SOLO 37 ANNI

Gravissimo lutto per l’allenatore del Napoli, Rino Gattuso: è morta la sorella Francesca. La notizia è stata data dal giornalista Antonello Auletta, che sui social ha comunicato la triste nuova riguardante il tecnico dei partenopei. Una notizia drammatica, anche perché la sorella dell’ex bandiera del Milan aveva solamente 37 anni. La morte della giovane arriva in un periodo in cui il calcio aveva intravisto di nuovo la luce dopo i tre mesi di lockdown, con la ripresa ufficiale degli allenamenti in gruppo, e l’inizio dei vari tornei nazionali a partire dalla Coppa Italia, il prossimo 13 giugno (manca ancora l’ufficialità però), che vedrà proprio gli azzurri impegnati nella semifinale di ritorno contro l’Inter. La sorella di Ringhio si era ammalata lo scorso 3 febbraio, poco prima che in Italia scoppiasse la pandemia di coronavirus.

RINO GATTUSO, MORTA LA SORELLA: NOTIZIA APPRESA NEL CENTRO SPORTIVO DI CASTEL VOLTURNO

Subito dopo la bella vittoria della compagine campana contro la Sampdoria allo stadio Marassi, quattro a due il risultato finale, Gattuso apprese la notizia e lasciò immediatamente la città di Genova per recarsi in provincia di Varese, presso l’ospedale di Busto Arsizio dove nel frattempo era stata ricoverata la ragazza. La giovane si era sentita male all’improvviso ed era stata poi trasferita in ospedale d’urgenza, in codice rosso. Una volta arrivata in nosocomio era stata operata d’urgenza e poi trasferita nel reparto di terapia intensiva in condizioni gravissime. Dopo quattro mesi ha purtroppo esalato l’ultimo respiro, anche se non è chiaro quale siano i motivi che hanno provocato il decesso della ragazza, né se la stessa soffrisse di qualche patologia pregressa. Gattuso ha appreso la notizia della morte della propria cara mentre si trovava nel centro di allenamento di Castel Volturno. A nome di tutta la redazione de IlSussidiario.net, le nostre più sentite condoglianze al tecnico del Napoli e alla famiglia della giovane.



© RIPRODUZIONE RISERVATA