Risultati Coppa Italia/ Diretta gol live score: tris atalantino

- Claudio Franceschini

Risultati Coppa Italia: diretta gol live score delle partite che giovedì 14 gennaio si giocano per gli ottavi di finale, ancora in gara secca. Colpo della Spal che elimina il Sassuolo.

Muriel Hateboer Pessina Freuler De Roon Atalanta gol lapresse 2021 640x300
Video Atalanta Cagliari (Foto LaPresse)

RISULTATI COPPA ITALIA: TRIS ATALANTINO

Il quadro dei risultati di Coppa Italia si completa con il tris calato dall’Atalanta al Gewiss Stadium ai danni del Cagliari. Dopo la ripresa partita vivace con il Cagliari che riesce a trovare il pari grazie a Sottil al 10′, ma è il realtà la mossa che scatena l’Atalanta. Già al 16′ Muriel trova il guizzo per riportare avanti la squadra di Gian Piero Gasperini, quindi a chiudere il match ci ha pensato Sutalo. Ai quarti di finale l’Atalanta affronterà la vincente di Lazio e Parma, che si sfideranno giovedì prossimo nell’ultimo ottavo di finale in tabellone. (agg. di Fabio Belli)

RISULTATI COPPA ITALIA: ATALANTA AVANTI

Il quadro dei risultati di Coppa Italia sta per completarsi in questa settimana con l’Atalanta che ha chiuso avanti il primo tempo contro il Cagliari. Al Gewiss Stadium di Bergamo i bergamaschi hanno vissuto praticamente un dominio contro i sardi, tenuti a galla dalle parate del loro portiere Vicario. L’abilità del numero uno ospite non ha potuto però nulla al 43′ quando Miranchuk, dopo diversi tentativi e un gol annullato a inizio gara, ha finalmente trovato il guizzo valso l’1-0, risultato sul quale le due squadre sono rientrate negli spogliatoi per l’intervallo. (agg. di Fabio Belli)

RISULTATI COPPA ITALIA: LA SPAL ELIMINA IL SASSUOLO

Sorpresa nei risultati di Coppa Italia: il giovedì degli ottavi di finale si apre con l’eliminazione del Sassuolo per mano della Spal, che viola il Mapei Stadium vincendo 2-0 e si spinge fino ai quarti arrivando dalla Serie B. Impresa certo non nuova nel panorama del torneo, ma comunque importante e preziosa: i neroverdi sono stati sfortunati colpendo due pali (uno sullo 0-0) ma in generale non sono riusciti a mettere intensità nelle loro trame offensive, e sono stati puniti in avvio di ripresa da un episodio. Ovvero l’espulsione di Djuricic che, come Obiang nel match di campionato contro la Juventus, è stato allontanato dal campo dopo la revisione del Var. Appena dopo la Spal ha trovato il gol del vantaggio con il grande ex Simone Missiroli, e 9 minuti più tardi ha raddoppiato con Lorenzo Dickmann; va detto che anche con due gol di svantaggio il Sassuolo non ha rinunciato a ribaltare il match, ma anche gli estensi hanno avuto occasioni per segnare il terzo gol e il risultato è sicuramente giusto per quello che il campo ha fatto vedere. La Spal dunque prosegue la sua corsa e incrocerà la Juventus ai quarti; tra poco al Gewiss Stadium l’Atalanta ospiterà il Cagliari e punterà a diventare la quinta big a superare gli ottavi dopo i bianconeri, il Milan, il Napoli e l’Inter. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA SASSUOLO SPAL!

Sta per iniziare Sassuolo Spal, prima delle due partite che ci forniranno i risultati di Coppa Italia per gli ottavi. Abbiamo parlato della finale degli estensi, ma anche l’Atalanta aveva centrato una piccola impresa: nel 1987 la Dea aveva raggiunto la finale di Coppa Italia, venendo battuta lei pure dal Napoli, nella stagione della retrocessione in Serie B, e poi avrebbe fatto ancora meglio con la semifinale di Coppa delle Coppe. Nel 1996 e nel 2019 la Dea sarebbe tornata a vivere l’ultimo atto della competizione, perdendo però contro Fiorentina e Lazio; l’unico titolo è quello del 1963, arrivato un anno dopo l’impresa della Spal. Finale vinta contro il Torino, grazie alla straordinaria tripletta di Angelo Domenghini; non c’è ovviamente bisogno di presentare l’ala bergamasca, ma possiamo dire che tra le fila della squadra di Paolo Tabanelli militavano anche il danese Flemming Nielsen e il portiere Pier Luigi Pizzaballa, che sarebbe diventato famoso grazie alle figurine Panini ma poi avrebbe rivinto la Coppa Italia con la Roma, non prima di aver fatto l’esordio in nazionale per la sua prima e unica partita. Ora però è davvero arrivato il momento di metterci comodi e vivere la prima partita del giorno, per questo spostiamo subito la nostra attenzione al Mapei Stadium: per i risultati di Coppa Italia si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA SPAL E LA FINALE DEL 1962

Si avvicina il momento di scoprire i risultati di Coppa Italia per gli ottavi: impegnata anche la Spal, e forse in pochi ricordano che la società estense ha giocato una finale di questa competizione. Per trovarla bisogna tornare al 1962: i biancazzurri affrontavano tra l’altro l’undicesimo campionato consecutivo in Serie A, dove sarebbero rimasti fino al 1964. Il presidente era Paolo Mazza, cui oggi è intitolato lo stadio; l’allenatore Serafino Montanari, che a poche settimane dall’inizio della stagione aveva preso il posto di Luigi Ferrero. La Spal aveva eliminato Verona (ai rigori) e Vicenza in trasferta per poi superare il Novara a domicilio; in semifinale il grande colpo contro la Juventus campione d’Italia in carica (4-1), ma la strada si era interrotta contro il Napoli, nonostante il temporaneo pareggio di Dante Micheli i partenopei avevano vinto 2-1. Di quella squadra, trascinata dai gol di Micheli e Silvano Mencacci, faceva parte anche Sergio Cervato che nei due anni precedenti aveva vestito proprio la maglia della Juventus, ma che soprattutto aveva disputato 11 stagioni nella Fiorentina (vincendo uno scudetto) e vestito per 28 volte, di cui sei da capitano, l’azzurro della nazionale, riuscendo a timbrare 4 gol. Oggi chiaramente la Spal vive un momento decisamente diverso nella sua storia, ma oggi al Mapei Stadium potrebbe togliersi una bella soddisfazione… (agg. di Claudio Franceschini)

L’ATALANTA E IL PASSO SENZA GOMEZ

Parlando degli imminenti risultati di Coppa Italia per gli ottavi di finale, ovviamente bisogna porre la nostra attenzione sull’Atalanta e, in particolare, su Alejandro Gomez. Non parleremo qui delle possibili destinazioni del Papu o dei retroscena legati alla rottura con Gian Piero Gasperini; vogliamo invece osservare il fatto che, da quando l’argentino è stato messo fuori squadra, la Dea ha ripreso la sua grande marcia. Lo scatto in avanti degli orobici pare essere più psicologico che tecnico: l’Atalanta volava altissima anche con Gomez a fare da riferimento in campo, semplicemente una volta che la situazione ha preso una sorta di definitività l’ambiente si è come sbloccato. Parlano i numeri: nelle ultime 5 partite di Serie A, tutte con il Papu nemmeno convocato, la Dea ha centrato 13 punti segnando 18 gol, e possiamo aggiungere anche il 3-0 alla Fiorentina quando il numero 10 era rimasto in panchina, per poi entrare per uno spezzone contro la Juventus. Dunque fanno 16 punti in 6 gare, per 21 gol all’attivo: nelle altre 10 uscite di campionato l’Atalanta ha fatto 15 punti segnando 19 gol, ma solo 6 dopo i 13 nei primi 3 turni. Vero: il caso Gomez sarebbe scoppiato all’inizio di dicembre, ma forse davvero gli orobici sono entrati anche con la testa nel post-Papu, e giocano di conseguenza: vedremo se questa sera proseguiranno nel loro periodo positivo… (agg. di Claudio Franceschini)

OGGI DUE PARTITE

I risultati di Coppa Italia per giovedì 14 gennaio proseguono il programma degli ottavi di finale: sono due le partite cui assisteremo, per la precisione stiamo parlando di Sassuolo Spal, che andrà in scena alle ore 17:30, e Atalanta Cagliari che invece si giocherà alle ore 21:15. Il calendario di questo turno, che viene disputato ancora in gara secca con la possibilità di tempi supplementari e calci di rigore, si concluderà la prossima settimana con le due partite restanti; come dicevamo già ieri questo è il momento del torneo in cui entrano in gioco le otto squadre che hanno occupato le prime posizioni dello scorso campionato di Serie A. Nessuna di loro era certa di affrontare la partita in casa, ma di fatto godono tutte del fattore campo con la sola eccezione dell’Inter, che infatti ieri ha giocato a Firenze; ad ogni modo sarà interessante scoprire quello che succederà perché, come sempre, potremmo andare incontro a particolari sorprese. Vedremo allora come andranno le cose nei risultati di Coppa Italia attesi per oggi, nel frattempo possiamo provare a fare qualche rapida valutazione circa i temi principali che sono legati a queste due partite di giovedì.

RISULTATI COPPA ITALIA: CONTESTO E SITUAZIONE

Si torna dunque a giocare per i risultati di Coppa Italia: il primo dato interessante riguarda la Spal, insieme all’Empoli unica rappresentante di Serie B che è riuscita a qualificarsi per gli ottavi di finale. Certo gli estensi fino a pochi mesi fa erano ancora al piano di sopra e ci erano rimasti per tre campionati, ma oggi fanno parte della cadetteria e stanno affrontando non pochi ostacoli sulla strada verso l’immediato ritorno in Serie A. L’impegno non sarà semplice perché si affronta il Sassuolo, squadra che ha dimostrato di saper giocare a calcio e di poter fare il definitivo salto di qualità, anche se da questo punto di vista potremmo aprire una parentesi e dire che, nel momento di assaltare davvero le posizioni che qualificano alla Champions League, i neroverdi sono calati e hanno lasciato per strada punti importanti.

Per contro è risalita in grande stile l’Atalanta, che sta riprendendo quella marcia granitica che addirittura le aveva fatto accarezzare il sogno scudetto: la Dea è ormai una solida realtà del nostro calcio ed è giusto che in questo momento storico venga inserita tra le big, del resto nel 2019 ha giocato la finale di Coppa Italia e ora punta a tornarci. Il Cagliari invece affronta la prima vera crisi di questa stagione: pericolosamente vicini alla zona retrocessione, in questo ottavo di finale al Gewiss Stadium gli isolani potrebbero provare a togliersi una bella soddisfazione e al tempo stesso svoltare psicologicamente, vedremo quindi se andrà proprio in questo modo.

RISULTATI COPPA ITALIA: OTTAVI DI FINALE

RISULTATO FINALE Sassuolo Spal 0-2 – 49′ Missiroli, 58′ Dickmann. Note: 47′ esp. Djuricic (Sa)

RISULTATO FINALE Atalanta Cagliari 3-1 – 43′ Miranchuk (A), 55′ Sottil (C), 61′ Muriel (A), 64′ Sutalo (A)

© RIPRODUZIONE RISERVATA