RISULTATI SICILIA DIRETTA ELEZIONI COMUNALI 2021/ Giarre, Alcamo, Vittoria, Adrano…

- Niccolò Magnani

Elezioni Comunali Sicilia 2021, i 42 Comuni al voto: diretta risultati, affluenza, primi sindaci eletti ed eventuali ballottaggi. Sfide a Vittoria, Alcamo, San Cataldo

Elezioni Comunali Sicilia
Elezioni Comunali in Sicilia: seggi al voto (LaPresse)

Tempo di analizzare i risultati delle elezioni comunali 2021 Sicilia per quanto riguarda i centri chiamati alle urne il 10 e 11 ottobre, con uno scarto di una settimana rispetto alle amministrative tenutesi nel resto d’Italia.
Qual è la situazione al momento? A Caltagirone, con 37 sezioni scrutinate su 41, è ormai chiara la vittoria di Fabio Roccuzzo, candidato sostenuto da Pd, M5s, e lista “Cento passi”, che ha ottenuto il consenso del 53,08% degli aventi diritto contro il 40,79% del secondo classificato, il candidato di centrodestra Sergio Gruttadauria. Centrosinistra vincente anche a Vittoria, in provincia di Ragusa, con Francesco Aiello, sostenuto da Lista Civica – Aiello Sindaco, Partito Democratico, Partito Socialista Italiano – Vittoria in Azione, Cento Passi per la Sicilia per un totale di voti pari a 8.465 (38,6%). Fermo al 29,5% Salvatore “Salvo” Sallemi, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia e “Diventerà Bellissima”. Spoglio ultimato a Giarre, dove Leo Cantarella è eletto sindaco: 7.406 i voti ottenuti pari al 52,34%: riscatto qui per i sovranisti, che hanno messo alle spalle Leo Patanè, appoggiato da Forza Italia e da da 5 liste civiche. Staccato il sindaco uscente D’Anna sostenuto da M5s. Ad Adrano ormai certo il ballottaggio tra Carmelo Pellegriti del centrodestra e Fabio Mancuso. Soddisfazione M5s ad Alcamo invece con Domenico Surdi, appena rieletto sindaco con il 42,39% dei consensi. (agg. di Dario D’Angelo)

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale per Sicilia, Sardegna, Trentino Alto Adige. Dati FavaraCanicattìAdranoVittoriaAlcamo

ELEZIONI SICILIA DIRETTA: I PRIMI RISULTATI

Alle elezioni comunali 2021 in Sicilia, nello spoglio in diretta dai 42 Comuni al voto per il primo turno di queste amministrative, a Caltagirone è in vantaggio Fabio Roccuzzo (56,1%), candidato del centrosinistra dell’alleanza giallorossa Pd-M5s contro Sergio Gruttadauria del centrodestra (40,6%). Ad Alcamo sembra riconfermato, con 25 sezioni su 41 scrutinate, il sindaco uscente Domenico Surdi (42,1%) sostenuto dal M5S e dalla sinistra contro Massimo Cassarà del centrodestra (35,5%). A San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, si andrà al ballottaggio. A sfidarsi saranno il candidato giallorosso Gioacchino Comparato (25,3%) e Claudio Vassallo (19,7%) sostenuto da Lega e FdI.

A Canicattì potrebbe essere ballottaggio tra Vincenzo Corvo, al 35,8% e già due volte sindaco, e il giornalista Cesare Sciabarrà (29,7%). A Vittoria in vantaggio Francesco Aiello del centrosinistra (39%) contro Salvatore “Salvo” Sallemi  della destra (29,6%). A Favara sempre in vantaggio Antonio Palumbo del centrosinistra, a Rosolini Corrado Vaccaro, a Noto Corrado Figura, a Giarre Leo Cantarella. Ad Adrano sarebbe in vantaggio Carmelo Pellegriti del centrodestra con il 40,8%. A Porto Empedocle è sempre in vantaggio con una sola sezione Calogero Martello del centrodestra (32,3%) davanti al centrista Rino Lattuca (24,1%). A Lentini si va verso un ballottaggio fra l’uscente centrista Saverio Bosco (34,8%) e il giallorosso Rosario Lo Faro (22,4%). (agg. di Andrea Murgia)

ELEZIONI SICILIA DIRETTA: CHIUSE LE URNE

Si sono chiuse le elezioni comunali 2021 in Sicilia. Nello spoglio in diretta dai 42 Comuni al voto per il primo turno di queste amministrative, a Caltagirone si va verso la vittoria di Fabio Roccuzzo (54%), candidato del centrosinistra dell’alleanza giallorossa Pd-M5s contro Sergio Gruttadauria del centrodestra. Ad Alcamo sembra riconfermato il sindaco uscente Domenico Surdi (44,8%) sostenuto dal M5S e dalla sinistra contro Massimo Cassarà del centrodestra (34,5%).

Stesso risultato favorevole alla sinistra a San Cataldo, dove al momento, con la metà delle schede scrutinate, è Gioacchino Comparato il candidato più votato (26,4%) contro il candidato di destra Claudio Vassallo (18,6%). A Vittoria in vantaggio Francesco Aiello del centrosinistra (40,8%) contro Salvatore “Salvo” Sallemi  della destra (28,1%). A Favara Antonio Palumbo del centrosinistra è al 35,3% e va al ballottaggio con Salvatore Montaperto del centrodestra (35,2%). A Rosolini Corrado Vaccaro è al 31,2% e andrebbe al ballottaggio con uno dei due candidati del centrodestra, Tino Di Rosolini e Giovanni Spadola. A Noto sarebbe eletto Corrado Figura, civico di centrodestra al 50,7%. A Giarre in vantaggio Leo Cantarella al 52,6%. Ad Adrano sarebbe in vantaggio Carmelo Pellegriti del centrodestra. A Porto Empedocle è in vantaggio Calogero Martello del centrodestra (32,3%) davanti al centrista Rino Lattuca (24,1%). A Canicattì in vantaggio Vincenzo Corbo, mentre a Lentini si va verso un ballottaggio fra l’uscente centrista Saverio Bosco (35,5%) e il giallorosso Rosario Lo Faro (22,1%). (agg. di Andrea Murgia)

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale per Sicilia, Sardegna, Trentino Alto Adige. Dati FavaraCanicattìAdranoVittoriaAlcamo

ELEZIONI SICILIA: PROSEGUE LO SPOGLIO IN DIRETTA

Prosegue la lunga fase di spoglio in diretta dai 42 Comuni al voto per il primo turno delle Elezioni 2021 in Sicilia: a San Cataldo è in vantaggio il candidato appoggiato da M5S e Partito Democratico, Gioacchino Comparato, con il 27,4% contro Claudio Vassallo (Centrodestra, 16,86%) e Modaffari (liste Riprendiamoci la Città e Amiamo San Cataldo, 15,89%).

Non ce la fa invece la candidata sindaca di San Cipirello, Romina Lupo, ad essere eletta, pur essendo l’unica in corsa per il Comune sciolto per mafia: il quorum non è stato raggiunto avendo votato solo il 39,5% degli aventi diritto al voto. A Caltagirone dopo il 15% delle sezioni scrutinate è davanti il Centrosinistra con Roccuzzo contro lo sfidante del Cdx Gruttadauria: a Giarre è in vantaggio Leo Cantarella (FdI-Lombardo) mentre ad Adrano avanti è Carmelo Pellegriti del Centrodestra, contro Fabio Mancuso (civico Csx). A Vittoria invece è testa a testa tra Aiello (Pd-Csx) al 38% e Salemi (Centrodestra) staccato di soli 500 voti; infine, come riportano i quotidiani locali siciliani, a Ramacca è in vantaggio il candidato sindaco Nunzio Vitale seguito da Pippo Limoli mentre a Grammichele il sindaco uscente Pippo Purpura del Csx insegue Pippo Greco, sostenuto dagli autonomisti. (agg. di Niccolò Magnani)

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale per Sicilia, Sardegna, Trentino Alto Adige. Dati FavaraCanicattìAdranoVittoriaAlcamo

PRIMI SINDACI SICILIA ELETTI: LO SPOGLIO DELLE COMUNALI

Arrivano i primi risultati di queste elezioni comunali in Sicilia. Alle ore 15.00 la chiusura delle urne, ma le prime certezze si verificano nei comuni con un solo candidato e con il quorum superato. È il caso di Gioiosa Marea, dove Giusy La Galia si è assicurata la poltrona da prima cittadina. Stesso dicasi per Michelangelo Giansiracusa a Ferla, in provincia di Siracusa.

Altri dati giunti pochi minuti sulle elezioni comunali in Sicilia sono quelli legati all’affluenza. Pensiamo a Vittoria, il comune più popoloso della provincia di Ragusa, dove l’affluenza è al 54,07%. Segnaliamo anche il dato di Calascibetta, nell’ennese: 46,9%. A Caltagirone il dato si attesta al 55%: Live Sicilia riporta che si va verso un testa a testa tra Fabio Roccuzzo e Sergio Gruttadauria, rispettivamente sostenuti da Centrosinistra e Centrodestra. (Aggiornamento di MB)

URNE CHIUSE IN SICILIA: DIRETTA RISULTATI ELEZIONI COMUNALI

Si chiudono definitivamente le urne in Sicilia con l’automatico inizio della fase di scrutinio per le Elezioni Comunali 2021: con cassa “mediatica” di risonanza minore rispetto ai voti nelle altre Regioni di due settimane fa (complice la presenza di pochi centri di grandi dimensioni al voto), le Amministrative nei 42 Comuni siciliani attendono nelle prossime ore i risultati sui primi sindaci eletti e consiglieri.

Si attendono anche gli eventuali ballottaggi che potrebbero arrivare nei 13 centri con sistema elettorale proporzionale (sopra i 15mila abitanti): di questi, 5 sopra i 30mila sono Favara e Canicattì (Agrigento), Adrano (Catania), Vittoria (Ragusa) e Alcamo (Trapani). Con l’affluenza in drastico calo anche la partecipazione al voto in Sicilia conferma il trend nazionale di generale “disaffezione” dei cittadini davanti ad una politica non solo nazionale ma anche locale.

SICILIA, AFFLUENZA FLOP IL PRIMO GIORNO DI COMUNALI

Si può votare fino alle 14 in Sicilia dopo un primo giorno ieri di Elezioni Comunali 2021 che ha visto l’affluenza in netto calo rispetto alle precedenti Amministrative: subito dopo la chiusura delle urne ieri sera alle 22 l’affluenza generale nei 43 Comuni al voto era ferma al 44,1%.

Occhi puntati soprattuto sul popoloso comune di Vittoria (Ragusa) dopo tre anni di gestione commissariale record (scioglimento del Consiglio comunale per mafia nel 2018): 4 candidati in lizza, con Aiello (Csx), Di Falco (civico), Gurrieri (M5s-civici) e Sallemi (Cdx), con però solo Di Falco che si è detto disponibile ad eventuali apparentamenti in un ipotetico (ma molto probabile) arrivo al ballottaggio. Risultati in diretta dalle ore 14 in poi, quando saranno chiuse le urne e cominceranno i primi spogli elettorali per tutto il pomeriggio e la mattina di domani. (agg. di Niccolò Magnani)

RISULTATI ELEZIONI SICILIA 2021: 42 COMUNI AL VOTO

Ad una settimana dalle Elezioni Comunali 2021 ecco scattare le Amministrative in 42 Comuni della Sicilia, in contemporanea con il voto nelle altre Regioni a statuto speciale, Sardegna, Trentino (solo domenica 10) e Valle d’Aosta (voto il 19-20 ottobre). Le urne saranno aperte con le modalità simili a quelle viste nelle Comunali dello scorso weekend: si è votato domenica 10 ottobre dalle ore 7 alle 22 e si vota anche oggi lunedì 11 ottobre dalle 7 alle 14, eventuale ballottaggio domenica 24 e lunedì 25 ottobre.

Si rinnovano sindaci e consiglieri comunali in 42 centri dell’Isola: le operazioni di scrutinio inizieranno lunedì appena ultimate le operazioni di voto e dopo il riscontro dei dati, con i primi risultati in diretta che potranno arrivare già nella prima serata di lunedì 11 ottobre. Ecco qui di seguito la lista dei 42 Comuni al voto, già suddivisi per provincia (non ci sono capoluoghi al voto):

Agrigento: Canicattì, Favara, Montallegro, Montevago, Porto Empedocle, San Biagio Platani (sciolto per mafia).
Caltanissetta: San Cataldo (sciolto per mafia), Vallelunga Pratameno.
Catania: Adrano, Caltagirone, Giarre, Grammichele, Ramacca.
Enna: Calascibetta.
Messina: Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Floresta, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Mistretta (sciolto per mafia), Patti, Rodì Milici, San Marco d’Alunzio, Sant’Angelo di Brolo, Terme Vigliatore, Torregrotta.
Palermo: Alia, Montelepre, San Cipirello (sciolto per mafia), Terrasini.
Ragusa: Vittoria (sciolto per mafia).
Siracusa: Ferla, Lentini, Noto, Pachino (sciolto per mafia), Rosolini, Sortino.
Trapani: Alcamo, Calatafimi-Segesta.

RISULTATI COMUNALI SICILIA 2021, LE SFIDE PIÙ “POLITICHE”

Non ci sono in questa tornata di Amministrative 2021 in Sicilia grossi centri o capoluoghi di provincia al voto, eppure restano alcune sfide più “politiche” e significative di altre: stiamo parlando ad esempio di Vittoria (Ragusa) o anche di Alcamo (Trapani) e Caltagirone (Catania). Si segnalano poi le Elezioni Comunali in centri popolosi come Adrano e Giarre (sempre nel catanese), Canicattì, Favara e Porto Empedocle (Agrigento), Lentini, Noto, Pachino e Rosolini (Siracusa) e San Cataldo nel Nisseno.

A Vittoria si sono visti negli scorsi giorni i leader nazionali come Giorgia Meloni (FdI) e Giuseppe Conte (M5s), ma anche mini-blitz di Matteo Salvini (Lega) e dei volti della segretaria Pd come Peppe Provenzano (vicesegretario) e le capigruppo di Camera e Senato, Debora Serracchiani e Simona Malpezzi. Nel Comune di Caltagirone si ritrova la “vecchia” sfida Centrosinistra-Centrodestra: nella città di Luigi Sturzo, il sindaco uscente tra i fedelissimi del Governatore Musumeci, Gino Ioppolo, ha deciso di non ricandidarsi e gli schieramenti vedono ora la sfida per il sindaco tra Sergio Gruttadauria e Fabio Roccuzzo.

COME SI VOTA ALLE ELEZIONI COMUNALI IN SICILIA

Capire come si vota alle Elezioni Comunali in Sicilia richiede un semplice sforzo di suddivisione dei Comuni presenti: in 29 centri, ovvero quelli minori di 15mila abitanti, si voterà con il sistema maggioritario, mentre nei restanti 13 (superiori a 15mila abitanti) vige quello proporzionale.

– Città < 15mila ab.: non c’è ballottaggio, vince il candidato che ha maggioranza relativa dei voti. A ogni candidato sindaco corrisponde un’unica lista con un numero di candidati al Consiglio comunale che non supera il numero dei seggi: i cittadini che votano per un sindaco esprimono una preferenza anche per la sua lista. Non è permesso il voto disgiunto

Città > 15mila ab.: sistema maggioritario con soglia di sbarramento al 3% e doppio turno (possibilità quindi di andare al ballottaggio se nessuno dei candidati raggiunge il quorum). Si vota con una croce sul candidato sindaco, sul simbolo di una lista (e il voto va al candidato collegato), oppure facendo due simboli su un candidato sindaco e su una lista. Concesso il voto disgiunto (voto al candidato e ad una lista non collegata): la scheda elettorale per l’elezione diretta del sindaco e del Consiglio Comunale sarà di colore azzurro, con possibilità di esprimere fino a 2 preferenze (ma di genere opposto). È permesso il voto disgiunto, vige la regola della doppia preferenza purché di generi diversi, pena l’annullamento della seconda preferenza.

I dati sull’affluenza alle urne e i risultati provvisori saranno comunicati mediante l’utilizzo del programma Idec, realizzato con la collaborazione dell’assessorato regionale dell’Economia e della società Sicilia Digitale e delle Prefetture della Sicilia. Quattro in tutto le rilevazioni sull’affluenza degli elettori al voto, con il raffronto dei dati con quelli delle ultime elezioni amministrative dei Comuni interessati: domenica alle ore 12.30, 19.30 e 22.30lunedì alle ore 15. Informa la Regione Sicilia, «i dati relativi ai risultati, man mano che verranno trasmessi, saranno immessi nel sistema dall’Ufficio elettorale della Regione, elaborati dal programma e pubblicati in tempo reale». Qui i focus sulle regole anti-Covid da osservare nei seggi, norme sul Green Pass e cosa succede in caso di errore.

LIVE Elezioni comunali 2021 (primo turno 3-4 ottobre): risultati di tutti i Comuni. Dati: Roma – Milano – Napoli – Torino – Bologna

© RIPRODUZIONE RISERVATA