SERENA GRANDI/ “Mio marito Beppe Ercole mi faceva le corna, ma sbagliai a lasciarlo”

- Emanuele Ambrosio

Serena Grandi ospite di Verissimo su Canale 5 si racconta a cuore aperto: dal successo nel lavoro alla vita privata e rivela “nella mia carriera ho avuto a che fare con grandi maestri”

Serena Grandi
L’attrice Serena Grandi

Serena Grandi è intervenuta a “Verissimo” in qualità di ospite della trasmissione di Canale 5 condotta da Silvia Toffanin, andata in onda oggi, sabato 1° maggio 2021. L’attrice ha esordito dicendo: Mia mamma avrebbe voluto fare una carriera come la mia. Fu seguita per un mese da Pietro Germi, che le chiese di fare un provino a Roma, ma i suoi genitori le dissero di no. Subito dopo rimase incinta e nacqui io”.

Per poi aggiungere: “Io camminavo per le scale della portineria e imitavo già ‘Via col vento’, avevo la recitazione nel sangue. Mio marito Beppe Ercole? Non so perché mi facesse le corna, ma non me ne sono mai accorta. Le sue amanti erano al battesimo di mio figlio, l’ho capito dalle foto di quella giornata”. Tuttavia, Serena Grandi si è pentita di averlo lasciato: “È stato il grande amore della mia vita. Era di un’eleganza e di uno charme unico. Oggi sto scrivendo la mia biografia e mi vengono in mente tanti ricordi. Sono molto emozionata, sto dando delle energie in questa scrittura”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

Serena Grandi ospite a Verissimo

Serena Grandi ospite di Verissimo su Canale 5 si racconta a cuore aperto: dal successo nel lavoro alla vita privata. Una carriera ricca di successi quella dell’attrice che è stata lanciata da Tinto Brass nel film “Miranda”. Intervistata da mondospettacolo.com l’attrice ha sottolineato quanto quel ruolo le abbia cambiato la vita: “probabilmente un momento di grande e inconsapevolezza, ero bellissima e non me ne rendevo conto, vedevo le cose da un’ottica sicuramente più adeguata alla mia età e spensieratezza, forse un po’ lontana dalla realtà oggettiva di grande successo e sensualità. Miranda mi ha dato molto, Tinto mi ha dato molto e gli sono grata per essere stata all’altezza di supportare la bellezza è la sensualità di un’opera di tale sensualità”. Non solo, dopo il boom la Grandi è diventata una delle attrici più richieste del cinema italiano lavorando con grandissimi registi e maestri.

Serena Grandi: “ho avuto dei problemi di stalking, ho denunciato”

Serena Grandi dopo il successo di “Miranda” di Tinto Brass si è fatta conoscere ed apprezzare come attrice lavorando con grandissimi registi e maestri. “Io sono sempre stata dell’idea che per interpretare un ruolo, per essere diretta da un regista, oltre a sposare la causa è giusto trovare quel clima familiare che ti permette di esprimere la tua emotività in maniera completa e tirare fuori la realtà dei sentimenti per emozionare il pubblico. Ho recitato in due film con Pupi Avati, e li ho trovato quel clima e quella empatia necessaria a tirare fuori quei lati emotivi necessari per recitare un ruolo.

Ci tengo a precisare che una gr, dove amore, stima e rispetto erano alla base di tutto” – ha sottolineato l’attrice che però ha dovuto anche fare delle rinunce durante il suo percorso artistico. Ospite di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” ha rivelato: “ho rinunciato a tanti film anche all’estero. Gli uomini poi diventano volgari, chissà cosa pensavano che io fossi, solo perché ho fatto due film erotici”. Non solo, l’attrice ha confessato: “ho avuto dei problemi di stalking, ho denunciato ed è come se non lo avessi fatto. Infatti mi sono chiusa in casa per parecchi mesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA