Sondaggi politici/ Emilia-Romagna, Pd primo partito al 31%: la Lega…

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici elettorali e intenzioni di voto, tra le elezioni Regionali ed i dati nazionali: Pd primo partito in Emilia-Romagna…

conte 7 lapresse1280 640x300
Giuseppe Conte al Senato con Roberto Gualtieri (LaPresse)

Mancano meno di 20 giorni alle elezioni regionali Emilia-Romagna 2020: presto sapremo chi tra Bonaccini e Borgonzoni avrà l’onore e l’onere di governare, ma intanto quale sarà l’equilibrio di forze tra i partiti? Secondo l’ultima rilevazione effettuata da Termometro Politico nel mese di dicembre, ad oggi sarebbe il Pd, seppur di poco, a confermarsi primo partito in Regione con il 31% dei voti. Secondo partito, ma alla ricerca del sorpasso, sarebbe la Lega: con i candidati di Matteo Salvini in grado di intercettare il 30% nella roccaforte rossa per eccellenza insieme alla Toscana. Terzo partito? Pari merito per Fratelli d’Italia e il MoVimento 5 Stelle al 7%. Occhio alla performance di Forza Italia, che prima della discesa in campo di Vittorio Sgarbi veniva accreditata dai sondaggi del 5%. (agg. di Dario D’Angelo)

SONDAGGI POLITICI: BASSA LA FIDUCIA NEL GOVERNO

Un 2020 ancora avaro di nuovi sondaggi politici lascia i vari dirigenti di partito dubbiosi su quello che è il “sentiment” degli italiani dopo le festività natalizie. Difficile però, stando alla rilevazione effettuata da Termometro Politico a fine dicembre 2019, immaginare che il parere degli elettori si sia discostato di molto per quanto riguarda la fiducia nel governo. Solo il 26% degli intervistati nutre della fiducia nei confronti dell’esecutivo formato da Pd, M5s, Italia viva e Leu. Una percentuale in netto calo se rapportata col 44% che ancora a fine dicembre 2018 riponeva la propria fiducia nel Conte I, frutto dell’intesa tra Lega e M5s. Oggi è addirittura il 69% a non dare fiducia al Conte-bis, mentre nello stesso periodo dello scorso anno la percentuale degli scettici toccava il 51%. Un dato preoccupante sia per Conte che per i partiti a sostegno del governo…(agg. di Dario D’Angelo)

SONDAGGI POLITICI, LA SUPERMEDIA YOUTREND

Le elezioni Regionali si avvicinano ed è tempo di dare uno sguardo ai sondaggi politici elettorali, considerando la rapidità di cambiamento degli orientamenti di voto al giorno d’oggi. Come vi abbiamo raccontato, presto si tornerà alle urne in Emilia-Romagna e in Campania, ma non solo, e l’elettorato è decisamente parcellizzato. La Supermedia Youtrend per La7 ha evidenziato come il Centrodestra resti vicino a quota 50%: la Lega si conferma primo partito con il 31,2% dei consensi, seguita da Fratelli d’Italia (10,6%) e Forza Italia (6,5%). Nonostante la crescita dem, invece, l’alleanza Partito Democratico-Movimento 5 Stelle non sfonda: 35%, con i primi al 18,7% ed i secondi al 16,3% (persi dieci punti percentuali nel giro di un anno). Dati non degni di nota neanche per Italia Viva: la nuova creatura di Matteo Renzi non va oltre il 4,8%.

SONDAGGI POLITICI, IL “CASO” TOLO TOLO

Sondaggi politici ma non solo: negli ultimi giorni ha tenuto banco il “caso” Tolo Tolo. Parliamo del film di Checco Zalone, protagonista sui social network di un grande dibattito: è un film di Sinistra? Oppure è un film di Destra? Pro accoglienza o a favore dei porti chiusi? Grande caos sul web, l’istituto Noto per QN ha fatto chiarezza sul pensiero degli italiani: il lungometraggio di Luca Medici, che sta ottenendo grandissimi risultati al box office, è da prendere come una performance comica per il 67%. Quasi sette italiani su dieci credono che il film non esprima alcuna posizione politica. Il 35% degli intervistati ha ammesso di aver parlato del film nelle discussioni di fine e inizio anno, mentre solo il 17% crede che Checco Zalona abbia voluto veicolare un messaggio politico attraverso il film.

© RIPRODUZIONE RISERVATA