Video/ Fermana Lucchese (0-0) gli highlights. Pari a reti bianche al Recchioni

- Francesco Davide Zaza

Video Fermana Lucchese (risultato finale 0-0) gli highlights della partita valida nella decima giornata del girone B del campionato della Serie C.

Modena Serie C
Video Olbia Fermana (repertorio LaPresse)

La Fermana pareggia 0-0 in casa contro la Lucchese. Un punto a testa che scontenta entrambe. La Fermana resta all’ultimo posto, i rossoneri scivolano al 15esimo posto. Nel prossimo turno di Serie C girone B i gialloblù giocheranno ad Ancona mentre i toscani ospiteranno la Viterbese.

SINTESI PRIMO TEMPO

Riolfo schiera i suoi con il 3-4-1-2. Ginestra in porta, Mordini, Corinus e Blondett in difesa. A centrocampo da destra verso sinistra troviamo Rodio, Mbaye, Graziano e Capece mentre in avanti ci sono Frediani, in supporto di Cognigni e Nepi. Pagliuca con il 4-3-1-2. Tra i pali Coletta, linea difensiva composta da Papini, Bachini, Bellich e Corsinelli. In mediana Brandi, Eklu e Visconti mentre in zona offensiva ecco Belloni tra le linee e Semprini-Fedato come coppia d’attacco. Belloni conclude subito da fuori area, palla alta. Poco dopo Blondett prova la conclusione, colpisce male il centrale. Al 12esimo Mordini cerca Cognigni, palla bloccata da Coletta. Pochi attimi dopo una conclusione di Semprini termina lontana dallo specchio. Primo ammonito della gara: giallo per Eklu per un intervento scomposto su Frediani. Chance molto interessante per la Lucchese al 21esimo. Fedato si inserisce dalle retrovie con i tempi giusti su un cross di Visconti: palla che sfiora il palo alla destra di Ginestra.

Al 22esimo Cognigni prova a dialogare con Nepi, difende bene la squadra ospite. La prima grande occasione della sfida arriva alla mezzora: Semprini scatta sul filo del fuorigioco e conclude a botta sicura; bravissimo Ginestra a respingere in angolo. Insistono i rossoneri. Sugli sviluppi del corner, Fedato svetta e colpisce il montante interno, con la palla che attraversa tutto lo specchio prima di spegnersi sul fondo. Palo clamoroso. La Lucchese a caccia del gol. Ancora Semprini in velocità, saltato Ginestra in uscita e conclusione verso la porta respinta da un difensore. La Fermana si risolleva. Risponde Graziano che cerca il gol della serata: palla respinta in angolo dall’ottimo intervento di Coletta. Primo giallo anche in casa Fermana: ammonito Blondett per un intervento a gamba tesa. Ospiti vicini al gol prima dell’intervallo. Fedato scambia perfettamente con Semprini che si immola in velocità e conclude di potenza: bravo ancora una volta Ginestra a respingere.

SINTESI SECONDO TEMPO

Doppio cambio effettuato dai gialloblù durante l’intervallo. Rimangono negli spogliatoi Mordini e Frediani, entrano Pannitteri e Sperotto. Primo giallo della ripresa: ammonito Papini per aver trattenuto vistosamente il neo-entrato Sperotto. Nel secondo tempo il match è sporco e duro. Entrambe le squadre ci mettono grinta e muscoli. L’arbitro prova a mantenere in pugno la gara. Ammonito Fedato per un intervento in scivolata. Giallo anche per Brandi per un blocco. Pagliuca effettua una sostituzione: esce Belloni, entra Nanni. Al 68esimo Cognigni prova la conclusione di testa, palla a lato. Corinus trattiene Semprini: giallo per lui. Errore in uscita della Lucchese, ne approfitta la Fermana con il cross al centro verso Mbaye che colpisce di testa: Coletta è nel posto giusto e blocca la sfera.

Sostituzione per i toscani: esce Visconti, entra Bensaja. Ammonito Rodio per un intervento scomposto. All’82esimo i padroni di casa restano in inferiorità numerica. Corinus interviene malamente e lascia in dieci i compagni. Riolfo effettua dunque un cambio: esce Nepi, entra Alastra. Poco dopo fuori pure Cognigni tra le fila dei locali. Al suo posto entra Bolsius. Per gli ospiti invece esce Semprini ed entra Babbi. Per la Fermana l’ultimo cambio è Bugaro per Graziano. La Lucchese ha l’occasione giusta per vincere il match al 94esimo: Brandi conclude di potenza ma ancora una volta Ginestra respinge.

CLICCA QUI PER IL VIDEO FERMANA LUCCHESE (da elevensport)







© RIPRODUZIONE RISERVATA