VIDEO/ Italia Spagna Under 21 (3-1) gol e highlights: Alex Meret esalta la reazione

- Fabio Belli

Video Italia Spagna U 21 (risultato finale 3-1): highlights e gol della partita, esordio degli azzurri agli Europei Under 21.

Emil Audero Italia U21 lapresse 2019
Video Italia Spagna U21, Europei Under 21 2019 (Foto LaPresse)

Alex Meret è stato scelto come portiere titolare dell’Italia Under 21 e al termine della partita vinta 3-1 contro la Spagna al debutto negli Europei Under 21 ospitati proprio dall’Italia si è espresso così sulla prestazione azzurra, parlando ai microfoni di Rai Sport in zona mista: “Tre punti importanti. All’inizio abbiamo sofferto il palleggio della Spagna ma poi abbiamo reagito, li abbiamo presi alti e siamo contenti del risultato”. L’uomo decisivo in Italia Spagna Under 21 è stato sicuramente Chiesa, del quale Meret ha parlato così: “Conosciamo tutti le sue potenzialità e se le mette a disposizione è importantissimo”. Poi le prosepttive su un torneo che è cominciato nel migliore dei modi: “Speriamo di continuare tutti così. Grandissima serata, il pubblico è stato fantastico e la nostra reazione è anche merito loro: ci hanno sostenuti dal primo al novantesimo. Pensiamo gara dopo gara, poi i risultati arriveranno. Siamo riusciti a fare tre punti ora abbiamo due gare ancora più difficili, da non sbagliare”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA IL PRESIDENTE GRAVINA

Video highlights di Italia-Spagna Under 21, i gol della gara d’esordio dell’Europeo degli Azzurrini: buona la prima per la formazione guidata da Gigi Di Biagio, che si candida a recitare un ruolo da protagonista. Migliore in campo Federico Chiesa, ecco le parole del presidente FIGC Gabriele Gravina dopo il triplice fischio: «Grazie ai tifosi, serata straordinaria. La partita è stata impegnativa, ma il coraggio e la capacità di ribaltare il risultato rende questa serata da incorniciare. Al di là della storia e della statistica, ciò che stasera va sottolineato è la caparbietà di questi ragazzi, che dimostra che hanno chiaro l’obiettivo. L’obiettivo è vincere l’Europeo, che per la prima volta nella storia viene organizzato da noi. Abbiamo una squadra competitiva, dobbiamo provarci fino in fondo». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

LA GIOIA DI FEDERICO CHIESA

Nel video di Italia Spagna Under 21 emerge naturalmente come protagonista Federico Chiesa. Come è logico, proprio il giocatore della Fiorentina è stato scelto per l’intervista a bordo campo al termine della partita, ecco dunque il commento di Chiesa ai microfoni di Rai Sport: “E’ stata una grande Italia. I primi 20 minuti abbiamo sofferto, la Spagna ha dimostrato di essere forte tecnicamente. Ma noi abbiamo dimostrato di non mollare mai, ora pensiamo alla prossima gara che è ancor più importante”. Questa Under 21 fa già sognare, la sensazione è che si tratti di una delle Under più forti di sempre. Chiesa racconta così: “Insieme ci troviamo benissimo, abbiamo fatto un percorso insieme e qualcuno di noi ha avuto anche l’opportunità di andare in nazionale maggiore. Per noi è un onore giocare con i più grandi, ma quando veniamo qui dobbiamo dare tutto. Dedico i gol a famiglia, ragazza e tutte le persone che sono sempre con me”, è la chiusura dell’azzurrino. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRANDE DEBUTTO DELL’ITALIA UNDER 21

L’Italia parte alla grande negli Europei Under 21, battendo con un rotondo 3-1 un’altra delle favorite della competizione continentale di categoria, la Spagna. Tutto esaurito allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna per applaudire la formazione di casa, ma gli azzurri nei primi minuti si fanno irretire dal possesso palla degli iberici, che al 9′ passano in vantaggio con un autentico eurogol di Dani Ceballos, che centra il sette con una conclusione a girare da applausi. Azzurri in difficoltà con l’insistito possesso palla degli spagnoli che porta ancora una volta Ceballos a sfiorare il gol. Gli azzurri provano a riorganizzarsi guadagnando profondità in attacco e al 37′ un coast to coast da applausi di Barella trova Federico Chiesa pronto a travolgere tutto e tutti sulla sinistra, per battere il portiere iberico Simon sul suo palo. Tegola per Di Biagio al 40′, proprio Simon esce a valanga su Zaniolo e Martin, è l’italiano ad avere la peggio e a dover lasciare spazio ad Orsolini, applauditissimo in quanto idolo di casa. Nella ripresa l’Italia si dimostra più fresca degli spagnoli e passa dopo l’ingresso in campo di Cutrone per Kean. Proprio Cutrone al 19′ difende strenuamente in area un pallone che finisce nella disponibilità di Chiesa, lesto nel realizzare il 2-1 e la doppietta personale. Ribolle il Dall’Ara, la Spagna ferita non riesce ad opporre l’attesa reazione e al 37′ i conti si chiudono. Il VAR vede la trattenuta in area di Soler su Pellegrini, lo stesso centrocampista dal dischetto spiazza Simon e fissa il 3-1: non ci poteva essere migliore esordio per gli azzurrini. (agg. di Fabio Belli)

VIDEO ITALIA SPAGNA U21, LE VOCI DEL DOPOGARA

Orgoglioso Luigi Di Biagio per la vittoria dell’Italia contro la Spagna all’esordio dell’Europeo Under 21, prestazione piena d’orgoglio ma anche di qualità tecnica da parte degli azzurrini: “La prima gara è sempre la più complicata, poi giocavamo in casa ed eravamo un po’ tesi. Non abbiamo giocato un buon calcio inizialmente, ora serve trovare continuità nel modo di giocare e attaccare. Reagire così contro la Spagna è da grandissima squadra, quindi complimenti ai ragazzi, non era davvero facile fare quello che abbiamo fatto. Nessuno ha sottolineato l’apporto del pubblico, volevo fare un applauso allo stadio e alla città di Bologna. Erano anni che non mi emozionavo così sentendo l’inno nazionale. Barella ha un risentimento, ma niente di che, domani valuteremo meglio. Faremo le analisi in albergo domattina presto. Zaniolo doveva giocare da trequartista, poi l’ho allargato a destra e ha fatto leggermente meglio, visto che abbiamo ritrovato l’equilibrio giusto. La giocata di Federico è stata la scintilla che ha acceso la gara, ma stavamo già prendendo metri. In fase di non possesso pressavamo fuori tempo e quando ce l’avevamo ci è mancata la lucidità per giocare insieme. Dovevamo stare più vicini, poi molto meglio. Come sta? Non benissimo, ha preso una bella botta.” Il CT della Spagna De la Fuente riconosce i meriti dell’Italia: “E’ difficile da spiegare un risultato come questo, visto che nella prima mezz’ora abbiamo dominato, ma dopo l’Italia ha girato la partita, è cresciuta e si è dimostrata una squadra meravigliosa. Nella ripresa è stata dura dopo il loro vantaggio, abbiamo sofferto il caldo e alcune decisioni dell’arbitro, ma dobbiamo guardare avanti“.

VIDEO ITALIA SPAGNA, GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA