Video/ Pordenone Perugia (0-1) highlights e gol. Acuto dei Grifoni al debutto!

- Fabio Belli

Video Pordenone Perugia (risultato finale 0-1) gol e highlights del match, nella 1^ giornata di Serie B. Acuto dei Grifoni che fanno bottino pieno a Lignano Sabbiadoro.

Perugia Serie B
Video Cremonese Perugia (Foto LaPresse)

Parte ottimamente il campionato di Serie B del Perugia neopromosso, che fa il colpaccio a Lignano Sabbiadoro sul campo del Pordenone. Ci provano subito i Grifoni al 4′ con una gran botta di Burrai finita però alta sopra la traversa. Il Pordenone prova a tenere in mano i ritmi del gioco ma le conclusioni a rete scarseggiano nel primo quarto d’ora, al 19′ il primo giallo della partita lo prende Dell’Orco per un intervento su Folorunsho. Al 26′ giallo anche per Rosi per una manata rifilata a Zammarini. Finiscono ampiamente fuori dei tentativi dalla distanza di Zammarini al 28′ e di Magnino al 34′. Al 41′ non inquadra il bersaglio un colpo di testa di Misuraca, il Pordenone prova a chiudere in attacco il primo tempo ma subisce la doccia fredda in pieno recupero. Al 3′ oltre il 45′ arriva infatti il vantaggio del Perugia firmato da Murano. Burrai serve in avanti il compagno di squadra che scatta in posizione regolare e permette ai Grifoni di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco.

La ripresa inizia col Pordenone aggressivo a caccia del pareggio. Al 7′ terzo cartellino giallo tra le fila del Perugia, fallo di Santoro su Folorunsho e conseguente ammonizione. Poi al 9′ un intervento irregolare su Kouan costa il giallo anche a Misuraca. All’11’ mischia in area umbra e Dell’Orco rischia l’autogol, ma il pallone finisce in angolo. Al 12′  Zammarini ed entra Ciciretti che al 18′ cerca subito la conclusione a girare, ma senza fortuna. Nel finale di partita il Perugia ha più occasioni per chiudere definitivamente il match. Al 34′ finisce a lato di pochi centimetri un colpo di testa di Lisi, ma al 37′ su un errato disimpegno di Barison è Bianchimano a intercettare il retropassaggio ma a sprecare clamorosamente la palla del raddoppio. Troppi errori e il Perugia paga restando in dieci uomini al 41′ per l’espulsione di Kouan, 5′ di recupero ma anche in inferiorità numerica il Perugia difende il vantaggio contro i Ramarri che hanno ormai finito la benzina.

LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

L’esordio con vittoria del Perugia ha comprensibilmente riempito di soddisfazione il tecnico Max Alvini: “Sono molto orgoglioso di questi tre punti, inaspettati ma complessivamente meritati. Era importante partire con il piede giusto e sfruttare l’onda emotiva per la promozione in cadetteria. Sapevamo che l’avversario era di quelli tosti, eppure in fase di non possesso ho visto grande applicazione in tutti i calciatori. Quando attaccavamo, invece, abbiamo sbagliato qualche appoggio e mi dispiace pure per un paio di ammonizioni evitabili. So che, in corso d’opera, ho inserito ragazzi che hanno effettuato appena un paio di allenamenti, ma è necessario che lo spirito di sacrificio sia marchio di fabbrica in tutti. A prescindere dal minutaggio e dall’ordine di arrivo. Posso dire che si sta creando un qualcosa di bello con i nostri tifosi, abbiamo visto tre auto piene di supporters biancorossi in autostrada ed è stata una bella scena. E’ a loro, e alla mia famiglia, che voglio dedicare questo successo. La strada è ancora lunga e non abbiamo fatto niente, i complimenti li meritano i calciatori perchè sono loro a determinare“. Umore opposto per Massimo Paci, allenatore del Pordenone: “Non sono contento, non è stata una buona partita e non è stato l’esordio che speravo. Si vince e si perde tutti insieme. Abbiamo subito gol alla prima palla sporca, dispiace perché eravamo davanti ai nostri tifosi e volevamo cominciare bene. C’è tanto da lavorare per trovare i giusti equilibri, tutti assieme cresceremo. Petriccione? Presto ci darà una mano”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO PORDENONE PERUGIA, HIGHLIGHTS E GOL



© RIPRODUZIONE RISERVATA