Vincitore Palio di Siena 16 agosto 2019: Selva/ Vittoria numero 39 per la Contrada

- Mauro Mantegazza

Vincitore Palio di Siena 16 agosto 2019 è la Selva. Vince Remorex scosso, Bruco beffato in extremis. Vittoria numero 39 per questa Contrada.

Palio di Siena 2017
Vincitore Palio di Siena 2019 (Foto LaPresse)

Dunque la Selva è il vincitore del Palio di Siena 2019 del 16 agosto, un successo memorabile perché ottenuto dal cavallo scosso Remorex in una palpitante volata con il Bruco, il quale sembrava in un primo istante essere stato il vincitore. In breve tempo è giunta la rettifica, così è stata la Selva a fare festa: nell’albo d’oro ufficiale del Palio di Siena gestito dal Comune, la Contrada sale così a quota 39 successi complessivi, numero che colloca la Selva esattamente a metà classifica delle Contrade più vincenti, nona su diciassette. Per la Selva però questi sono anni decisamente felici, perché è addirittura il sesto successo dal 2000 in poi, il che la colloca in testa all’albo d’oro degli anni più recenti, Contrada più vincente del Terzo Millennio. Al di là dei numeri poi questa è una vittoria che verrà ricordata perché sicuramente fra le più particolari, anche se per il Bruco non sarà di certo un ricordo piacevole… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TITTIA ESALTA REMOREX

La Selva è il vincitore del Palio di Siena del 16 agosto 2019, un successo a cavallo scosso con la caduta del fantino Giovanni Atzeni detto Tittia e il successo di Remorex. Importanti sono le parole dello stesso fantino a La Nazione dopo la gara: “La botta l’ho presa, c’è dolore ma niente di che. Sono contento. I sacrifici fatti in questi anni mi stanno ripagando, la fortuna è dalla mia e avanti così. Remorex è stupendo, un fenomeno. E’ un cavallo che si esalta in questa piazza. Oggi era superiore a tutti. La caduta? Ho guardato il cavallo, volevo vedere cosa faceva. C’era un po’ di confusione e non ho visto l’arrivo”, clicca qui per il video dell’intervista. Racconta poi anche le emozioni vissute col figlio che gli ha detto dopo la gara che oggi non aveva proprio nessun rivale. (agg. di Matteo Fantozzi)

VINCITORE PALIO DI SIENA 16 AGOSTO 2019: SELVA

Il vincitore del Palio di Siena del 16 agosto 2019 è la Selva. Esito davvero clamoroso per una corsa che ha riservato emozioni fino all’ultimo metro, con una volata tiratissima fra Remorex, il cavallo scosso della Selva a causa della caduta del suo fantino Giovanni Atzeni detto Tittia, e il Bruco con Schietta, guidato da Andrea Mari detto Brio. In un primo momento anzi la vittoria era stata data proprio al Bruco, ma infine il verdetto ha premiato la Selva, come ha indicato in modo inequivocabile la bandiera che è stata ufficialmente esposta, appunto quella della Contrada della Selva. Remorex sembra uno specialista delle vittorie da scosso, perché lo stesso identico epilogo si era avuto nel Palio di Siena straordinario del 20 ottobre scorso, quando la vittoria di Remorex aveva fatto la gioia della Tartuca. La Selva invece torna alla vittoria dopo quattro anni perché l’ultimo successo risaliva al Palio della Madonna Assunta 2015, curiosamente anche in quel caso con Tittia, che però in quel caso era arrivato regolarmente al traguardo con Polonski. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I NUMERI STORICI

Sempre più vicino il momento in cui scopriremo il nome del vincitore del Palio di Siena 2019, possiamo adesso dare qualche numero storico sull’albo d’oro, prendendo a riferimento le vittorie ufficiali considerate dal Comune di Siena perché più si torna indietro nel tempo e più ci sono alcuni dati discordanti. In ogni caso, al comando in modo piuttosto saldo c’è l’Oca, che ha vinto in ben 65 occasioni il Palio di Siena. Il vantaggio è nettissimo, perché al secondo posto abbiamo la Chiocciola a quota 51 successi nonostante un digiuno che dura dal 1999 – è una delle tre contrade che non ha ancora vinto il Palio nel XXI secolo. Terzo posto per la Tartuca a quota 48,5 (una vittoria condivisa con l’Onda, che è a quota 40,5 successi), da notare che questa contrada è in testa con cinque vittorie nell’albo d’oro del XXI secolo davanti a Selva e Giraffa, che nel secolo in corso hanno fatto festa quattro volte. Agli ultimi posti troviamo invece il Leocorno con 30 vittorie, la Pantera a quota 26 ed infine l’Aquila che, oltre ad essere la ‘nonna’ in questo momento, è pure la Contrada con meno vittorie in assoluto, appena 24. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ULTIMI VINCITORI DEL PALIO DI SIENA

Dando uno sguardo all’albo d’oro per quanto riguarda i vincitori del Palio di Siena, possiamo ricordare che il 2 luglio di quest’anno ha fatto festa la Giraffa con Giovanni Atzeni detto Tittia in sella a Tale e Quale. L’anno scorso invece avevamo avuto ben tre edizioni del Palio di Siena: il 2 luglio 2018 la vittoria di Andrea Mari detto Brio in sella a Rocco Nice portò in trionfo il Drago, il 16 agosto invece si impose la Lupa con Porto Alabe e il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo, infine avevamo avuto anche un’edizione speciale il 20 ottobre per commemorare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, che era stato vinto dalla Tartuca con Andrea Coghe detto Tempesta e il cavallo Remorex, che era giunto scosso al traguardo. Quattro Contrade diverse dunque hanno vinto le ultime quattro corse del Palio di Siena, è da notare che di queste solamente il Drago sarà in gara oggi e dunque potrà andare alla ricerca di un traguardo sempre molto ambito, cioè vincere il Palio per due anni di fila. Di recente invece la Lupa fece la doppietta 2 luglio-16 agosto nel 2016, ma la Giraffa quest’anno non potrà nemmeno provare ad imitarla. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA ‘NONNA’ AQUILA

Parlando di chi potrà essere il vincitore del Palio di Siena in programma oggi, 16 agosto 2019, probabilmente molti spettatori neutrali faranno il tifo per l’Aquila, che occupa la scomodissima posizione di “nonna”, cioè di Contrada che non riesce a vincere da più tempo il Palio di Siena. L’ultimo successo risale infatti per l’Aquila al 3 luglio 1992, dunque in occasione della corsa dedicata alla Madonna di Provenzano che quell’anno era slittata di un giorno rispetto alla tradizionale data del 2 luglio. Sono passati ormai più di 27 anni, un digiuno lunghissimo e nettamente superiore a quello di ogni altra Contrada, se si pensa che poi troviamo il Nicchio (non in gara oggi), il cui ultimo successo tuttavia risale al 16 agosto 1998; notevole anche l’astinenza della Chiocciola, che non trionfa dal 16 agosto 1999 e che oggi come l’Aquila potrà provare a spezzare il digiuno, dal momento che sarà in gara a differenza del Nicchio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE CONTRADE IN GARA OGGI, 16 AGOSTO 2019

Chi sarà il vincitore del Palio di Siena 2019 che tra poche ore sarà disputato come da tradizione in Piazza del Campo in onore alla Madonna Assunta? Stasera sapremo chi iscriverà il proprio nome nell’albo d’oro del Palio di Siena, intanto dobbiamo ricordare naturalmente che pure alla corsa di oggi, 16 agosto 2019, parteciperanno solamente 10 delle 17 Contrade della città di Siena. Il meccanismo è piuttosto semplice: partecipano di diritto le sette Contrade che non avevano disputato il Palio del 16 agosto un anno fa più tre sorteggiate fra le dieci in gara esattamente 365 giorni fa. Avremo dunque in gara oggi: Torre, Chiocciola, Pantera, Bruco, Aquila, Selva, Istrice, Onda, Oca e Drago. Ricordiamo inoltre che vincerà il Palio di Siena il cavallo che per primo taglierà il traguardo al termine dei tre giri in Piazza del Campo, anche se scosso, cioè che dovesse arrivare al traguardo senza fantino. Tra di loro alcuni nomi illustri, che hanno fatto la storia del Palio di Siena negli ultimi anni: tra loro citiamo Luigi Bruschelli detto Trecciolino, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio, Giovanni Atzeni detto Tittia, Andrea Mari detto Brio e, ultimi aggiunti fra i vincitori, Carlo Sanna detto Brigante e Andrea Coghe detto Tempesta.

VINCITORE PALIO DI SIENA 2019: I POSSIBILI FAVORITI

Parlare dei possibili favoriti come vincitore del Palio di Siena è sempre un esercizio molto complicato, perché questa è una corsa che spesso sfugge ad ogni logica e nella quale le variabili da prendere in considerazione sono davvero tantissime. Possiamo dire che al momento dell’assegnazione dei cavalli alle Contrade in gara hanno certamente esultato i contradaioli della Torre per Violenta da Clodia, quelli della Selva per Remorex, dell’Istrice per Oppio e dell’Onda per Porto Alabe. Proprio l’Istrice ha dominato le prove, vincendo entrambe quelle disputate ieri (compresa la sempre attesissima Prova Generale) e pure la Provaccia di questa mattina, dunque metteremmo proprio l’Istrice in pole position, pur con tutte le cautele del caso. Quanto invece alle ultime Contrade che hanno vinto il Palio di Siena, tale onore è toccato alla Giraffa il 2 luglio di quest’anno e alla lupa invece nello scorso Palio dell’Assunta, il 16 agosto 2018. Nessuna delle due tuttavia sarà in gara oggi, dunque oggi chi andrà a dare loro il cambio nell’albo d’oro?

© RIPRODUZIONE RISERVATA