Virginia Mihajlovic, figlia Sinisa/ “Mi ha insegnato a non mollare mai, orgogliosa!”

- Emanuele Ambrosio

Virginia Mihajlovic è la figlia di Sinisa Mihajlovic, che sulla malattia del padre ha detto: “sono la prima ad averlo scoperto”

Virginia Mihajlovic, figlia Sinisa

Con la fine della puntata di Verissimo e dell’intervista di Sinisa Mihajlovic, sua figlia Virginia ha voluto condividere con i follower un pensiero, una bellissima dedica per il suo papà. In questo Virginia si dice orgogliosa di suo padre e, soprattutto, fortunata: “Io sono tua figlia, ti conosco bene, nonostante ciò ogni volta che sento la tua storia mi vengono i brividi sulla pelle. – scrive – Perché tu mi sorprendi sempre. Perché tu mi rendi una figlia orgogliosa. Ogni giorno.” La ragazza ancora continua: “devo dire Grazie a mio Papà. Perché mio papà mi ha reso una donna sicura di me stessa. Ancor di più mi ha reso coraggiosa e combattiva.” Parole toccanti e ricche d’amore quelle di Virginia per papà Sinisa, che sta ancora combattendo la battaglia con la leucemia. “Mio papà mi ha insegnato a non mollare, a guardare fisso e dritto un obbiettivo e RAGGIUNGERLO. – scrive – Con lui continuo ad imparare ogni giorno, e non c’è cosa più bella che sentirsi donna ma continuare ad imparare da quello che è tuo papa: l’uomo che ti ha amata per primo e l’uomo che ti proteggerà per sempre. Ed io oggi mi sento fortunata. Più di chiunque altro.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

Virginia Mihajlovic, papà Sinisa e il rapporto col fidanzato

Virginia Mihajlovic è una dei cinque figli di Sinisa, allenatore del Bologna oggi ospite di Silvia Toffanin per una lunga e toccante intervista a Verissimo. E, tra i tanti argomenti toccati, Sinisa parla anche di lei, del loro rapporto, bello e forte come con tutti gli altri quattro figli. Virginia è sempre stata al suo fianco in questi mesi difficili, dopo la scoperta della leucemia. Ma non è stata l’unica: il mister svela anche che al suo fianco c’è stato il fidanzato di Virginia, Donny Van de Beek, calciatore con il quale la Mihajlovic sta ormai da tempo. “È un ragazzo di una volta, gli voglio molto bene” ammette Sinisa nel corso dell’intervista, ammettendo dunque nei confronti di suo genero una profonda stima oltre che un forte affetto. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Virginia Mihajlovic, sempre al fianco di papà Sinisa

Virginia Mihajlovic è la figlia di Sinisa Mihajlovic, l’allenatore del Bologna che per la prima racconta in tv della sua malattia. Ospite a Verissimo di Silvia Toffanin, Sinisa è pronto a condividere con il pubblico uno dei periodi più difficili della sua vita: dalla scoperta della leucemia fino all’intervento del trapianto del midollo presso l’Ospedale Sant’Orsola. Oggi le cose sembrano andare alla grande per l’allenatore, ma la paura è stata tanta come ha raccontato la stessa Virginia ospite a settembre scorso a Verissimo. “E’ stata una notizia che ci ha cambiato la vita. Siamo una famiglia molto unita e siamo vicini a nostro papà che è un guerriero e non si butta mai giù” ha detto Virginia con la sorella Viktorija ai microfoni di Silvia Toffanin.

Virginia Mihajlovic e la malattia di papà Sinisa

La ragazza ha anche raccontato come e quando ha scoperto della malattia del padre Sinisa Mihajlovic: “eravamo in Sardegna, ho sentito mia madre parlare al telefono con lui in camera. Sono andata di là, le ho chiesto cosa stesse succedendo e lei me l’ha detto in lacrime. Pensi sempre che queste cose non possano succedere alla tua famiglia, soprattutto a una persona che fa un sacco di sport come nostro padre”. Un momento davvero terribile, visto che Virginia Mihajlovic ha poco dopo raccontato: “io sono la prima ad averlo scoperto: dopo cena avevo la camera vicino a mia mamma e sento che dice: “Ora dai, inizi le cure. Non ti preoccupare”; a quel punto entro e le chiedo di dirmi subito cosa stava succedendo. Temevo che mia sorella più grande soffrisse, perché lei non riesce a gestire le emozioni. Mamma mi dice che papà aveva la leucemia e scoppiamo a piangere: non so come sono riuscita a trattenere la calma, lei aveva anche la fobia degli ospedali. Quando ti dicono una cosa del genere non ci credi, non pensi mai possa succedere a te, soprattutto ad uno forte come mio padre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA