WHATSAPP, NUOVE REGOLE SU PRIVACY: COSA CAMBIA/ Dati personali condivisi con Facebook

- Emanuela Longo

WhatsApp cambia le proprie condizioni in vigore dall’8 febbraio dopo aggiornamento dei termini e informativa sulla privacy: dati personali in condivisione con Facebook

whatsapp down
WhatsApp, logo (Web, 2020)

Sono molti gli utenti WhatsApp che oggi si sono trovati davanti al messaggio che informava delle nuove regole in vigore dal prossimo 8 febbraio e che hanno cliccato su “Accetta” senza possibilità di fare altro per poter continuare ad usare l’app di messaggistica. WhatsApp, dunque, cambia le regole sulla privacy e da febbraio ciò che scriveremo alle aziende contattate potrà essere usato a scopo di marketing: questo in sintesi, il fulcro dell’aggiornamento. Per conoscere in maniera approfondita i dettagli dell’aggiornamento, l’utente deve cliccare su “I principali aggiornamenti”.

L’accettazione delle nuove regole potrà essere saltata solo fino alla data dell’8 febbraio, quando per poter proseguire a usare l’app occorrerà necessariamente cliccare su “Accetta”. In sintesi, quali sono i maggiori cambiamenti? A partire dalla data di entrata in vigore delle nuove condizioni, quando interagiremo con un profilo WhatsApp di un’azienda da noi contattata, i messaggi potranno essere usati da quest’ultima per organizzare campagne di marketing anche su altre piattaforme di Facebook Inc. tra cui il social network Facebook o Instagram. Non sarà Facebook, bensì le aziende contattate a decidere se usare i nostri dati per compagne pubblicitarie. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

WHATSAPP, NUOVO AGGIORNAMENTO TERMINI E INFORMATIVA PRIVACY

WhatsApp cambia le proprie regole e lo annuncia oggi con un messaggio visualizzabile accedendo alla celebre app di messaggistica che, per continuare ad utilizzarla, occorrerà accettare le nuove condizioni. Le novità relative all’aggiornamento dei termini e l’informativa sulla privacy entreranno ufficialmente in vigore a partire dal prossimo 8 febbraio 2021. Ma in cosa consiste il via libera ai cambiamenti che gli utenti sin da oggi si sono ritrovati accedendo all’app? L’avviso accettato oggi da milioni di italiani recita: “WhatsApp sta aggiornando i propri termini e l’informativa sulla privacy”. L’intero aggiornamento, come chiarisce Corriere della Sera, si basa sull’impossibilità di rifiutare la condivisione di informazioni relative al proprio account con Facebook al fine di ricevere pubblicità personalizzata sul social.

Cosa prevedono le nuove condizioni relative all’informativa sulla privacy? Nella nuova versione non è più presente il paragrafo che specifica che gli utenti “possono scegliere di non condividere le informazioni del proprio account WhatsApp con Facebook per migliorare le proprie esperienze con le inserzioni e i prodotti di Facebook”.

WHATSAPP: NUOVE CONDIZIONI DALL’8 FEBBRAIO, COSA CAMBIA

Toccando sulla voce “Accetto” al termine del messaggio si accettano i nuovi termini WhatsApp in vigore da febbraio ma, a prescindere, “Dopo tale data dovrai accettare i nuovi termini per continuare a utilizzare WhatsApp”. Corriere precisa che già da oggi è possibile condividere con Facebook i dati interessati dal cambiamento, che includono “le informazioni sulla registrazione dell’account (come il numero di telefono), i dati delle transazioni, informazioni relative ai servizi, informazioni su come interagisci con gli altri utenti (comprese le aziende) quando utilizzi i nostri Servizi, informazioni sul tuo dispositivo mobile e sul tuo indirizzo IP. Possono includere anche altre informazioni indicate nella sezione “Informazioni raccolte” dell’Informativa sulla privacy o raccolte previa comunicazione o con il tuo consenso”. Cosa cambia rispetto al passato? Il fatto che la condivisione di tali informazioni non sarà più facoltativa ma obbligatoria al fine di poter continuare a usare WhatsApp. Alla base delle nuove modifiche, , i rinnovati termini di servizio anche questi aggiornati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA