BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Le notizie da "brividi" su Deutsche Bank

Pubblicazione:lunedì 28 settembre 2015

Infophoto Infophoto

Non si contano più le volte che Renzi, come ha fatto nei giorni scorsi, ha usato i social media per comunicare una pseudo ripresa che non ci può essere. Come ho già ribadito numerose volte, la ripresa non ci può essere perché la matematica non è un’opinione. Se infatti uno Stato punta al pareggio di bilancio, questo vuol dire che l’economia reale, che non può creare denaro dal nulla, non può guadagnare denaro. In un’architettura finanziaria dove solo una banca centrale può creare moneta addebitandola, l’unica possibilità di crescita (dando per scontato ciò che scontato non è, cioè una maggiore produzione) può verificarsi solo se il debito cresce in maniera significativa. Ma se questo non accade, l’eventuale maggiore produzione non potrà essere acquistata semplicemente perché manca la moneta sufficiente per tale aumento produttivo.

Quindi non è colpa di Renzi se l’economia non cresce. La sua responsabilità è “solo” quella di raccontare balle. Sta provando a vantarsi dell’ennesimo zerovirgola di aumento; questa volta si tratta dell’aumento delle vendite al dettaglio, in aumento dello 0,4% rispetto a luglio. Ma quello che non ha detto è che è aumentato il ricorso al credito al consumo: di fatto gli italiani hanno fatto la spesa indebitandosi. Un grave campanello d’allarme.

Ci sarebbe, come già detto altre volte, un’altra possibilità: quella di un robusto aumento delle esportazioni. E le esportazioni italiane nel complesso vanno benone, nonostante la crisi internazionale. Per questo la nostra bilancia dei pagamenti continua a registrare dei robusti saldi attivi; in questo senso siamo uno dei paesi più virtuosi in Europa. Ma tenendo conto del pagamento degli interessi sul debito, il bilancio torna in rosso. Insomma, l’esportazione va forte, ma non tanto da poter sperare in una diminuzione effettiva del debito. Così il debito aumenta e progressivamente aumentano gli interessi, rendendo la situazione sempre meno sostenibile.

C’è un altro aspetto che rende chiaro come questa architettura finanziaria non sia sostenibile. Se l’esportazione è l’unica via possibile, allora per avere una ripresa a livello mondiale tutti dovrebbero esportare. Ma gli esportatori hanno bisogno di importatori. E se tutti esportano, dove andiamo a esportare, sulla Luna? In concreto, quello che accade è che alcuni riescono a esportare (magari truccando il mercato, vero Volkswagen?) e gli altri, quelli che importano, si indebiteranno.

Questo è il film che abbiamo visto in questi anni. E per i prossimi anni? La crisi, lo sappiamo bene, non sta finendo. Nonostante i proclami di Monti sulla luce alla fine del tunnel, siamo ancora nel pieno della tempesta finanziaria. Le istituzioni sovranazionali non hanno fatto nulla di concreto per arginarla. Anzi, l’hanno amplificata, continuando a fornire immense quantità di liquidità a un mercato finanziario mai sazio di nuovi mirabolanti profitti.


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
12/10/2015 - 70 mila miliardi (Giovanni Passali)

http://www.zerohedge.com/news/2014-04-28/elephant-room-deutsche-banks-75-trillion-derivatives-20-times-greater-german-gdp Questo è il link, 75 trilioni, cioè 75000 bilioni, cioè 75 milioni di milioni di dollari. All'incirca pari al pil del mondo.

 
30/09/2015 - Approfondiamo? (angelo brignoli)

Consiglio di leggere questo articolo, il quale spiega più esaurientemente in cosa consiste il problema derivati della banca tedesca. Il dato 70.000 di per sè non dice nulla, ma l'analisi fatta da Bottarelli evidenzia quali siano le componenti di rischio dell'esposizione ai derivati. Sebbene datato 15 giugno 2015, i dati non sono variati di molto... Sempre di rischio si sta parlando. Cordiali Saluti

 
29/09/2015 - MA E' SICURO ?????? (antonio beltrani)

PARLA DI BUCO DEUTSCHE BANK DI 70.000 MILIARDI DI DOLLARI ????? MI SEMBRA UNA CIFRA NEANCHE IPOTIZZABILE !!!! LEHMANN BROTHER E' SALTATA CON UN BUCO DI CIRCA 600 MILIARDI DI DOLLARI !!!!! CONFERMI LA CIFRA O INSERISCA PER CORTESIA UNA ERRATA CORRIGE --- I NERVI SALTANO PER MOLTO MENO !!!!