BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSA ITALIANA OGGI/ News: chiusura a +0,74%, Cnh Industrial a +6,3% (ultime notizie live, 6 giugno 2016)

Pubblicazione:lunedì 6 giugno 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 6 giugno 2016, 17.39

Infophoto Infophoto

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari riesce a terminare la giornata con un +0,74%. Sul listino principale si notano i rialzi di Bpm (+3,17%), Cnh Industrial (+6,3%), Eni (+2,61%), Saipem (+2,8%) e Tenaris (+5,02%). Sul fronte dei ribassi, invece, i più consistenti sono quelli di Leonardo (-2,12%) e Unicredit (-1,9%). Banco Popolare riesce a terminare sopra i 3,08 euro ad azione, con un rialzo rispetto all’apertura, ma con un -22,05% nei confronti della chiusura di venerdì, effetto inevitabile dell’aumento di capitale. Fuori dal listino principale Pininfarina chiude a +7,27%, Immsi a +3,75%. Creval cede invece il 4,67%. Il cambio euro/dollaro ritorna sopra quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 140 punti base. 

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 13:00) Con un andamento piuttosto altalenante, Piazza Affari si trova ora in rosso dello 0,4%. Sul listino principale si notano gli spunti di Cnh Industrial (+3,8%) e Tenaris (+2,2%). Bene anche Bpm (+0,9%) e Buzzi (+0,7%). Tra i ribassi si notano quelli di Bper (-2%), Intesa Sanpaolo (-1,7%), Leonardo (-1,8%), Mediobanca (-2,5%), Ubi Banca (-3,2%), Unicredit (-2,6%), UnipolSai (-1,6%) e Yoox (-1,9%). Banco Popolare resta ancora sotto i 3 euro ad azione. Fuori dal listino principale Pininfarina sale del 4,5%, Bialetti guadagna il 4,3%, Stefanel il 3,7% e Immsi il 2,8%. Creval cede invece il 3,7%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund arriva a 140 punti base. 

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 9:45) Piazza Affari sale dello 0,4% e sul listino principale si notano i rialzi di Cnh Industrial (+3,5%), Exor (+1,3%), Mps (+1,7%), Bpm (+1,3%), Buzzi (+1,4%), Tenaris (+1%) e Saipem (+1%). Si nota altresì il calo di Banco Popolare: dato che è iniziato l’aumento di capitale, il titolo scende sotto i 3 euro, con un calo superiore al 25% rispetto a venerdì. In rosso anche Azimut (-0,2%), Campari (-0,1%), Intesa Sanpaolo (-0,3%), Leonardo (-0,6%), Snam (-0,3%), Terna (-0,3%), Ubi Banca (-0,5%) e UnipolSai (-0,1%). Fuori dal listino principale Stefanel guadagna il 5,8%, Pininfarina il 5,3%, Risanamento il 3,1% e Immsi il 3%. Il cambio euro/dollaro si trova sopra quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund supera i 137 punti base. 



© Riproduzione Riservata.