Probabili formazioni/ Austria Vienna-Atletico Madrid, le ultime novità (Champions League, gruppo G)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Austria Vienna-Atletico Madrid, partita valida per il gruppo G della Champions League 2013-2014: le notizie sulle squadre allenate da Bjelica e Simeone

Simeone_Inter
infophoto

Tra le partite in programma questa sera in Champions League, ecco anche nel gruppo G Austria Vienna-Atletico Madrid. Il glorioso stadio Prater della capitale austriaca, ora intitolato alla memoria di Ernst Happel, ospiterà una sfida sulla carta molto squilibrata a favore della squadra spagnola, grande protagonista della Liga e dominatrice finora anche del girone, con due vittorie in altrettante partite che la portano già ad essere molto vicina alla qualificazione per gli ottavi. Dall’altra parte l’Austria Vienna finora ha ottenuto un punto in due partite, dando comunque filo da torcere sia al Porto sia allo Zenit, dunque è un avversario che merita grande rispetto e che cercherà di fare risultato per rimanere in corsa e continuare a sperare, almeno nel terzo posto che sarebbe già un ottimo risultato per la ‘Cenerentola’ del girone. L’arbitro della partita sarà l’italiano Orsato, andiamo ora a vedere le probabili formazioni delle due squadre.

Finora la formazione austriaca, arrivata fino alla fase a gironi dopo un palpitante preliminare contro la Dinamo Zagabria, ha perso in casa (0-1) contro il Porto ma poi è andata a bloccare lo Zenit a San Pietroburgo (0-0). Spicca subito il fatto che non ha ancora segnato, ma pure che ha subito un solo gol contro formazioni certamente superiori. Dunque è una squadra ostica, scomoda da affrontare, e un risultato positivo contro la capolista del girone potrebbe cambiare le prospettive dell’Austria Vienna in questo gruppo di Champions League. I campioni d’Austria in carica, allenati dal croato Bjelica, si schiereranno questa sera con un 4-2-3-1 nel quale Hosiner sarà la punta centrale, assistito dal trequartista Stankovic e dagli esterni Royer (a destra) e Jun a sinistra, ma il punto di forza è una difesa rocciosa e compatta con il portiere Lindner e la coppia di difensori centrali formata da Rogulj e Ortlechner.

La panchina evidentemente le alternative non sono di primissima qualità, ma ci permettiamo di segnalare almeno l’attaccante Kienast.

Sono tre gli assenti che non potranno prendere parte alla partita di questa sera nella rosa dell’Austria Vienna: si tratta di tre centrocampisti, cioè Murg, Gorgon e soprattutto il numero 10 Alexander Grunwald, il nome di maggiore rilievo fra i tre.

>

La sconfitta di sabato scorso sul campo dell’Espanyol ha fermato una marcia a dir poco trionfale finora, fatta in precedenza di otto vittorie in altrettante partite di campionato e di due successi nelle prime due sfide di Champions League, ma non intacca la sostanza di una stagione che si annuncia come la migliore per i Colchoneros da tantissimi anni a questa parte. Difficile dire dove potrà davvero arrivare, ma già poter lottare alla pari con Barcellona e Real Madrid (battuto al Bernabeu nel derby) è un traguardo eccellente per gli uomini di Diego Simeone, che ha ottenuto diversi trofei da quando si è seduto sulla panchina della squadra della capitale iberica. Stasera vedremo l’Atletico con un 4-4-2 in cui l’attacco è stellare, formato da David Villa e Diego Costa, per il quale stanno litigando le Nazionali di Brasile e Spagna. Negli altri reparti spiccano soprattutto il turco Arda Turan (già due gol in questa Champions League) e il portiere belga Thibaut Courtois, uno dei punti di forza del Belgio che sta impressionando il mondo intero.

In panchina possiamo notare ad esempio l’ex juventino Tiago, ma anche l’altro centrocampista Rodriguez e l’attaccante Adrian Lopez. Sono soprattutto loro gli elementi che potrebbero cambiare le sorti di questa partita in corso d’opera.

Nessuno squalificato e un solo infortunato: stiamo parlando dell’attaccante Leo Baptistao, già un gol in questa Champions League. Assenza di un certo peso, ma comunque ampiamente rimediabile per Simeone.

>

 

Lindner; Koch, Rogulj, Ortlechner, Suttner; Holland, Mader; Royer, Stankovic, Jun; Hosiner. All. Bjelica.

A disp.: P. Grunwald, Spiridonovic, Rotpuller, Simkovic, Leovac, Kienast, Okotie.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Murg, Gorgon, A. Grunwald.

Courtois; Juanfran, Godin, Miranda, Filipe Luis; Arda Turan, Mario Suarez, Gabi, Koke; Villa, Diego Costa. All. Simeone.

A disp.: Aranzubie, Alderweireld, Insua, Tiago, Raul Garcia, Rodriguez, Adrian.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Leo Baptistao.

 

Arbitro: Orsato (Italia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori