PROBABILI FORMAZIONI / Chelsea-Psg: quote, le ultime novità live. Hazard vs Ibrahimovic (Champions League ritorno ottavi, oggi 9 marzo 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Chelsea-Psg: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca questa sera a Stamford Bridge, per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League

DavidLuizPsg2016
Foto Infophoto

Chelsea-Psg è una partita aperta a ogni risultato: a Stamford Bridge si gioca ad alto livello e sicuramente si giocherà la qualificazione fino all’ultimo minuto. Andiamo a vedere quali saranno i calciatori più attesi in questa grande sfida. Come non citare Zlatan Ibrahimovic’ tra i francesi, giocatore di grande esperienza e soprattutto di leadership. In mezzo all’attacco la fa da padrone e servirà una marcatura serrata per impedirgli di fare gol. Dall’altra parte invece il calciatore più in forma è Hazard, giovane di grande talento che quest’anno sta finalmente facendo il salto di qualità. E’ abile a muoversi negli spazi, ha piede e grande tecnica. Inoltre è sicuramente un leader silenzioso, il che non guasta.

Come lo scorso anno, in Chelsea-Psg ci sarà un grande ex in campo: si tratta ovviamente di David Luiz, che ha giocato nel Chelsea tra il gennaio 2011 e il giugno 2014 mettendo insieme 12 gol in 145 partite, e vincendo FA Cup, Europa League e soprattutto Champions League. Acquistato dl Psg per 65 milioni di euro, è diventato il difensore più pagato di sempre; finora 72 partite e 7 gol sotto la Tour Eiffel, con la vittoria di due Ligue 1, due Supercoppe e una Coppa di Francia. Tuttavia, sarà sempre ricordato anche per la pessima prestazione nella semifinale del Mondiale 2014, quando il Brasile padrone di casa ha clamorosamente perso 7-1 contro la Germania, subendo la peggior sconfitta nella sua storia. Prima della partita, David Luiz ha dichiarato di non aver mai dimenticato il suo passato nel Chelsea, ma di essere totalmente determinato a passare ancora a Stamford Bridge (come accaduto lo scorso anno, quando il 2-2 fu decisivo per la qualificazione ai quarti).

Comincia tra poco: le formazioni della partita ci presentano alcuni giocatori che sono diffidati, e in caso di ammonizione questa sera sarebbero costretti a saltare l’andata degli eventuali quarti di finale. Il Chelsea da questo punto di vista è tranquillo: non ha calciatori a rischio. Il Psg invece potrebbe dover giocare il quarto senza tre colonne portanti del suo schieramento: si tratta di David Luiz, di Marco Verratti e soprattutto di Zlatan Ibrahimovic (il quarto diffidato è Aurier, che però è indisponibile). E’ chiaro che dover giocare una partita senza tre elementi del genere sarebbe dura per tutti; sicuramente il Psg ha le sue risorse alternative (Marquinhos riportato in mezzo, Rabiot sulla mezzala, Cavani centrale con Lucas o Pastore a giocare da esterno) ma la botta sarebbe pesante. Siccome questa sera a Stamford Bridge si prevede una battaglia, il rischio per Laurent Blanc aumenta non di poco.

Nelle probabili formazioni di Chelsea-Psg siamo andati come sempre a valutare i possibili protagonisti. Nel Chelsea, Nemanja Matic è ormai diventato una colonna portante del centrocampo: per lui in questa stagione sono 37 le apparizioni (5 in Champions League) per 2563 minuti totali e un gol (segnato in Premier). Fa coppia con Fabregas: a lui il compito di interdire ma anche di aggiungere qualità alla mediana, aiutando lo spagnolo a smistare il gioco. Nel Psg vogliamo sottolineare il ruolo di Edinson Cavani: intanto è stato lui a segnare il gol decisivo nella partita di andata, adesso il Matador – che si sacrifica in un ruolo non suo – può risultare determinante grazie ai suoi movimenti a stringere, portando fuori posizione il laterale che lo deve controllare e permettendo così le sovrapposizioni del terzino (Maxwell) e gli inserimenti di Matuidi, bravissimo a muoversi senza palla.

In Chelsea-PSG ci sarà un grande ritorno: quello di Alexandre Pato. Il calciatore brasiliano, acquistato dal Chelsea lo scorso 29 gennaio, è una sorta di “desaparecido” europeo: sembrava destinato a una strepitosa carriera, e invece il Milan lo ha venduto al Corinthians a causa dei continui infortuni dei quali è stato vittima. Passato poi in prestito al Sao Paulo, si prepara ora a giocare la prima partita di Champions League da quattro anni: l’ultima risale al 3 aprile 2012, 14 minuti nella sconfitta del Milan al Camp Nou di Barcellona nel ritorno dei quarti. Partendo dalla panchina, si troverà di fronte quel Psg al quale i rossoneri lo avevano ceduto, racimolando così il tesoretto da girare al City per Carlos Tevez: il presidente Berlusconi bloccò tutto, Tevez andò alla Juventus un anno e mezzo dopo e ancora i tifosi del Milan si chiedono come sarebbero andate le cose se quell’affare fosse andato in porto…

, in programma questa sera alle ore 20:45, vale a Stamford Bridge per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League 2015-2016. Si riparte dal 2-1 in favore dei transalpini, che lo scorso anno avevano fatto fuori i Blues; il Chelsea però sembra in netta ripresa rispetto al pessimo inizio di stagione e dunque si giocano le loro carte ampiamente, anche perchè con un 1-0 si qualificherebbero. Arbitra la partita il tedesco Felix Brych; diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Chelsea-Psg.

Queste le quote Snai per Chelsea-Psg, valida per il ritorno degli ottavi di Champions League 2015-2016: la vittoria del Chelsea (segno 1) vale 2,65; il pareggio (segno X) vale 3,35 mentre la vittoria del Psg (segno 2) vi permetterà di vincere 2,65 volte la somma giocata.

Chelsea reduce da un pareggio interno in campionato, e in campo con il solito 4-2-3-1; di fatto considerando gli infortuni ci sono davvero poche alternative agli undici giocatori che dovrebbero iniziare la partita. Davanti a Courtois dunque difesa a quattro con Azpilicueta e Baba che agiranno sulle corsie laterali, mentre Ivanovic e Gary Cahill formeranno la coppia centrale in assenza di John Terry. Davanti alla difesa ci sono Matic e Fabregas, con il solo Obi Mikel che di fatto potrebbe essere la sorpresa dell’ultima ora andando a prendere il posto di uno dei due. Difficile, visto che anche il serbo che aveva iniziato in maniera titubante la sua avventura nel Chelsea è presto diventato uno dei punti fermi della squadra. Si arriva alla linea della trequarti, nella quale va segnalata l’indisponibilità di Pedro: Willian ormai è intoccabile a destra, Eden Hazard è il leader tecnico della formazione (nonostante Mourinho lo avesse messo in discussione prima di venire esonerato), in mezzo gioca il brasiliano Oscar. Come prima punta, inevitabilmente, Diego Costa al quale sono chiesti i gol che, due anni fa – con la maglia dell’Atletico Madrid – lo avevano portato sino a una finale che aveva però giocato soltanto per pochi minuti.

Verratti ce la fa: ottima notizia per Laurent Blanc che rischiava di perdere lui e Matuidi per una partita che può cambiare la storia stagionale del Psg (che ha già stravinto la Ligue 1). Sarà dunque l’ex del Pescara ad agire da mezzala destra, con Thiago Motta che invece occuperà la posizione centrale e Matuidi che si sistema sul centrosinistra. Naturalmente c’è Rabiot pronto alla bisogna, ma perdere due mezzali del genere sarebbe pesante. In porta giocherà trapp: Sirigu ha perso il posto definitivamente, ma alla fine ha scelto di restare a Parigi almeno fino al termine della stagione. Davanti al portiere tedesco, David Luiz e Thiago Silva compongono quella che è la coppia titolare nella nazionale brasiliana, l’altro verdeoro Marquinhos allarga a destra (come è ormai abituato a fare) e Maxwell invece va a giocare sulla corsia sinistra. Davanti i dubbi sono ben pochi: partito Lavezzi, Cavani non ha più rivali per il ruolo di esterno sinistro anche se lui preferirebbe giocare al centro (e per questo motivo in estate potrebbe arrivare il divorzio). Qui non si può, perchè comanda Zlatan Ibrahimovic; a destra invece Di Maria, che è forse il vero ago della bilancia della formazione parigina.

 

 13 Courtois; 28 Azpilicueta, 2 Ivanovic, 24 G. Cahill, 6 Baba; 21 Matic, 4 Fabregas; 22 Willian, 8 Oscar, 10 E. Hazard; 19 Diego Costa

A disposizione: 1 Begovic, 20 Miazga, 12 Obi Mikel, 36 Loftus-Cheek, 14 B. Traoré, 18 Rémy, 11 Pato

Allenatore: Guus Hiddink

Squalificati:

Indisponibili: Terry, Zouma, Pedro, R. Falcao

 16 Trapp; 5 Marquinhos, 2 Thiago Silva, 32 David Luiz, 17 Maxwell; 6 Verratti, 8 Thiago Motta, 14 Matuidi; 11 Di Maria, 10 Ibrahimovic, 9 Cavani

A disposizione: 30 Sirigu, 23 Van der Wiel, 20 Kurzawa, 4 Stambouli, 25 Rabiot, 27 Pastore, 7 Lucas

Allenatore: Laurent Blanc

Squalificati: –

Indisponibili: Aurier, Ongenda

Arbitro: Felix Brych (Germania)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori