Diretta / Real Madrid-Wolfsburg (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: Blancos in semifinale! (Champions League 2016, oggi 12 aprile)

- La Redazione

Diretta Real Madrid-Wolfsburg, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca al Santiago Bernabeu per il ritorno dei quarti di finale di Champions League

RealMadrid_esulta2016
Foto Infophoto

Resa dei conti al Bernabeu, missione compiuta per il Real Madrid che ribalta lo 0-2 dell’andata e grazie al 3-0 rifilato al Wolfsburg si qualifica per le semifinali di Champions League 2015-2016, con il club tedesco che esce comunque dalla competizione a testa alta. Nel finale la formazione di Zidane cerca il quarto gol per mettersi al riparo da brutte sorprese. All’81’ gran respinta di Benaglio sul tiro di Benzema. All’86’ il portiere del Wolfsburg si supera parando la conclusione a giro di Jesé nonostante la deviazione ingannevole di Vieirinha. Al 90′ ci prova anche Bale, tiro troppo centrale per impensierire Benaglio. Nel recupero entrambe le squadre sono molto stanche e non riescono a creare altre occasioni da gol, con gli uomini di Hecking che si arrendono e depongono le armi. 

Al trentacinquesimo minuto del secondo tempo, il punteggio di Real Madrid-Wolfsburg è di 3 a 0 per i padroni di casa, che ora sono virtualmente in semifinale. Al 56′ i Blancos battono un calcio di punizione dal limite con Cristiano Ronaldo, tiro che si infrange sulla barriera del Wolfsburg. Al 60′ i difensori ospiti sfiorano l’autogol con Naldo e Guilavogui che nel tentativo di intercettare il cross di Modric rischiano di segnare nella propria porta, per fortuna loro c’è Benaglio a bloccare il pallone. Col passare dei minuti non si esaurisce la spinta propulsiva del Real Madrid che al 66′ colpisce un palo clamoroso con Sergio Ramos, Benaglio riesce a bloccare il pallone proprio sulla linea di porta, anche se i dubbi restano visto che manca la Goal Line Technology. Al 70′ Dante stacca di testa, pallone che termina però tra le braccia di Navas. La fortuna premia gli audaci, e finalmente al 76′ Cristiano Ronaldo cala il tris battendo un calcio di punizione, la palla passa in mezzo alla barriera del Wolfsburg bucando le mani di Benaglio. 

È ricominciato al Bernabeu il match tra Real Madrid e Wolfsburg, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è sempre di 2 a 0 per i padroni di casa. A inizio ripresa nuovo assedio dei Blancos nell’area di rigore avversaria, gli uomini di Hecking si difendono come possono mentre quelli di Zidane vanno a caccia del terzo gol che darebbe loro la qualificazione in semifinale senza passare per i supplementari. Il Wolfsburg risponde al 52′ con il destro di Schurrle che termina sul fondo. 

Intervallo al Bernabeu, Real Madrid e Wolfsburg vanno al riposo con i blancos di Zidane avanti 2 a 0, con questo punteggio si andrebbe ai supplementari. Si fa davvero dura per il Wolfsburg che al 32′ perde Draxler, problema muscolare per il numero 10 che a malincuore è costretto a lasciare il campo, al suo posto entra Kruse. Al 34′ gli ospiti sfiorano il gol con la gran botta da fuori area di Luiz Gustavo, Navas con una gran parata la mette in calcio d’angolo. Al 38′ Henrique sbaglia un rigore in movimento, facendosi deviare il tiro in corner da Sergio Ramos. I padroni di casa abbassano i ritmi e consentono agli ospiti di poter finalmente uscire dalla loro metà campo. Nel recupero il tiro di Benzema viene ribattuto da Dante e Naldo. 

Alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio di Real Madrid-Wolfsburg vede la squadra avanti per 2 a 0. I padroni di casa continuano a fare la partita e in 60 secondi vanno a segno due volte con l’uomo più atteso, Cristiano Ronaldo, che schianta il Wolfsburg con una doppietta. Al 16′ Arnold sbaglia l’apertura per Draxler, Carvajal recupera palla e serve l’assist al numero 7 del Real che trafigge Benaglio. Ronaldo concede il bis al 17′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpendo il pallone di testa che termina in rete. In 17 minuti la formazione di Hecking ha visto vanificare il 2 a 0 dell’andata e ora dovrà cercare di reagire nonostante la doccia gelata, magari facendo affidamento sul suo uomo migliore, Draxler. Al 27′ il Wolfsburg attacca con Luiz Gustavo liberando il sinistro, conclusione troppo centrale per impensierire Navas. Segnando un gol, i tedeschi costringerebbero i madrileni a farne altri due per qualificarsi. Al 30′ ci prova Benzema, rasoterra che termina tra le braccia di Benaglio. 

È cominciato al Bernabeu il ritorno dei quarti di Champions League 2015-2016 tra Real Madrid e Wolfsburg, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Pedro de Felipe, ex-giocatore del Real venuto a mancare qualche ora fa. Già a inizio gara i giocatori di Zidane esercitano un pressing asfissiante nei confronti degli avversari, del resto i padroni di casa non hanno altra scelta se non quella di attaccare per recuperare lo 0-2 dell’andata. Blancos per la prima volta pericolosi al 6′ su calcio d’angolo, Sergio Ramos stacca di testa colpendo la parte alta della traversa. 

Real Madrid-Wolfsburg comincia: andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita del Santiago Bernabeu. Il Real è chiamato a ribaltare lo 0-2 della VfL Arena e si affida a Cristiano Ronaldo, 13 gol in questa edizione di Champions League; confermato Casemiro a centrocampo, mentre il Wolfsburg si presenta ancora con Schurrle da finto centravanti. Calcio d’inizio alle ore 20:45. REAL MADRID (4-3-3): 1 Keylor Navas; 15 Carvajal, 4 Sergio Ramos, 3 Pepe, 12 Marcelo; 19 Modric, 14 Casemiro, 8 Kroos; 11 Bale, 9 Benzema, 7 Cristiano Ronaldo. In panchina: 13 Casilla, 23 Danilo, 2 Varane, 22 Isco, 18 Lucas Vazquez, 10 James Rodriguez, 20 Jesé Rodriguez. Allenatore: Zinedine Zidane. WOLFSBURG (4-2-3-1): 1 Benaglio; 8 Vieirinha, 25 Naldo, 18 Dante, 34 Ri. Rodriguez; 23 Guilavogui, 22 Luiz Gustavo; 16 Bruno Henrique, 27 Arnold, 10 Draxler; 17 Schurrle. In panchina: 28 Casteels, 15 Trasch, 31 Knoche, 4 Schafer, 7 D. Caligiuri, 11 M. Kruse, 12 Dost. Allenatore: Dieter Hecking 

Quale sarà la chiave tattica di Real Madrid-Wolfsburg? 4-3-3 per il Real Madrid di Zinedine Zidane, 4-2-3-1 per il Wolfsburg di Dieter Hecking. Sembra evidente però che al di là dei possibili temi tattici saranno le prodezze dei singoli ad infiammare la sfida del Bernabeu. Cristiano Ronaldo è rimasto a secco alla Volkswagen Arena: una vera e propria rarità in Champions League, e contro l’Eibar l’asso portoghese ha dimostrato di essere caldo per trascinare il Real all’impresa che cambierebbe completamente volto alla stagione. Il Wolfsburg di Dieter Hecking dalla sua non ha mai raggiunto la semifinale della massima competizione europea, ma nel match d’andata con i guizzi di Arnold e Draxler in particolare ha dimostrato di saper mettere in crisi il Real Madrid sul piano dell’intensità, grazie anche all’enorme movimento prodotto in mezzo al campo da Luiz Gustavo e da Guilavogui. Reggere l’urto al Bernabeu significherebbe vedersi aperte le porte del Paradiso.

Ci avviciniamo a Real Madrid-Wolfsburg: l’ultima volta in cui i blancos hanno dovuto recuperare una sconfitta in Germania le cose non sono andate bene. Nella semifinale di Champions League 2012-2013, contro il Borussia Dortmund, il Real Madrid aveva perso 4-1 al Westfalenstadion; al ritorno vinse 2-0 con i gol di Benzema e Sergio Ramos, ma le reti arrivarono in ritardo (83’ e 88’) e così la formazione allenata da José Mourinho fu eliminata. In generale comunque lo score del Real Madrid contro formazioni tedesche è favorevole al Bernabeu: le vittorie sono 21, i pareggi sono 4 mentre le sconfitte sono 3. Il Wolfsburg, che ha una storia europea più recente e meno articolata, ha affrontato soltanto due trasferte in Spagna: non ha ancora vinto, avendo perso 2-1 al Calderon di Madrid contro l’Atletico (1-2 nel 1999) e pareggiato 2-2 al Madrigal contro il Villarreal (nel 2010). 

, valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League, sarà diretta da Viktor Kassai, arbitro ungherese. Il direttore di gara in questa stagione di Champions League ha già diretto un match del Wolfsburg, nella fase a gironi della competizione, contro il Manchester United vinto dagli inglesi per 2-1. Kassai ha diretto centosedici partite internazionali ed ha estratto in totale cinquecentodue cartellini gialli, diciannove cartellini rossi ed ha fischiato trentuno calci di rigore. Nel corso di questa stagione di Champions League Kassai ha diretto il match degli ottavi di finale tra Zenit e Benfica terminato 1-2, mentre nella fase a gironi oltre alla partita del Wolfsburg ha arbitrato anche Arsenal-Dinamo Zagabria (finita 3-0), Leverkusen-Roma terminata 4-4 mentre nelle qualificazioni ha arbitrato il match tra Astana ed APOL terminata 1-0. I suoi assistenti saranno Gyorgy Ring e Vencel Toth. 

Si avvicina Real Madrid-Wolfsburg: uno sguardo ad alcune statistiche delle due squadre – presentate da uefa.com – ci parla di un Cristiano Ronaldo che domina tra i calciatori. Il portoghese è primo per gol segnati (13), per tiri nello specchio della porta (31) e tiri fuori (23); tra i primi cinque per ogni voce statistica, l’unico altro giocatore di Real Madrid o Wolfsburg a comparire nelle classifiche è Casemiro, al dato però dei falli commessi (21, secondo alle spalle di Fernandinho).

E’ invece interessante notare come entrambe le squadre abbiano segnato principalmente nell’area di rigore avversaria: il Real Madrid ha 21 gol nei 16 metri e due fuori area, il Wolfsburg soltanto una volta ha trovato la via della rete al di fuori dell’area avversaria. Pochi anche i gol di testa: sono 3 per il Real Madrid, soltanto uno per il Wolfsburg. I tedeschi inoltre hanno goduto anche di un autogol a favore, nessuno per i blancos. 

Real Madrid-Wolfsburgdiretta dall’arbitro ungherese Viktor Kassai, si gioca martedì 12 aprile 2016 alle ore 20.45 ed è valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League 2015-2016, andrà in scena proponendo agli appassionati un copione assolutamente inaspettato alla vigilia. I tedeschi infatti hanno giocato probabilmente la loro miglior partita stagionale nel match d’andata, andando a conquistare un successo per due a zero che rappresenta ora una montagna dura da scalare per la formazione allenata da Zinedine Zidane.

Certo il Real Madrid in casa è capace di suonare un’altra musica, e dopo l’ultimo netto successo al Santiago Bernabeu contro l’Eibar, il Real ha visto inaspettatamente riaprirsi la corsa alla Liga grazie alla caduta del Barcellona sul campo della Real Sociedad.

Un quadro dunque che riporta in lotta per tutti i principali obiettivi stagionali Cristiano Ronaldo e compagni, a patto di centrare una rimonta contro il Wolfsburg non impossibile, ma sicuramente difficile vista anche l’inusuale difficoltà nell’andare in gol manifestata dagli spagnoli nel match disputato in Germania. I tedeschi in campionato sembrano aver definitivamente perso il treno-Champions, tanto più che nell’ultimo impegno casalingo è arrivato soltanto un pareggio contro il Mainz.

Anche per la qualificazione in Europa League ci sarà da sudare, ma la squadra di Hecking è ben consapevole di avere un’occasione per scrivere la storia al Bernabeu, senza dimenticare che le imprese sono nelle corde del Wolfsburg, come quella compiuta ad inizio stagione con la Supercoppa di Germania strappata al Bayern Monaco.

Le probabili formazioni che si troveranno di fronte allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid. I padroni di casa del Real giocheranno con il numero uno del Costa Rica, Keylor Navas, tra i pali, mentre i centrali di difesa saranno Sergio Ramos e il portoghese Pepe. Tutti brasiliani gli esterni della retroguardia con Danilo schierato a destra e Marcelo a sinistra.

A centrocampo il loro connazionale Casemiro sarà affiancato dal croato Modric e dal tedesco Kroos, mentre nel tridente offensivo si muoveranno al fianco del centravanti francese, Karim Benzema, il gallese Gareth Bale e l’asso portoghese Cristiano Ronaldo.

Il Wolfsburg risponderà con lo svizzero Benaglio tra i pali, il portoghese Vierinha schierato in posizione di terzino destro e l’altro svizzero Ricardo Rodriguez in posizione di terzino sinistro. I brasiliano Naldo e Dante saranno i difensori centrali, con il loro connazionale Luiz Gustavo al centro della linea mediana al fianco del francese Guilavogui. L’altro brasiliano Bruno Henrique Pinto, Arnold e Draxler giocheranno di supporto a Schurrle, schierato come unica punta.

Per la qualificazione in semifinale ci sarà dunque da sudare per il Real Madrid, soprattutto se il Wolfsburg riuscirà ad andare a segno in trasferta. Per la vittoria nel match di ritorno le principali agenzie di scommesse non sembrano comunque avere dubbi, assegnando nettamente alla squadra di Zidane i favori del pronostico con la quota per il segno ‘1’ fissata a 1.20 da Eurobet, mentre Bet365 moltiplica addirittura per 15.00 la posta scommessa sul blitz tedesco al Bernabeu. L’eventuale pareggio viene offerto ad una quota di 8.20 da 888.it.

Real Madrid-Wolfsburg, martedì 12 aprile 2016 alle ore 20.45, sarà una sfida che potrà essere seguita in diretta tv e in esclusiva da tutti gli abbonati Mediaset Premium, sul canale Premium Sport 2 HD oppure in diretta streaming video con un collegamento tramite pc, oppure device mobili come smartphone o tablet, sul sito play.mediasetpremium.it, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Premium Play.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori